Nòvas d’Occitània    Nòvas d'Occitània 2012

invia mail   print document in pdf format Rss channel

Nòvas n.115 Avost 2012

VEN DEVISAR a Robilant (Val Vermenanha)

VEN DEVISAR a Robilante (Val Vermenagna)

di Dario Anghilante

VEN DEVISAR a Robilant (Val Vermenanha)
occitan

A Robilant cors de lenga dal 29 d'avost al 20 d'octobre


“Ven devisar” es lo títol de lhi encòntres que tuchi lhi mèrcres, dal 29 d’avost al 10 d’octobre, se tenarèn a la Biblioteca “M. Silvestro” de Robilant. L’expression devisar s’utiliza pas d’en pertot dins las valadas e vòl dir conversar, parlar e lo trobem decò en francés: deviser.
Lo manifest que propaganda l’iniciativa ditz: “Dal moment que intres en biblioteca al moment que sòrtes parlem mèc occitan, a pas d’emportança se lo sas o pas, l’emportant es tacar. Aqueli que lo san lo passon a lhi autri”.
Donc es una bòna ocasion per se trobar e parlar occitan e aquò sierv a provar plaser e veire que parlar la varianta d’un país o d’un autre, d’una valada o de un’autra gava pas las possibilitat de se capir e comunicar sensa passar a un’autra lenga. Malgrat lhi malurs dal passat nòstra lenga a mantengut una granda unitat e arriba sovent de retrobar dins d’autri d’expressions da nosautri eissubliaas o de mesmas manieras de dir a granda distança.
Per qui practica gaire sovent la lenga es l’ocasion per s’esfogar e se desblocar e per qui la conois pas es un ver banh dins la lenga. Na lenga per la parlar chal l’utilizar.
Es pas verament un cors de lenga mas pòl decò l’èsser perqué se tractarè tanben de lectura e escritura de l’occitan alpin perqué lhi a de gent que parla la lenga e voleria la lèser e l’escriure mas conois pas las reglas que, coma en totas las lenga dal mond, existisson tanben per l’occitan. La mancança de l’escòla nos a fach d’analfabets dins nòstra lenga.
Aquò se passarè dins l’après metzjorn da 2 bòt e metz a 6 oras mentre que de sera, da 8 e mesa a 11 e mesa, veneren de personas per tractar d’arguments o far veire de materials filmats coma “Vòutz de Vermenanha e Ges”, “Cjavelârs e Pelassiers”.... Tot aquò sempre en occitan.
Navise-te e areveir-se.

italiano

A Robilante corso di lingua dal 29 agosto al 20 ottobre


“Ven devisar” è il titolo degli incontri che ogni mercoledì, dal 29 d’agosto al 10 d’ottobre, si svolgeranno presso la Biblioteca “M. Silvestro” di Robilante. L’espressione devisar non si utilizza in tutte le valli e significa conversare, parlare ed è presente anche il francese: deviser.
Il manifesto che pubblicizza l’iniziativa fa capire che sarà un vero e proprio bagno nella lingua occitana perchè quella verrà utilizzata durante gli incontri.
È quindi una buona occasione per trovarci e provare piacere a parlare la nostra lingua e constatare che parlare una variante di un paese o di un altro, di una valle o di un’altra non impedisce di capirci e comunicare agevolmente senza dover ricorrere un’altra lingua. Malgrado le persecuzioni subite nel passato, la nostra lingua ha conservato una grande unitarietà e capita sovente di ritrovare negli altri delle espressioni da noi dimenticate o gli stessi modi di dire in luoghi molto distanti fra loro.
Per chi ha poche occasioni per praticare la lingua è l’occasione per sfogarsi e sbloccarsi e per chi non la conosce rappresenta una vera immersione linguistica. Daltronde per saper parlare una lingua bisogna utilizzarla.
Non è strettamente un corso di lingua ma si tratterà anche di lettura e scrittura dell’occitano alpino visto che molti che conoscono la lingua vorrebbero saper leggere e scrivere ma mon conoscono le regole che, come in tutte le lingue del mondo, esistono anche per l’occitano. La mancanza di insegnamento ci ha resi anafabeti nella lingua che parliamo.
Quanto detto si svolgerà dalle ore 14.30 alle 18 e alla sera, dalle 20.30 alle 11.30, interverranno dei testimoni della memoria linguistica con conversazioni su temi specifici e proiezioni di materiali multimediali come “Vòutz de Vermenanha e Ges”, “Cjavelârs e Pelassiers”....
Ricordati e arrivederci.


Condividi