Da piazza dell’Ala a Melle (mt. 683), imboccando la strada di Piegù e Combe, si oltrepassano le meire e si prosegue per Gialamant, percorrendo la vecchia strada di collegamento con borgata Chiabreri, Chabriers (m 942). Oltrepassato l’abitato, si imbocca la strada asfaltata per borgata Gianleure (m 930) e si raggiunge borgata Chiappellino, Chaplin (m 980), nel Comune di Valmala. Percorrendo la strada provinciale si arriva a Valmala paese (m 831) da cui, dietro al cimitero, si imbocca la strada per borgata Rora (m 925) e borgata Serre, luogo simbolo della Resistenza partigiana in valle Varaita e dal quale si può godere di uno stupendo panorama.
Il ritorno verso Melle avviene lungo la mulattiera che raggiunge in costa la chiesa di San Mauro (m 963), nel comune di Brossasco, si prosegue fino all’altopiano de l’Àrbol Solet (Bric della Croce, m 997), punto panoramico su Brossasco e Venasca. Attraverso i prati si scende a borgata Vacòt (m 873), da cui proseguendo sulla strada asfaltata, si raggiunge l’imbocco per Meira Duffin, Meira do Fin (m 621), sempre nel Comune di Brossasco.
Imboccando la vecchia mulattiera tra i boschi di castagno si scende fino a raggiungere il Combale della Comba che cala sulla piana di Valcurta da cui, a bordo prato, si arriva al Mulino Valcurta, nel Comune di Melle. Da qui si raggiunge il paese percorrendo un breve tratto di strada provinciale.