Nòvas d’Occitània    Nòvas d'Occitània 2012

invia mail   print document in pdf format Rss channel

Nòvas n.114 Lulh 2012

Un numero speciale di Nòvas dedicato agli eventi luglio-agosto 2012

Un numre especial de Nòvas dediat a lhi events de lulh e avost 2012

Dançar occitan, Crear al país, Il Roccolo della letteratura e della musica, Estate occitana a Paesana, Cinema Occitan, Tour Carovana Balacaval

Un numero speciale di Nòvas dedicato agli eventi luglio-agosto 2012
italiano Un ricco e qualificato programma culturale è organizzato dalla Chambra d’Òc nell’Estate 2012 in partenariato con enti istituzionali, Fondazioni e Associazioni. La presentazione delle attività proposte in un così grande momento di crisi della cultura vale un numero speciale estivo.
Va detto chiaramente che la Chambra d’Òc intende affrontare questa crisi di finanziamenti, di strategia e di non ragionamenti sulla cultura, affrontando la crisi con energia, con ottimismo, ragionando su nuove strategie che hanno l’obiettivo principale di continuare a portare nei territori progetti di qualità, proposti da artisti dei luoghi.
La Carovana Balacaval è sicuramente l’esempio più chiaro e evidente di quanto sto dicendo. Una compagnia di giovani artisti si mette in gioco, compra con propri soldi i cavalli, si costruisce le carrozze, lavora a livello artistico per mesi per proporre spettacoli di nuova creazione, cerca contatti con i Comuni, con le Pro Loco, con le cascine, con tutti coloro che vogliono accoglierli e condividere con loro il progetto. Un progetto aggregante, esattamente il contrario di progetti territoriali artistici, anche di elevata qualità ma del tipo “vengo, suono, rimetto il mio strumento nella custodia e scappo, che sia un luogo o un’altro è lo stesso, alla fine, nella mia mente di artista, tutto si confonde, i luoghi non sono che un contenitore dove faccio sentire la mia musica non un luogo in cui interagisco”. Certo quando i soldi arrivavano a palate questo poteva anche essere per qualcuno un ragionamento interessante, c’era spazio per tutti, ma oggi dobbiamo tirare i remi in barca, riprendere a credere nei nostri territori, nei nostri artisti, dare loro fiducia e come associazioni abbiamo il dovere di trasformarci in incubatoi che permettono alle loro idee, ai loro progetti di fiorire.
In questa estate 2012 la strategia di enti come la Scuola di Altro Perfezionamento Musicale di Saluzzo, del Marcovaldo e naturalmente della Chambra d’Òc mi pare che voglia andare proprio nella direzione dell’incubatoio, nel voler dare nuove opportunità a tutte le espressioni creative possibili.
Con questi nuovi ragionamenti, l’estate 2012, nonostante i pochissimi soldi a disposizione si presenta così ricca di avvenimenti: il tour della Carovana Balacaval che è come un lievito che aiuta a far lievitare eventi. Dançar occitan, promosso dall’Apm di Saluzzo e Chambra d’Òc il 13-14-15 luglio, che accoglie 22 ragazzi dell’Occitania d’oltralpe in residenza artistica e che propone 3 giornate dedicate al tema della danza, il Roccolo della Letteratura e della Musica promosso da Marcovaldo e Chambra d’Òc che per 5 domenche, dall’8 luglio al 5 agosto, accoglie personaggi che conversano di diverse materie. Sergio Chiamparino e Evelina Christallin conversano con Valter Giuliano sul come vedono il mondo della montagna, Maria Soresina conversa di temi profondi legati alla spiritualità; e la sera gli ospiti vengono omaggiati con un concerto musicale a loro espressamente dedicato. Arriva poi a Caraglio dal 26 al 29 luglio Crear al País, promosso da Marcovaldo e Chambra d’Òc che presenta un programma quanto mai vario legato al tema della creazione, dedicato soprattutto ai giovani, che continua così il ragionamento iniziato lo scorso anno a Vinadio e a Seyne les Alpes.
La Carovana Balacaval che fa da cuore sia alla manifestazione di Saluzzo che a quella di Caraglio prosegue poi il suo viaggio in valle Grana, a San Pietro di Monterosso per un programma di animazione e attività culturali organizzato dalla Pro Loco e dall’Associazione La Cevitou, con la quale da anni collaboriamo di tanto in tanto. E’ estate, fa caldo, il tempo è bello, la borgata è accogliente è sicuramente una buona occasione di svago e divertimento.
E proprio nel cuore di ferragosto a Paesana, la Comunità Montana della Valli del Monviso, il Comune di Paesana, la Chambra d’Òc e Carovana Balacaval propongono un fitto programma di attività linguistiche, storiche, culturali e musicali della durata di quattro giorni
Infine, ad Ostana il 13 e il 25 agosto ed a Paesana il 17 agosto per il terzo anno consecutivo vengono proiettati i film in rete della “Mostra del cinema Occitan 2012” promossa dalla Generalitat di Catalunya; e ancora, a Cappella Nuova di Barge in collaborazione con Claudio, un produttore pioniere di polenta di pinholet e altri prodotti tipici, per la festa della borgata ci sarà un coinvolgente “Dançar occitan in 3D”.
Quindi, buona estate a tutti.
occitan Un ric e qualificat programa cultural es organizat da la Chambra d'Òc dins l'istat 2012 en collabaracion abo d'ents institucionals, Fondacions e Associacions. La presentacion de totas aquestas activitats dins un moment de crisi de la cultura val bèn un numre estiu especial.
Chal dir clarament que la Chambra d'Òc vòl afrontar aquesta crisi abo energia, abo optimisme, en rasonant sus de nòvas estrategias qu’an coma mira principala de continuar a portar enti nòstri territòri de projècts de qualitat, fach da artistas dal pòst.
La Carovana Balacaval es segurament l'exemple mai clar e evident de çò que vau disent. Una companhia de joves artistas se buta en juèc, chata abo si sòuds lhi cavals, se bastís lhi carretons, trabalha a nivèl artístic per de mes per far d'espectacles novèls, cèrcha de contants abo las comunas, las Pro Loco, las cascinas, abo tuchi aquilhi que vòlon sostenir lor projèct. Un projèct que abarona, exactament lo contrari di projècts artístic que la lhi a sal territòri, tanben d'auta qualitat mas dal tipe: “veno, sòno, buto l'instrument dins son bersac e escapo, que sie un luèc o un autre a pas d'emportança, a la fins dins ma ment d'artista tot se confond, lhi luècs son ren qu’un contenitor ente fau sentir ma música, ren un luèc ente se relacionar”. De segur, quand de sòuds n’arribavon un baron aqueste era decò un rasonament enteressant, lhi avia d'espaci per tuchi, mas encuei devem tirar lhi rems en barca, reprene a creire dins nòstri territòris, dins lhi nòstri artistas, confiar en lor e coma associacions avem lo dover de nos transformar en qualquaren que done a lors ideas, a lors projècts, la possibilitat de florir.
En aquesta istat 2012 l'estrategia d'ents coma la Scuola di Altro Perfezionamento Musicale de Saluces, lo Marcovaldo e de segur de la Chambra d'Òc, me semelha èsser pròpi aquela de voler donar de novèlas possibilitats a totas las expressions creativas possiblas.
Abo aquesti novèls rasonaments, l'istat 2012, tanben abo gaire de sòuds a desposicion, se presenta tant richa d'aveniments, lo Vir de la Carovana Balacaval es coma un creissent que ajua a far levar lhi events. Dançar occitan, promovut da APM de Saluces e Chambra d'Òc lo 13-14-15 de lulh que aculhís 22 joves de l'Occitània Granda en residença artística e que propon 3 jornadas dediaas al tèma de la dança, lo Roccolo de la literatura e de la música promovut da Marcovaldo e Chambra d'Òc que per cinq diamenjas a partir da l'8 de lulh al 5 d'avost, aculhís personatges que devisaren de diferentas questions. Sergio Chiamparino e Evelina Christallin devisaren abo Valter Giuliano sus coma veon lo mond de la montanha, Maria Soresina devisarè de tèmas profonds liats a l'espiritualitat; e, lo ser, lhi òspits seren omatjats abo un concèrt musical a lor expressament dediat. Arriba puei a Caralh dal 26 al 29 de lulh Crear al País, promovut da Marcovaldo e Chambra d'Òc, que presenta un ric programa liat al tèma de la creacion, dediat sobretot ai joves, que seguís com’aquò lo rasonament prensipiat l'an passat a Vinai e a Seyne les Alpes.
La Carovana Balacaval, qu’es lo còr de la manifestacion de Saluces e decò d'aquela de Caralh, continuarè après son viatge en Val Grana, a San Peire de Mont Ros per un programa d'animacion e d'activitats culturalas organizaas da la Pro Loco e da l'Associacion La Cevitou, abo la quala da un pauc d'ans collaborem de tant en tant. Es istat, fai chaud, lo temp es bèl, la ruaa es bèla, es seguramnent una bòna ocasion per s’amusar.
Pròpi ental còr d'avost a Paisana, la Comunità Montana della Valli del Monviso, la Comuna de Paisana, la Chambra d'Òc e La Carovana Balacaval promòvon un ric programa d'activitats linguísticas, istòricas, culturalas e musicalas que durarèn quatre jorns.
Enfin a Ostana lo 13 e lo 25 d'avost e a Paisana lo 17 d'avost per lo terç an consecutiu venon projectats lhi films en ret de la “Mostra dal cinema Occitan 2012” promovut da la Generalitat de Catalunya; e encara, a Chapèla Nòva de Barge, en collaboracion abo Caludio, un productor pionier de la polenta de pinholet e d'autri produchs típics, per la festa de la ruaa, lhi serè un entusiasmant “Dançar occitan in 3D”.
Alora, bòna istat a tuchi.

Condividi