Enti in rete L.482/99   

Melle - Un paese occitano nel cuore delle Alpi in Piemonte

LO MÈL- Un país occitan dins lo còr de las Alps en Piemont

di Maurizio Dematteis

Melle - Un paese occitano nel cuore delle Alpi in Piemonte
italiano

Il territorio


Il comune di Melle è situato nella media Valle Varaita, delimitato dagli spartiacque con il Vallone di Gilba e con la Valle Maira. Il suo territorio, situato a cavallo del Rio Melle, si estende tra i 640 e 1939 metri sul livello del mare su una superficie di 27,2 chilometri quadrati, confinante con i comuni di Valmala, Brossasco e Frassino. Nonostante la sua collocazione sul versante orografico destro della Valle Varaita, il comune di Melle gode di buona insolazione grazie all’ampiezza del bacino idrografico in cui è collocato e alla quota relativamente modesta delle montagne che lo circondano, che vedono la cima più alta nei 1939 metri del monte Carnet, sullo spartiacque con la Val Maira. Il capoluogo del comune, che qualcuno chiama ancora alla maniera antica "La Vila" per distinguerlo dalle borgate, sorge a 684 m. di altitudine al centro di uno slargo del fondovalle che inizia un chilometro a monte, verso il confine con il territorio di Frassino e cresce in modo progressivo a formare un ampio pendio, per poi restringersi nuovamente in una strozzatura presso il Ponte Valcurta. Il paese sorge su una piccola altura in declivio a cavallo di un corso d'acqua secondario, il Bial dal Mel, che raccoglie la maggior parte delle acque del versante Opaco del paese.
Da una sommaria osservazione possiamo pensare che la scelta del sito dove si sviluppò il primo agglomerato di Melle sia dipesa non solo da una misura precauzionale contro le possibili inondazioni del fiume, ma anche dalla possibilità di sfruttare, con opportune diramazioni, la forza idrodinamica sia dell'acqua del torrente che attraversa l'abitato, sia di quella del Varaita per il funzionamento dei mulini, dei frantoi, delle fucine, dei martinetti e dei battenderi della canapa. In questo senso la località di Melle veniva a soddisfare sia la vocazione agricola dei suoi primitivi abitanti, sia la possibilità di un artigianato ad essa collegato.

Come arrivare a Melle

Autostrada A6 Torino-Savona
da nord: uscita Marene, poi Savigliano, Costigliole Saluzzo, Piasco, Venasca, Brossasco, Melle (km 98,5);
da sud: uscita Fossano, poi Villafalletto, Costigliole Saluzzo, Piasco, Venasca, Brossasco, Melle (km 122).
Autostrada A55 Torino-Pinerolo
uscita Pinerolo, poi Saluzzo, Verzuolo, Piasco, Venasca, Brossasco, Melle (km 93,5).
Strade Statali
da Torino: tangenziale (uscita La Loggia), Carignano, Saluzzo, Piasco, Venasca, Brossasco, Melle (km 79,2);
da Asti: (casello A21 Torino-Piacenza), Alba, Bra, Savigliano, Costigliole Saluzzo, Piasco, Venasca, Brossasco, Melle (km 99,1);
da Cuneo: Busca, Costigliole Saluzzo, Piasco, Venasca, Brossasco, Melle (km 38,3).
Ferrovia
a Torino o Cuneo, poi autolinee Ati.
Autolinee
Ati: servizio di linea da Torino, Saluzzo o Cuneo fino a Melle (0175.478811 – www.atibus.it)
Aeroporti
Levaldigi (Cn), Caselle (To), Nizza (Fr)


Le passeggiate presentate sono state organizzate nel Comune di Melle negli anni 2004-2005-2006-2007-2009.

Coordinamento editoriale: Ines Cavalcanti
Testi: Maurizio Dematteis
Traduzioni: Peyre Anghilante, Chambra d’Òc – Severine Pétit
Foto di copertina:
Altre immagini: Maurizio Dematteis,
Progetto grafico e stampa: Imediacolor, Saluzzo

[LOGHI: regione Piemonte-Comune di Melle-Chambra d’oc]


Progetto finanziato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri nell’ambito del programma degli interventi previsti dalla legge 15 dicembre 1999 n. 482 “Norme per la tutela delle minoranze linguistiche storiche”), coordinato dall’Assessorato alla Cultura della Regione Piemonte.


occitan

Lo territòri


La comuna dal Mèl se tròba dins la mesana Val Varacha, delimitaa da lhi aigavèrs bo lo valon de Gilba e bo la Val Maira. Son territòri, butat a caval dal riu Mèl, s'estend entre lhi 640 e lhi 1930 mètres d'autessa bo una superfícia de 27,2 quilomètres quadrats e confina bo las comunas de Valmala, Brossasc e Fraisse. Malgrat que se tròbe a l'ubac de la valada, la comuna dal Mèl es ben solelhaa gràcias a l'amplessa dal bacin idrogràfic ente es collocat e a l'autessa relativament modesta des montanhas que lo cèrclen, dont la poncha mai auta es lo mont Carnet, a 1939 mètres, sus l'aigavèrs bo la Val Maira. Lo cap-luec de la comuna, que qualqu'un sòna encara a la mòda vielha “La Vila” per lo distíguer da las ruaas, se tròba a 684 m d'autessa al centre d'un eslarg de la valada que comença a pauc près un quilomètre amont vèrs la bòina bo lo territòri de Fraisse, ente la valada estrecha plan planet s'eslarja a formar na gròssa penda, per puei se restrénher já mai dins un'estroçadura al Pont de Valcorta, vèrs lhi territòris de Brossasc e Valmala. Lo país se tròba sus un truc en pichòta penda a la drecha de Varacha, ailai ente s'encontren lhi valons que calen da l'ubac.
A veire parelh polem pensar que la chausia dal pòst ente s'es desvolopat lo premier aglomerat dal Mel sie dependua ren masque da una mesura precaucionala per se parar da las possiblas inondacions dal torrent, mas decò da la possibilitat d'esfruchar, bo d'oportunas diramacions, la fòrça idrodinàmica sia de l'aiga dal torrent qu'atravèrsa lo país, sia d'aquela de Varacha per lo foncionament di molins, des fusinas e di bataor dal charbo. Dins aquel sens Lo Mèl satisfava sia la vocacion agrícola di siei primitius abitants, sia la possibilitat d'un artisanat liat an aquela.

Coma arribar al Mèl

Autostrada A6 Turin-Savona
da nòrd: sortia Marene, puei Savilhan, Costilhòles, Peasc, Venascha, Brossasc, Lo Mèl (km 98,5);
da sud: sortia Fossan, puei Vilafalet, Costilhòles, Peasc, Venascha, Brossasc, Lo Mèl(km 122).
Autostrada A55 Turin-Pineròl
Sortia Pineròl, puei Saluces, Verzòl, Peasc, Venascha, Brossasc, Lo Mèl (km 93,5).
Vias estatalas
da Turin: tangenciala (sortia La Loggia), Carinhan, Saluces, Peasc, Venascha, Brossasc, Lo Mèl (km 79,2);
da Asti: (casèl A21 Torino-Piacenza), Alba, Bra, Savilhan, Costilhòles, Peasc, Venascha, Brossasc, Lo Mèl (km 99,1);
da Coni: Buscha, Costilhòles, Peasc, Venascha, Brossasc, Lo Mèl (km 38,3).
Ferrovia
a Turin o Coni, puei autolinhas Ati.
Autolinhas
Ati: servici de linha da Turin o Coni fins al Mèl (0175.478811 – www.atibus.it)
Aeropòrts
Levaldís (Cn), Caselle (To), Niça (Fr)