Enti in rete L.482/99   

Paisana pais occitan

Dove porta il Buco del Viso?

Ente pòrta lo pertuis dal Vìsol

Dove porta il Buco del Viso?
italiano Il Buco di Viso è il primo traforo delle Alpi; fu fatto costruire da Ludovico II Marchese di Saluzzo nel 1480 come punto di passaggio lungo la "Strada del sale", antica e vitale via di comunicazione tra il territorio francese e il Marchesato di Saluzzo, per superare l'arduo passaggio del colle delle Traversette. Per il Buco di Viso passavano riso, lana e pellami diretti in Provenza e Delfinato. Sul versante delle Valli occitane arrivavano drappi, cavalli, bestiame e, soprattutto il sale dello stagno di Lavalduc presso Berre. Nel 1588 le guerre, la decadenza del Marchesato e la presenza di stagioni invernali molto rigide portarono all'abbandono del tunnel a vantaggio di valichi posti a quote più basse.
Oggi il traforo è, con il passo delle Traversette (2930 m.), una delle attrazioni di un moderno sentiero che passando anche per Paesana, ormai da molti secoli, si inoltra attraverso la storia e l'avvincente bellezza del gruppo del Monviso, raggiungendo le sorgenti del Po, fino al Monte Granero e le Rocce Fourioun dell'Alta Valle Po, collegandosi funzionalmente con i nuovi percorsi di "Orizzonte Monviso" e del "Monte Bracco: la montagna di Leonardo".
Il Buco di Viso, oggi, è un percorso turistico che unisce, come nel passato, un'unica cultura: quella occitana.
occitan Lo pertuis dal Vísol es estat la premiera tuna de las Alps e sa construccion foguet ordinaa dal Marqués de Saluces Ludovic II ental 1480 coma ponch de passatge al lòng la "Via dal Sal", antica e importanta via de comunicacion entre lo territòri francés e lo Marquesat de Saluces, per evitar lo còl de las Traversetas que era de mal far. Per lo pertuis passavon ris, lana e pèls vèrs la Provença e lo Delfinat, dal temp que dal versant de las valadas arrubavon teissuts, cavals, bestiam e mai que tot la sal de l'estanh de Lavalduc arent Berre. Dins lo 1588 las guèrras, la decadença dal Marquesat e de sasons invernalas tròp freidas senheron l'abandon de la tuna a vantatge d'autri còls mai bas e simples da sobrar.
Encuei lo pertuis es, ensem al còl de las Traversetas (2930 m.), una de las atraccions d'un modèrn viòl que, passant per Paisana e percorrent l'estòria dins un païsatge de raira belessa, arriba a las sorsas dal Pò fins al Mont Granier e las Rochas Forion e se collega embe lhi nòus percors de "Orizzonte Monviso" e dal "Monte Bracco, la montagna di Leonardo".
Lo Pertuis dal Vísol es encuei tamben un percors turístic que lia, coma dins lo passat, una mesma cultura, aquela occitana.