Lou valou d'in souris
di Padre Faber

(traduzione in francoprovenzale di Silvana Morello )


Douné in sourìs
fèit lou queur countent.
Anrichit sal que lou richeou
è fèit pà poro qui lou done.

(trad.)

Donare un sorriso
Rende felice il cuore:
Arricchisce chi lo riceve
Senza impoverire chi lo dona.



Dure maque in moument
ma te n' anvize pèr in baroun de tén.
Panhunt ou talment riccho
de farne a meno
nhonca tont poro da pà pouei dounelo.

(trad.)

Non dura che un istante
Ma il suo ricordo rimane a lungo.
Nessuno è così ricco
Da poterne fare a meno
Né così povero da non poterlo donare.

Lou sourìs porte countentëssa an famelha
doune ajut din lou travalh
e i-t'inna marca d'amichisia.
In souris soulage qui ou fatigà
rinforse lou courajo din l' asioùn
è per la malincounia i t' in medicament.

(trad.)

Il sorriso crea gioia in famiglia
Dà sostegno nel lavoro
Ed è segno tangibile d'amicizia.
Un sorriso dona sollievo a chi è stanco,
Rinnova il coraggio nelle prove
E nella tristezza è medicina.


E se trove qui lou doune pà,
sia generous è donnelo tì a luì:
panhunt l'at besonh plut d'in souris
coumme sal qu'ou sat pa dounelo.

(trad.)

E se incontri chi non te lo offre,
Sii generoso e porgigli il tuo:
Nessuno ha tanto bisogno di un sorriso
Come colui che non sa darlo.


sente