Enti in rete L.482/99   

"Povero fiume"

"PAŬŘA RǏBĔŘA"

"Povero fiume"
italiano

In cima alla passerella

do un'occhiata

al fiume

con un gran dispiacere.

Un tempo ci portava

dalla Bevera e da Tenda...

quell'acqua belle e fresca

e chiara e... benedetta.

E quando si arrabbiava,

si sbatteva nei ponti,

e rimorchiava rami...

pezzi d'albero,

radici di canne...

Ora raccoglie:

bottiglie, scatoloni,

gomme d'automobili,

materassi,

valigie e scarpe vecchie,

e.. tutti gli avanzi

della nostra umanità

che ancora non ha

capito...

che andando così

la terra su cui stiamo...

ne faremo tanta...

immondizia.

Che il Signore

ci scampi e ci liberi

dal giorno...

che in acqua, insieme

con l'immondizia

non arrivi qualche filo

di radioattività!

occitan

D'n'hü a pahărĕla

d'ǔnǐ n'üiaia

aa ribĕra

cun n'grAnd magǔn.

N'tĕnp a n'ǔ purtăva,

d'ăa bĕǔřa e d'a tĕnda,

kĕl'aiga bĕla e frĕsca

e cǐara e.. b'n'dǐa.

e cand a hă'arăbǐava,

a h'sbatǐa n'ǐ pönti,

e a r'murcava răme...

trühǐ d'ărbu, răixi

e cüsti d'ǐ cănĕe.

Ŏřa a r'cănpa:

bateie, scătǔrǔn e gǔme d'aǔtǔmŏbǐle,

străpǔnce e sciümĕ,

validi, e caǔhĕ vǐii,

e..tǔti ï avănhi

d'ă nŏstra ǔmănǐtă

k'n'cŏřa a n'ǔ..

a r'ă capǐ,...

k'ndAnd cum acó

a teřă d'ǔn stăm..

n'farĕm tanta..

rümĕnta.

K'ĕe hǐňǔu

n'ǔ scaňp e nǔlǐb'r

d'ă ee dǐa..

k'n'ăiga, n'hĕm

cun a rümĕnta,

n'ărǐv cărca fǐřa..

d'rădǐu atǐvǐtá!

 

 

Renzo Villa