Dunia è un progetto creato da musicisti che uniscono sonorità e influenze che vanno dalla musica classica indiana, alle popolari ballate della terra del Bengala, alle melodie e ritmi più mediterranei del flamenco, e che insieme hanno trovato un coinvolgente linguaggio comune. I loro concerti riescono ad evocare atmosfere musicali magiche, impreziosite dagli interventi danzati, mimati e recitati, attraverso brani originali che partono dal teatro-danza indiano classico, per lasciare spazio a influenze occidentali che creano una sinergia unica. È un trasporto di sensi per lo spettatore che può sperimentare un viaggio per il mondo, trascorrendo una serata indimenticabile che alterna musica classica rivisitata e brani originali.


“..d’i nostri sensi ch’è del rimanente
non vogliate negar l’esperienza,
di retro al sol, del mondo sanza gente.”
Dante

Dunia è una parola di origine araba che significa mondo e che fa parte del vocabolario di moltissime lingue esistenti, dall’India all’Africa, per questo motivo è stata scelta dal gruppo perché rappresenta un punto d’incontro di culture diverse.
Il gruppo infatti è composto da Arup Kanti Das, noto percussionista tablista, nato a Calcutta da una famiglia di ricche tradizioni musicali e dopo aver attraversato l’Europa con la sua musica si è stabilito in Italia collaborando con importanti musicisti sia nel campo del pop (Antonella Ruggiero, Ornella Vanoni) che del jazz, della world music e naturalmente della musica classica indiana.
Denis Stern, è un virtuoso chitarrista e compositore russo che ha vissuto tra Israele, Spagna, inventando uno strumento a undici corde unico al mondo, che ha chiamato Taroud, una fusione tra un liuto arabo e una chitarra spagnola. Ha collaborato con artisti come Vladimir Denissenkov e Ludovico Einaudi.
Lucrezia Maniscotti, laureata in Indologia, attrice e studiosa danzatrice di teatro-danza classica indiana Bharata Natyam, si è formata in India, dove ha debuttato al tempio Kapaliswara di Chennai. Presenta da anni spettacoli, eventi, dimostrazioni e insegna sia in India che in Europa. L’importante esperienza di teatrante si fonde con la raffinata cultura performativa indiana, creando una peculiare forza comunicativa sul palcoscenico.
Dunia trio e la scrittrice Maria Soresina chiudono così la manifestazione “Il Roccolo della letteratura e della musica”. La manifestazione inizia alle ore 17 con l’incontro con la scrittrice, prosegue alle ore 19 con l’aperi – cena (euro 10.00) e si conclude alle ore 21 con lo spettacolo.
www,marcovaldo.it

www.chambradoc.it