Enti in rete L.482/99   

Recupero della memoria

Fazé pi gnint bruzà gnune bèstie.

Non fate più bruciare alcun animale.

Fondo Sonoro Marica Barbaro

Intervista traccia 09 B, (01.36/02.00)

Informatore: sconosciuto

Luogo: Toje

Data: 21/08/1986

Fazé pi gnint bruzà gnune bèstie.
franco-provenzale

Pruma veus: ahhh ou 't alavet travaìi la sout aou Meurcan ou fazèt lou queuntouné é dopou oun cuìivet touta la rouménta qu'è-y-ère peur qui é dopou lèn vistchìa lou fua ...é dopou lai è-pasia eun grìi é ou l'eu dit parèi "Ourà lou tapou sì eunt 'oou fua"...dicount ou l'a fait 'na bruta mort lou grìi cou bruzà, dicount eud fa mai bruzà gnune bèstie ... dopou mia mare ... prope 'na minuta dopou è 't alaya sou truc i-a brayà "Papà vinà a ca qué la Téta a s'a bruzaye touta" ... a l'a dit parèi ...  ehhh dizet sémper ...fazé pi gnan bruzà gnune bèstie ... perqué la fai fare 'na bruta mort" ... é poi vinua ansai ...aout éiquì totta bruzai...

Scounda veus: come ... la tchamba ...

Pruma veus: ...la tchamba ... da pouént a founs ...

Scounda veus: alavou a scola coun la tchamba parèi ...

Tèrsa veus (fieutta): perqué?

Scounda veus: ehhh perqué questi qui si erano attaccati qui ...

Pruma veus: i-avé fam ... i-avé eut an é la nona i-a dit "Va gnan éiquì tacà lou parvé dlou bai dlé vatche" é quiél i-avé fam ... i-avé eud testagne su fua ... ou 't alà pìi eul testagne cou èrou apèina tchaoude gnan coite cou istavount soou bai ... ou-y-èret co grant a métà forse gnanca...

Scounda veus: mènou...

Pruma veus: tchamba iquì pla via coume 'na patata tiria via playa da pouént a founs ... poi 'sta tchamba iquì è s'è eungramisìaya ...è 't alà su ...tacà a l'aoutra é dopou mama totte eul noit è-y-avé da fa la méizinna é ...

Scounda veus: ou li dounavet pèi d'ai é lou pès eud dou-y-eut ...

Pruma veus: eul père d'ou-y-eut ...

Scounda veus: ...bon pér bon ... sai pa cant è durà lou pès gro équì ..ou tiravet poc a bot ...mertouriaye ... duraye poc ...

Pruma veus: n'an ... più d'un n'an ...

Scounda veus: sès mèis, sènsa coutchasse mama, semper li vizìn a mè ... ant 'oou tèn ...perqué aleura eunt la stansia è fazèt frèt ... é allian gnanca ... sès mèis é can qu'è eum méizinavet è-y-avet la djeun éiquì vizìn, dicount qu'è scapavount via perqué brayavou poou capì ... qué bruzèn meuc 'na friza é nou fait maou ...d'éisì a dju ...

 

italiano

Prima voce: ahhh andava a lavorare laggiù a Meurcan faceva il cantoniere e dopo raccoglieva tutta la spazzatura che c'era nei dintorni e dopo accendeva il fuoco... e poi da lì è passato un grillo e ha detto così "ora lo metto qui nel fuoco"... dicono che quel grillo bruciato, abbia fatto una brutta morte, dicono di non bruciare mai nessun animale...dopo mia madre... proprio un minuto dopo è andata sulla balza e ha chiamato "Papà vieni a casa che la Tèta si è bruciata tutta" ha detto così...ehhh diceva sempre..."Non fate mai più bruciare nessun animale ... perché gli fate fare una brutta morte"... e poi venuta in qua... lassù tutta bruciata...

Seconda voce: come... la gamba ...

Prima voce: ...la gamba...dall'inizio alla fine...

Seconda voce: andavo a scuola con la gamba così...

Terza voce (bambina): perché?

Seconda voce: ehhh perché questi qui si erano attaccati qui ...

Prima voce: aveva fame... aveva otto anni e la nonna gli aveva detto "Non andare la vicino al treppiede delle mucche", ma lui aveva fame... c'erano delle castagne sul fuoco...è andato a prendere le castagne sul fuoco...è andato a prendere le castagne che erano appena calde non cotte che stavano sul treppiedi...non era alte neanche la metà...

Seconda voce: meno...

Prima voce: la gamba qui pelata via come una patata tirava via pelata dall'inizio alla fine... poi questa gamba qui si è infettata... è andata su...attacata all'altra e dopo la mamma tutte le notti doveva fare la medicazione e...

Prima voce: le pietre nel letto...(?)

Seconda voce: bon ... per bon... non so quanto sia durato il peggio...andava avanti un po' per volta...martoriata...durata un po'...

Prima voce: un anno ...più di un anno..

Seconda voce: sei mesi senza coricarsi mai, la mamma, sempre lì, vicino a me... nel tempo... perché allora nella stanza faceva freddo... e non andava neanche...sei mesi e quando mi medicava c'era la gente qui vicino, dicono che scappasse via tanto urlavo, puoi capire...che quando ci bruciamo un pezzettino, ci fa male...da qui in giù...