Enti in rete L.482/99   

"Quanti asini"

“CANTI ANXǏ”

"Quanti asini"
italiano

In quegli anni, in uno di quei...

paesetti delle nostre vallate il sindaco

non poteva più sopportare...

che nelle giornate di mercato, quei

paesani attaccassero gli asini e le

somare agli anelli davanti al

portone del comune, per ore e ore...

E fa di-smurare gli anelli e passare

una mano di calce alla facciata del

municipio, sperando che gli interessati

capissero.. l'antifona, ma niente

da fare e al prossimo mercato gli...

asini e somare erano.. tante di più.

Allora decide di far passare a battere

la cria, per la gente del paese, ed ha la

bellissima idea di fare un'ordinanza...

sul portone a beneficio dei forestieri.

Il testo di quell'ordinanza... tanto studiata

che, che però manca di logica dialettale

e dice:

Nelle giornate di mercato è fatto divieto

assoluto d'attaccare gli asini davanti alla porta

del comune... perché disturbano...

quelli che... sono... dentro!

occitan

Stǐ anǐ, n't'n' ün d'stǐ paixöti

d'ĕe nŏstre valaie, e scindacu

n'ĕ purǐa cǐü hüpurtăa k'n'ĕ ğǐǔrnaie

d'ĕ m'rcá, kǐli paixan atăkĕhu ǐ ankǐ

e haǔme a ï anĕli d'năi e purtǔn..

d'ă cumüna, p'uře e uře.

e fai d'smürăa ï anĕli e pahăa n'ă măn..

d'caǔhǐna aa facǐăta d'ĕ mǔnǐcǐpǐu,

sp'rănd k'ï nt'rhăï capǐscĕhu..

l'antǐfuna, má rĕn d'ă făa, a e..

prŏscǐmu m'rcá ï anxi e ĕe haǔme ĕřu..

tante d'cǐü.

Alǔra e d'cǐd d'făa pahăa a batǐ..

a crǐa, p'a ğĕnt d'ĕe paǐ, ĕe l'ă..

a b'lǐscǐma idĕa d'făa n'urdǔnanha..

hü e purtǔn a b'n'fǐhǐu d'ǐ fur'stĕe.

e tĕst d'kĕla urdǔnanha..

tant stüdǐaia k'p'rŏ..

e pĕca d'lŏğǐca dǐalĕtale,

ĕe e dǐ:

n'ĕe ğiǔrnaie d'ĕ m'rcá, e fac d'vǐĕt

ahülüt d'ă tăcăa.. ï anxi d'năi a porta

d'ă cumüna.. pirkĕ d'sturbu...

kǐli.. k'hǔn.. drǐnt!

 

 

Vǐncĕ Perrone