Enti in rete L.482/99   

Testimonianze dal territorio

Talin il gatto al vino - Un racconto di Natale

Talin il gatto al vino - Un racconto di Natale

Talin lo chat al vin

di Franco Bronzat
italiano So bene che nelle nostre valli un tempo – ma forse ancora oggi- vi era l’abitudine, d’inverno, di consumare in compagnia, un gatto, per far festa. Normalmente si faceva pure uno scherzo verso qualche sempliciotto invitato per l’occasione e alla fine del pranzo uno dei b...
occitan Sabo ben que dins nòstras valadas un viatge -mas la se pòl encara aüra-,la li era l’abituda, d’uvern, de minjar en companiá, un chat, per far bombança. ...
Per un dizionario etimologico dell’occitano alpino (n. 7) esmaruçar [ejmarüsa: / e:marüso: / imarüso:]; esmaroçar [ zmarusa: ]- it. smussare; fr. émousser, arrondir

Per un dizionario etimologico dell’occitano alpino (n. 7) esmaruçar [ejmarüsa: / e:marüso: / imarüso:]; esmaroçar [ zmarusa: ]- it. smussare; fr. émousser, arrondir

Per un dicciònari etimològic de l’occitan alpin (n. 7): esmaruçar [ejmarüsa: / e:marüso: / imarüso:]; esmaroçar [ zmarusa: ]- it. smussare; fr. émousser, arrondir

de Franco Bronzat 
http://www.chambradoc.it/Per-un-dizionario-Etimologico-dellOccitano-Alpino1.page
italiano Le parlate occitane della Val Chisone hanno un verbo particolare per indicare un attrezzo da taglio, coltelo, accetta, falcetto, falce, dal taglio inefficace, che ha perso il filo; si tratta del verbo esmaruçar Anche in val Germanasca e in bassa val Chisone abbiamo eimarusâ [ P...
occitan Los parlars occitans de la Val Cluzon an un verbe particulier per indicar un aise de talh, cóutel, apia, faucét, dalh, que talha pas gaire, qu’a perdut lo fiel; en efet la se dit...
Per un dizionario etimologico dell’Occitano alpino (n.6): solestrelh [ sulestrej]; solestre [ sulestre] – oc. fuòc de Sant Joan; it. falò; fr. feu de joie

Per un dizionario etimologico dell’Occitano alpino (n.6): solestrelh [ sulestrej]; solestre [ sulestre] – oc. fuòc de Sant Joan; it. falò; fr. feu de joie

solestrelh [ sulestrej]; solestre [ sulestre] – oc. fuòc de Sant Joan; it. falò; fr. feu de joie

de Franco Bronzat 
http://www.chambradoc.it/Per-un-dizionario-Etimologico-dellOccitano-Alpino1.page
italiano In alta val Varaita, nel comune di Sampeyre, nella parrocchia del Villar, è presente una parola che sembrerebbe utilizzata solamente in questa parte del comune. Si tratta della voce sulestrej che significa: farò ( Val Vermenanha, Jourdan, Macario et Alii; Elva, Bruna Rosso, Dao...
occitan En auta val Varaita/ Varacha, dins la comuna de San Peire, al Vilar, es presenta una paraula que semblariá anobraa mesquè dins aicèta partiá de la comuna. La se tracta de...
Per un dizionario etimologico dell’Occitano alpino (n.5): esbachar [əzbaʧa:, əzbaʦa:]; bachar [baʧar] - oc. (Alibert) esfaçar; it. cancellare; fr. effacer

Per un dizionario etimologico dell’Occitano alpino (n.5): esbachar [əzbaʧa:, əzbaʦa:]; bachar [baʧar] - oc. (Alibert) esfaçar; it. cancellare; fr. effacer

Per un diccioari etimològic de l’occitan alpenc (n.5): esbachar [əzbaʧa:, əzbaʦa:]; bachar [baʧar] - oc. (Alibert) esfaçar; it. cancellare; fr. effacer

de Franco Bronzat 
http://www.chambradoc.it/Per-un-dizionario-Etimologico-dellOccitano-Alpino1.page
italiano Uno dei maggiori poeti delle Valli, Bep Ros dal Jove, ci ha lasciato un certo numero di poesie sparpagliate in diverse pubblicazioni o in raccolte come I mìou journ , pubblicato posterormente alla sua morte. Bep Ros ha pubblicato la suo opera soprttutto sul giornale Coumboscuro; ...
occitan Un dals majors poetas de las Valadas, Bep Ros dal Jove, nos a laissat un certen numre de poesias esboleiaas dins plusieras publicacions o dins de recuèlh comà I mìou journ , s...
Per un dizionario etimologico dell’Occitano alpino (n. 4): devilha [ adviλä/dəvíjo/ dəvíʤʤa/] = oc. escoba, it, scopa, fr. balai, ALF 107, AIS 1552, ALI 843

Per un dizionario etimologico dell’Occitano alpino (n. 4): devilha [ adviλä/dəvíjo/ dəvíʤʤa/] = oc. escoba, it, scopa, fr. balai, ALF 107, AIS 1552, ALI 843

Per un diccioari etimològic de l’occitan alpenc (n.4): devilha [ adviλä/dəvíjo/ dəvíʤʤa/] = oc. escoba, it, scopa, fr. balai

de Franco Bronzat 
http://www.chambradoc.it/Per-un-dizionario-Etimologico-dellOccitano-Alpino1.page
italiano In alcuni luoghi delle Valli, per indicare la scopa/ escoba 1 , forma più conosciuta nell’area occitana, equivalente ai tipi qui più diffusi ramaça [Angrogna, val Pellice, val Pò 2 , bassa val Varaita, Celle M...
occitan En certeni luòcs de las Valadas, per nomar l’ escoba 1 , forma plus conoissuá dins l’airal occitan, equivalent a los tipes plus difusa...
Bogin - Un racconto di Natale

Bogin - Un racconto di Natale

Bogin

de Franco Bronzat
italiano Nevicava molto in quel tardo pomeriggio del mese di dicembre; scendeva fitta fitta e tutto era sparito in un chiarore lattiginoso. Si era verso Natale e faceva freddo. Il camino della cucina si era quasi spento, rimaneva appena un po’ di brace, rossa. Sarebbero state sufficienti un po’...
occitan Veniá bien de neá en quèla bass’ora dal mes de dezembre; ilh veniá aval serraa serraa e tot era dispareissut dins una claror laitosa. ‘Os eran pas luèn...
La riscoperta di una curenta: una musica per la correnta di Angrogna

La riscoperta di una curenta: una musica per la correnta di Angrogna

La rescubèrta d’una correnta: una música per la correnta d’Angruenha

di Manuela Barale, Giusy Manavella con la collaborazione di Renzo Bonnet

italiano La nostra ricerca si è avviata in modo casuale durante una nostra esibizione a Briançon, nel corso di una festa dei gruppi transfrontalieri franco-italiani. Il nostro gruppo “La Meiro” aveva eseguito varie danze tra le quali la  curenta della Val Chisone, sulla melodi...
occitan Nòstra recèrcha es començaa en maniera casuala durant una nòstra exibicion a Briançon, durant una fèsta di grops transfrontaliers franco-italians- Nòs...
In ricordo di Ugo Flavio Piton

In ricordo di Ugo Flavio Piton

En recòrd de Ugo Flavio Piton

di Franco Bronzat
italiano Ho conosciuto Ugo Flavio Pîton da ragazzo, avevo circa 15 anni e con mio padre ci recammo a Chageoir a visitare il suo frutteto pieno di meli, peri e di belle fontanelle. Ogni tanto andavo a trovarlo per farmi insegnare come si potava e lui pazientemente me lo spiegava. Nel 1967 in occas...
occitan Ai conoissut Ugo Flavio Pîton qu’ero bien jove, aviu a pauc pres 15 ans e abó mon paire ‘os eran anats al Charjaor dal Roure véer son vergier plens de pomiers, de per...
Danze occitane a scuola

Danze occitane a scuola

Danças occitanas a l’escòla

Una bella pubblicazioni dell’Istituto Comprensivo “E. De Amicis” di Luserna San Giovanni
italiano Una bella pubblicazione curata da Manuela Barale, sul tema della danza, dell’Istituto Comprensivo “E. De Amicis” di Luserna San Giovanni, per il progetto “Lingue a confronto” finanziato dal M-I-UR negli anni 2010-2012. Si tratta di un lavoro complesso la cui metod...
occitan Una bèla publicacion curaa da Manuela Barale, de l’Institut Comprensiu “E: De Amicis” de Lusèrna Sant Joan, sal tèma de la dança es sortia per lo proj&e...
Video-intervista a Renzo Ribetto, autore di "Bourcet: fiaba senza tempo"

Video-intervista a Renzo Ribetto, autore di "Bourcet: fiaba senza tempo"

Video-entrevista a Renzo Ribetto autor de "Borcet, fabla sensa temp"

di Maria Anna Bertolino
italiano Nelle Alpi del torinese, uno degli esempi di borgo abbandonato e ora riscoperto è Bourcet, complesso di borgate situate nel comune di Roure (TO), in Val Chisone, che vanno dai 1300 m s.l.m. ai 1800 m s.l.m. Il territorio, da sempre via di transito verso la Francia, ha vissuto sin dagli anni ...
occitan Dins las Alps dal turinés, un di exèmples de borg abandonat e aüra redescubèrt es Borcet, un complèx de ruaas situaas dins la comuna de Rore, en val Cluson, que van ...
Luca Charbonnier: il seiras del fieno di Bobbio

Luca Charbonnier: il seiras del fieno di Bobbio

Luca Charbonnier: lo saràs del fen

di Tatiana Barolin
italianoSe capitate in Val Pellice e siete amanti del formaggio potete fare un salto nella borgata Abses a Bobbio Pellice: troverete ad aspettarvi un giovane allevatore, Luca Charbonnier, intento a lavorare il latte nel suo laboratorio che funge anche da punto vendita. All'età di 27 anni Luca, sposat...
occitan Se capitatz en Val Pelis e la vos plai la toma o poetz far un saut a la borjaa Abses a Buebi: o troberètz un jove alevator, Luca Charbonnier, en chamin a travalhar lo lach en son laboratò...
Valeria Tron: “Leve les yeux” Finalmente! Una cantautrice nelle valli occitane

Valeria Tron: “Leve les yeux” Finalmente! Una cantautrice nelle valli occitane

Valeria Tron: “Leve les yeux” Finalament! Una chantautritz dins las valadas occitanas

di Massimo Manavella. Per ascoltare due delle sue canzoni: Choousìe dë Vërnîs / 3 Mettre d' Néou
italiano Mettendo il disco di Valeria Tron nel lettore, la voce che si diffonde è potente e forte. Valeria non è una donna imponente. È una ragazza minuta. Ma ascoltandola non lo diresti affatto. La prima volta che la vidi sul palco era con Lou Magnaut, un quindicina d’anni f...
occitan En fichant lo disc de Valeria Tron dins lo leseire, la vòutz que s’eslarja es fòrta e potenta. Valeria es pas una frema empausanta, es una filha menua, mas en auvent sa vò...
Lidio Meyer: desertes

Lidio Meyer: desertes

Lidio Meyer: desertes

di Elena Ollivier
italianoLa vita dell'allevatore si divide tra alpeggio e cascina, da sempre l'uomo porta gli animali in quota per meglio sfruttare il ciclo vegetativo della natura. Nel tempo la transumanza era molto più impegnativa ed era il momento più importante di tutta l'annata lavorativa del contadino, s...
occitan La vita de l'enlevaire se partatja entre l'alp e la cascina; da sempre l'òme meira a l'alp las bèstias per esfruchar lhi auts pasturals.Dins lo temp la meiranda era ben mai impenhativa e...
Val Pellice: la valle valdese

Val Pellice: la valle valdese

Val Pelis: valada valdesa

di Tatiana Barolin
italianoLa Val Pellice, percorsa dal Torrente Pellice, uno degli affluenti di sinistra del Po, si trova in provincia di Torino, sulle Alpi Cozie settentrionali. La valle dista circa 50 km da Torino e confina a nord con le valli Chisone e Germanasca, a ovest con la Francia, a sud con la val Po, in provincia ...
occitan La Val Pelis, atraversaa dal Pelis, que se fot puei ental Pò, se tròba en Província d'Turin, s'las Alps Còcias a nòrd. La valada ilh es a 50 km da Turin e ilh confin...
Dall'Atlante alle Alpi. Le comunità marocchine di Torre Pellice e Bussoleno

Dall'Atlante alle Alpi. Le comunità marocchine di Torre Pellice e Bussoleno

Da l'Atlant a las Alps. Las comunitats maroquinas de La Tor e Bussolen

di Maurizio Dematteis
italianoDue comuni (uno occitano e l'altro francoprovenzale) di bassa valle in Provincia di Torino, accomunati dal fatto di ospitare al loro interno due comunità di origine marocchina di notevoli dimensioni:Torre Pellice: comune di 4.573 abitanti della provincia di Torino, nella Val Pellice, situato ...
occitan Doas comunas (una occitana e l'autra franco-provençala) de bassa valada en Província de Turin, acomunaas dal fach d'ospitar doas comunitats d'origina maroquina de dimensions considerabla...
Jeanluis Sappè: il teatro della lingua

Jeanluis Sappè: il teatro della lingua

Luìs Sappè: teatre e tradicion

di Tatiana Barolin
italianoJeanlouis Sappè è nato 64 anni fa ad Angrogna, sulle montagne della Valli valdesi del Piemonte, dove ha insegnato per 31 anni nelle scuole elementari, raccontando la sua esperienza in "Tacoulot, una controscuola" (Emme, 1976) e in "Bagnóou: resistenza e pace" (Meynier 1983). E' ...
occitan Jean-Louis Sappè al es naissut 64 ans fa a Angruenha, s'las montanhas d'las valadas valdesas dal Piemont, dont al a mostrat per 31 ans ent las escòlas elementaras, contant son experien&c...
Da Usseaux: Anna e Claudio

Da Usseaux: Anna e Claudio

Da Usseaus: Anna e Claudio

"Avem fach un sumi" inchiesta sul rinsediamento in montagna a cura di Maurizio Dematteis
italianoUsseaux: uno dei centri abitati più antichi della Val Chisone, situato in posizione soleggiata sulla sinistra orografica della valle, il comune sorge alle pendici dei monti Pelvo e Ciantiplagna. La Val Chisone, che confina ad ovest con la Francia, a nord con la Valle Susa, a est con la pianur...
occitan Usseaus: un di pus vielhs borgs de la Val Cluson, butat en bèla posicion a l'adrech de la valada, la comuna se pausa ai pès di monts Pelvo e Chantiplanha. La Val Cluson, que bòina...
Mulþumesc Val Chisone.La comunità rumena di Pragelato

Mulþumesc Val Chisone.La comunità rumena di Pragelato

Mulþumesc Val Cluson. La comunitat romena de Pratjalat

di Maurizio Dematteis
italianoUltimo comune della Val Chisone, in Provincia di Torino, Pragelato, con i suoi 450 abitanti distribuiti su una superficie di 89 chilometri quadrati, è considerato il capoluogo dell'Alta Val Chisone. Di lingua e cultura occitana, con forti influenze valdesi, Pragelato è situato a 1518 m...
occitan Pratjalat, darriera Comuna de la Val Cluson, en Província de Turin, embe si 450 abitants repartits sus 89 quilomètres quadrats es considerat lo centre premier de l'auta Valada. De lenga ...
Le maestre di Pomaretto

Le maestre di Pomaretto

Las magistras de Pomaret

di Tatiana Barolin
italianoInsegnare il patouà a scuola è veramente importante perché la scuola è l'ambiente più idoneo per sensibilizzare, parlare la lingua e far in modo che sia parlata anche a scuola oltre che in famiglia e nel paese, perché usare la lingua anche nel contesto scuol...
occitan Mostrar lo patuà a l'eicòla l'ei verament emportant perque l'eicòla l'ei l'ambient pus just per sensibilizar, parlar la lenga e far en maniera que sie parlaa decò a l'eic&o...
spacer