Enti in rete L.482/99   

Paisana pais occitan

Dov'è la cultura?

Ent'es la cultura?

Dov'è la cultura?
italiano François Fontan, che arrivava dalla Guascogna, filosofo, etnista e di grandi sentimenti occitani, definì i confini linguistici delle Valli Occitane e fondò nel 1968 il Movimento Autonomista Occitano che rivendicava la dignità di popolo agli abitanti delle valli. Ne ricercava l'autonomia e si deve a Fontan la presa di coscienza dell'appartenenza etnica da parte degli occitani alpini, nonché le prime indagini linguistiche condotte con metodo scientifico sul territorio occitano cisalpino.
Alla sua memoria è stata dedicata la biblioteca di studi occitani (Sentre cültüral usitan François Fontan), situata presso la locale biblioteca comunale di Paesana aperta al pubblico settimanalmente per consultazioni del notevole patrimonio bibliografico presente.
Nuto Revelli raccolse centinaia di testimonianze di contadini e montanari del Cuneese e le pubblicò sotto forma di interviste ne "Il Mondo dei vinti". Per aver dato voce a queste testimonianze che nascono dagli emarginati, dai dimenticati della terra cuneese, dai reduci della campagna di Russia di "Mai tardi" o dalle donne de "L'anello forte", a lui è stata intitolata la biblioteca comunale di Paesana. Sono disponibili alla lettura ed al prestito oltre 11.000 volumi grazie all'attento e continuo lavoro del Consiglio di biblioteca sotto la preziosa direzione di Isa e Nana Lungo, instancabili organizzatrici anche dell'Università di Valle della Comunità Montana Valli Po, Bronda e Infernotto.

occitan François Fontan qu'arribava de la Gasconha, pensaire, etnista e de grand sentiment occitan, fondec dins lo 1959 a Niça lo Partit Nazionalista Occitan e ental 1968 a fraisse en Val Varacha lo Moviment Autonomista Occitan que rivendicavon la dignitat de pòple a lhi abitants de tot lo territòri de lenga d'oc. Fins an aquel moment dins nòstras valadas degun sabia ren de son apartenença linguística e se deu a Fontan la novèla presa de consciença de lhi occitans alpins e aquelas recèrchas linguísticas sal territòri per definir lhi confins.
A sa memòria es estat dediaa la bibliotèca d'estudis occitans (Sentre cültüral usitan François Fontan), que se tròba dins la bibliotèca comunala de Paisana e dubèrta al públic septimanalment, richa d'un remarcable patrimòni bibliogràfic.
Nuto Revelli a reculhit centenas de testimonianças de montanars e païsans dal cuneés e las a publiaas coma entrervistas dins lo volum "Il Mondo dei vinti". Per aver donat votz an aquesti racònts de vita que naisson da lhi emarginats, da la gent eissubliaa de la tèrra dal cuneés dai sobreviscuts a la campanha de Rússia de "Mai tardi" o da las fremas de "L'anello forte", a ele es estaa dediaa la bibliotèca comunala de Paisana. Son disponibles mai que 11.000 volums, gracias a l'atent a constant trabalh dal Conselh de la bibliotèca dessot la preciosa direccion de Isa e Nana Lungo, organizatritz decò de l'"Università di Valle" de la locala Comunitat de Montanha Pò, Bronda e Enfernòt.