T' solit akiji k'èrun la burgà bütàwn 'nt la kavanho, bütàwn lu pichòt 'nt la kavanho e l' purtàwn a la giézo.
Barbo Toni Jìu fezìo na groso famìo, pawre, istavun jüstamént a Solyé Büu....èrun vengǜ ishavàl a la Parokyo e bukò, vos-tü, y an batyà aklo minà la kavanho. Préz, akì dapé la Parokyo y avìo l'oste (Kwaruso, lu famùz oste), i sun anà ki e pé, pawre ke pawre, i sun anà banhàr lu bateàr e y awrèn banhà pitòst bén perdé y an dezmentyà la kavanho s' na mayt ilày dedìn, empàw 'nt l'eskǜr. L'an dezmentyà.
'L saré sta braw, rèm pyurà nhènte, l'an dezmentyà, i sun na fin ilamùn, jo awt, 'nt em post k'es chamo "Sal Ruchàs". Karkǜn sa: "E la kavanho?". "Oy! L'as rèn tü?". "Rén, Maryéto, a! Sas pa la kavanho 'nt w èz està?". "Oy! L'avén dezmentyà ilavàl sla mayt d' Kwaruso!". E y a may partì, sun vengǜ pya -lo.

GRAFIA:

Ch e j sono occlusive palatali come in "ciabatta" o in "gioco"
k e g sono sempre occlusive velari come in "casa" o in "ghiro"
dz è affricata come in "zebra"
ts è sibilante interdentale sorda come in "azione"
s è sibilante dentale sorda come in "sera"
z è sibilante dentale sonora come in "casa"
lh è palatale come in "famiglia"
nh è n palatale come in "pugno"
sh è sibilante palatale sorda come in "scena"
zh è sibilante palatale sonora come nel francese "joli"
th si usa nelle valli Chisone e San Martino. Es.:"unth"(unto)
n finale è faucale. Es.:"pan"(pane)
nn finale è palatale. Es.:"pann"(panno)
y e w sono semivocali come in "ieri" e "uovo"

la dieresi sulle vocali ne indica la palatalizzazione come nelle voci francesi "subir", "oeuf","peser". Lo stesso vale per la semivocale w

l'accento tonico è sempre segnato se cade sulla e: in questo caso è indica l'apertura ed é la chiusura. L'accento tonico sulle altre vocali è indicato soltanto se cade sull'ultima sillaba o su sillabe precedenti la penultima (parole ossitone e proparossitone: si impiega l'accento grave)

l'accento circonflesso serve ad evidenziare situazioni affatto particolari, caratteristiche di determinate zone, come ^r intermedio fra l ed r, caratteristico di un'area intorno ad Oulx.