Enti in rete L.482/99   

Paeasaggi di Pietra

L’architettura delle valli occitane italiane

L’arquitectura de las valadas occitanas en Itàlia

L’architettura delle valli occitane italiane
italiano Di questo paesaggio costruito occitano, le costruzioni architettoniche e le borgate rappresentano l’elemento più evidente e riconoscibile.
In realtà ogni singola valle, vallone laterale, zona ha messo a punto nel corso dei secoli una propria specifica tipologia insediativa e architettonica.
Se la pietra pare costituire il comune denominatore, viaggiando attraverso le valli occitane italiane possiamo infatti ritrovare molteplici variazioni e diversità.
Nelle alte valli Susa, Chisone e Varaita – le quali per centinaia di anni hanno fatto parte con Briançon e il Queyras della cosiddetta repubblica degli Escartons – predomina ad esempio un tipo di casa cubica e dalle grandi dimensioni profondamente differente dalle altre vallate, e in cui il legno gioca un ruolo importante.
In alcune zone delle valli Stura e Maira compare una tipologia costruttiva tipica del nord Europa denominata blockbau (travi di legno sovrapposte orizzontalmente e incastrate ortogonalmente tra loro) che costituisce un unicum per il versante italiano delle Alpi Marittime e Cozie.
Perché tutte queste diversità? Perché da sempre le Alpi, più che una barriera, hanno rappresentato uno spazio di frontiera aperto e permeabile agli scambi culturali, economici, tecnici.
Elementi architettonici di altre aree geografiche sono stati quindi assorbiti e rielaborati a livello locale, fatto che conferma la dinamicità e vivacità dell’area alpina lungo molti secoli.
Malgrado questi molteplici elementi specifici e differenti, due sono i caratteri ricorrenti nel paesaggio delle vallate occitane.
Il primo è la struttura insediativa per borgate. Questo è un elemento tipico delle nostre vallate, che non trova riscontri ad esempio sul versante settentrionale delle Alpi, dove predominano le case isolate.
Nelle vallate occitane l’elemento base del vivere montano è invece rappresentato proprio dalla borgata, e dai suoi meccanismi di vita comunitari.
Il secondo carattere ricorrente è l’uso della pietra, che in alcune valli – come quella del Po – viene a costituire il materiale principe e assoluto nella costruzione degli insediamenti e del paesaggio.
occitan D’aqueste païsatge construït occitan, las maison e las ruaas representen l’element mai evident e identifiat.
A dir lo ver chasque valada, comba, zòna, a bastit dins lo temp una sia particularitat insediativa e de construccion.
Se la peira parèis èsser lo comun denominator, en virant dins la valadas occitanas trobem de segur de diferenças.
Dins las autas Val d’Ols, Cluson e Varacha – que per de sècles an partatjat un destin comun embe Briançon e lo Cairàs dins la República de lhi Escartons – domina na maison de tipe cúbica de grandas dimensions, ben diferentas da las autras valadas e lo bòsc es fòrça utilizat.
La lhi a de zònas de la val d’Estura e de la val Maira ente salh fòra una tipologia de contruccion dal Nòrd Euròpa que lhi dien blockbau (de traus de bòsc un sus l’autre que s’enchastren a las cantonaas a lhi autri traus) e aquò es particular d’aquela zòna per totas las Alps Marítimas e Còcias.
Coma vai que trobem aquelas diferenças? Las trobem perque las Alps despuei long temp an pas representat una barradura al contrari son estaas una frontiera dubèrta per baratar la cultura, la ròba, la tècnica.
D’elements arquitectònics que venien de fòra son estats empremiats, revists, modifiats, chambiats e aquò afortís l’idea que lo territòri alpin era viu e dinàmic.
Ben que lhi sien aquestas diferenças lhi a dui elements que trobem d’en pertot dins las valadas occitanas.
D’en premier la sistemacion a ruaas qu’es típica de nòstras valadas e trobem pas al Nòrd de las Alps ente domina la maison soleta e isolaa.
Dins las valadas occitanas la ruaa era lo centre de la vita en comunitat.
Un autre caràcter comun es l’utilizacion de la peira. Per ben de valadas, coma la Val Pò, representa lo solet material utilizat per bastir las maisons, las ruaas, e marca fòrt lo païsatge.