La ricerca, condotta nel Distretto scolastico n. 60 di Borgo San Dalmazzo (che comprende le valli Pesio, Vermenagna, Gesso e Stura), tratta della tradizione del Carnevale.

L'obiettivo, come illustra Walter Cesana nella premessa, era quello della "tutela e promozione del patrimonio linguistico e della cultura locale" nell'ottica di una scuola che "non deve rinnegare il passato che può essere reso vivo e «futuribile» con una molteplicità di proposte culturali e linguistiche".

Nel libro sono state riportate anche le interviste in piemontese, in quanto il lavoro si proponeva di valorizzare le lingue naturali presenti nel territorio del Distretto.

I paesi in cui hanno avuto luogo le interviste archiviate nel "Tresòr de lenga Corpus Testuale" sono: Aisone, Andonno, Bersezio, Boves, Demonte, Entracque, Gaiola, Pietraporzio, Rittana, Robilante, Roccasparvera, Sambuco, Valdieri, Vernante, Vinadio.