Enti in rete L.482/99   

Testimonianze

Pierluigi Ubaudi: la musica delle valli

Pierluigi Ubaudi: la musica deul valaddes

di Pierluigi Ubaudi

Pierluigi Ubaudi: la musica delle valli
italiano
Nelle Valli di Lanzo la musica è stata ed è sicuramente la forma di arte più diffusa, probabilmente perché in una società di sussistenza le risorse di tempo e denaro non erano sufficienti per sviluppare molto le forme di arte che richiedono anni di studio e ingenti risorse economiche. La gente comune si è quindi dedicata alle arti "meno dispendiose" e più facilmente realizzabili, la musica e il canto spontaneo sono un esempio.
La prima grande suddivisione tra le attività musicali nelle Valli di Lanzo è tra musica suonata e musica cantata.
Il canto era ed è sicuramente la più essenziale perché non necessita di mezzi particolari:bastano una o più persone e le loro voci, per questo il canto è sempre stato alla portata di chiunque.
La musica suonata invece necessita di strumenti musicali e di una minima preparazione tecnica, tuttavia ciò non ha impedito a moltissime persone di praticarla attivamente per anni, anche grazie alla disponibilità di numerose bande musicali che in molti casi hanno messo a disposizione gratuitamente strumenti e conoscenze il che ha permesso a molti di imparare a suonare senza grossi sacrifici economici.
Il canto e la musica suonata, oltre ad avere un'importante funzione artistica hanno anche una rilevante funzione sociale; entrano in gioco in tutti i momenti più importanti della vita comunitaria e personale.
Oggi si è abituati ad associare la musica a momenti di allegria e spensieratezza ma, soprattutto un tempo, essa era fondamentale anche in situazioni più solenni come funzioni religiose, funerali ecc..
La musica suonata necessita sempre di un minimo di organizzazione, i suonatori si raccolgono spesso in Bande musicali incontrandosi periodicamente per le prove e si servono di partiture scritte. Fa eccezione la "musica da ballo" che è di solito più spontanea e tramandata a memoria, in questo caso raramente si suona leggendo spartiti e molti strumenti suonano "a orecchio".
La musica cantata è quasi del tutto spontanea e i gruppi di cantori non hanno componenti fissi ma si formano aggregando persone in modo libero e abbastanza aperto.
Per questo motivo il risultato musicale e l'insieme delle voci variano di volta in volta in un continuo rimescolarsi di interpretazioni diverse:
Solo negli ultimi 30 anni sono nati gruppi canori e cori che propongono un approccio più tecnico e metodico. Se da un lato ciò ha permesso una maggiore qualità del canto, dall'altro si rischia di perdere alcuni aspetti preziosi e tipici di questa musica: la spontaneità, la libertà esecutiva e quella specie di fermento creativo che rende il canto spontaneo così umano e coinvolgente.
Nelle Valli di Lanzo la passione e la convinzione di suonatori e cantori sono fortissime.
Probabilmente tanti aspetti della vita di paese, senza musica, perderebbero quasi del tutto la loro carica emozionale.
La processione del santo patrono non è immaginabile senza la banda, le feste di montagna senza i canti e le baldorie pomeridiane non sarebbero le stesse.
Ovviamente quando si mettono in campo passione ed entusiasmo, anche le eventuali discussioni e incomprensioni sono accese e vivaci. In ogni paese si racconta di litigi e baruffe legate alla musica, per esempio si discute su come deve essere eseguito un vecchio canto o una suonata o su chi abbia maggiore capacità ad interpretare una parte.
Da queste numerose diatribe, che si succedono sempre diverse ma sempre uguali, è nato il modo di dire ..... "è sempre stata musica".
franco-provenzale La prima grosa divisioun del tradissioun musical an't el Val ‘d Lanss puen fala antra musica sounai e musica tchantai.
Lou tchant est suguramant la piu esensial perquè i at nhin bousounh ‘d mezzi particular: E basteut essi un o an pocchi e douvrà la vous.
Est par sanquì que lou tchant al sampa stà a la pourtà ‘d tuiti:
Anvecce la musica sounai i at bousounh ‘d Strumant e almenou dun stisat deu studi.
Comunque sousi e iat nhin ampedi a 'm baroun ‘d jenss ‘d souna
Per tanti an , anche grassie a tante bandess che souvant ou l'ant buta a dispousissioun, per niante, li strumant e ‘l counousensess.
Parei tante janss ou l'ant poussu amparà a sounà sensa bousounh de spendi troppi solt.
Lou tchant e la musica ou l'ant nhin mac na funsioun artistica ma co una grosa funsioun social. Ou intrount an gioeuc an touiti li moumant piu ampourtant dla vita personal e dou paiss.
Aou di d'inquè sén abituà a pensà a la musica antli moumant d'arlegrì ma, spetchalment
an bot, la musica i-eret foundamental co ‘n tel sitouasioun piu seriess, coume ‘l cerimoniess religiousess, sepoulturess ecc.
La musica sounai I at sempa bousounh d'un minim d'ourganizasioun, li sounadou ous treuvount souvent an Bandess, ous treuvount per scola'd musica e ou dovrount ‘d partituress scritess.
N'ecessioun est la musica da bal que ‘d solit i-ist più spontanea e is tramandet a memoria,
difatti quanc es sounet da bal es lest da ra e tanti strumant ou sounount a ourei.

Lou tchant anvecce al casi tout spontaneo e li troup'd tchantrin ou l'ant nhin sampa ‘l stessess persouness ma ous fouarmount an maneri bastansi libra.
Propi per sousì la qualità ‘dla musica e del vouss ou sount touiti li bot diferent.
An ‘t i ultimi 30 an e iat nà ‘d troup 'd tchantrin e ‘d cori cou tchantount an na maneri piu tecnica e seria. Da na part ou tchantount miai ma d l'aouta ou risquiount ‘d perdi ‘d carateristiques presiousess e tipiquess d' stou tipou ‘d musica: la spountaneità, la libertà ‘d tchanta onhidun coun soun "geuddu" e sla particoular atmosfera creativa qui rant unic lou tchant poupoular .
An't el Val eud Lans la pasioun e la counvinsioun dli sounadou e dli tchantrin u sount ambaroun fouartess. Proubabilment, sensa musica, tanti aspet ‘dla vita dou paiss ou perdrean la sua emousion.
La purcissioun ‘dla festa patrounal es peut nhin pensala sensa la musica qui sounet, el festess an mountanhi sensa tchant e baldoriess ou sreant nhin el stessess.
Est nourmal que quand que es butet la pasioun e l'entousiasmo an't una tchosa co al rusesss e ‘l discusioun ou vianhount tchaoudess.
An toui li paiss es quentet ‘d ruses e ‘d discusioun dre dla musica, es discut ed coume qui fait na tchansoun o una sounadda o su qui quest piu bun a sounà na part.
Est propi da toutess ste discusioun que ou sount sampa staiess da pi a meno el solitess, que e vint la maneri 'd di "est sampa stà musica".