Portal d’Occitània    Letteratura occitana

invia mail   print document in pdf format

Ugo Flavio Piton - Poesie

La chiave d'oro

La Clau d'or. (A ma mamma)

poesia di Ugo Flavio Piton

La chiave d'oro
italiano

Come

Un vento rovente

Che tutto afflosia e incenerisce,

gli anni,

il male

e la febbre

mi bruciano

dentro e fuori.

Le mie labbra,

riarse e sanguinanti,

sanno solo più ripetere,

io che sono mamma:

mamma... mamma... mamma...

Il mio vecchio cuore

mi canta , giorno e notte,

bussando piano, piano,

dolce... dolce...

Proprio sottovoce:

coraggio... coraggio...

la Sofferenza

è la Chiave d'oro che apre

la Gran Porta del Paradiso.

occitan

Coumà

un'auro chaudo

que tout aflapì e ensêrî,

lh'ân,

lou mal

e la fiouro

me cremman

dint e foro.

Mâ labbra,

rimâ e sanhanta,

lâ sabban mequé pi arpettre,

mi que siouc,

e èrou mamma:

mamma...mamma....mamma...

Moun velh cör

me chanto, journ e nöit,

en tabasant plan, plan,

dous...dous...

proppi sout-vous:

couragge...couregge...

la Soufranso

l'ee la Clau d'or que örb

la Gran Porto dei Paradî.


La chiave d'oro

La Clau d'or. (A ma mamma)

poesia di Ugo Flavio Piton

La chiave d'oro
italiano

Come

Un vento rovente

Che tutto afflosia e incenerisce,

gli anni,

il male

e la febbre

mi bruciano

dentro e fuori.

Le mie labbra,

riarse e sanguinanti,

sanno solo più ripetere,

io che sono mamma:

mamma... mamma... mamma...

Il mio vecchio cuore

mi canta , giorno e notte,

bussando piano, piano,

dolce... dolce...

Proprio sottovoce:

coraggio... coraggio...

la Sofferenza

è la Chiave d'oro che apre

la Gran Porta del Paradiso.

occitan

Coumà

un'auro chaudo

que tout aflapì e ensêrî,

lh'ân,

lou mal

e la fiouro

me cremman

dint e foro.

Mâ labbra,

rimâ e sanhanta,

lâ sabban mequé pi arpettre,

mi que siouc,

e èrou mamma:

mamma...mamma....mamma...

Moun velh cör

me chanto, journ e nöit,

en tabasant plan, plan,

dous...dous...

proppi sout-vous:

couragge...couregge...

la Soufranso

l'ee la Clau d'or que örb

la Gran Porto dei Paradî.