1980

Modi di dire dal dizionario occitano di Elva

Tipologia file: testo Oc
Tipologia testo: modi di dire
Grafia testo Oc: mistraliana
Data Pubblicazione: 1980
Fonte: OV, 6 ottobre 1980 (n.7), N.53, p.3
Autore:
-del testo Oc: Pietro Antonio Bruna-Rosso (L'Auro)
Luogo:
-di provenienza dell'autore del testo oc: Elva
Valle: Maira


Anar foro di fùei impazzire, andare in gran collera.

 

Avér arranja l'afar dal bur aver risolto una questione complicata.

 

Avér la chamiso marnéto aver la coscienza sporca, colpevole.

 

Avér la lèngo destroupia esser persona maldicente e ciarliera.

 

Avér lou pan sal gral aver tutto quel che occorre: moglie, denaro etc.

 

Avér 'n os dur da rousiar dover superare gravi difficoltà.

 

Avér pa da gavasse lou chapèl non essere debitore ad alcuno.

 

Avé pa en sòut per far chantar en borgn essere senza denaro e fare il gradasso.

 

Avér pa fréit ai pé essere ricco, benestante.

 

Avér pi 't blago que 't tabac fare molte ciancie ma pochi fatti

 

Butar na péiro sal passa dimenticare, perdonare, ritornare amici.

 

Cercar n'agüio 'nt al paìer cercare l'impossibile.

 

Cha lavar la lissìo en famiho i contrasti devono risolversi in famiglia senza intermediari.

 

Chapar en cau da na mulo contrarre una malattia venerea.

 

Counouisse la machavèlico conoscere l'inganno e diffidare.

 

Counouisse pél per pimo conoscere perfettamente i difetti, le virtù di, una persona.

 

Counsoulacioun di dana chi gode del male fatto ad altri.

 

Crèire que le lèure pounoun sempliciotto che crede a tutto ciò che gli dicono

 

Descurbir i pataras scoprire le malefatte di qualcuno.

 

Es en boucoun da préire cosa buona e bella che piace ancheai preti.

 

 


commenta







 Desidero ricevere una mail in caso di risposta al mio commento

  
commenta