Chambra d'Òc    Manifestazioni Eventi e Novità

invia mail   print document in pdf format

Manifestazioni Eventi e Novità

Corou de Berra a Roccabruna il 25 ottobre

Corou de Berra a La Ròcha lo 25 d’otobre

coro polifonico misto legato alla tradizione, con all'attivo oltre 30 anni di attività, centinaia di concerti, 13 CD e molte creazioni.

italiano

Il 25 ottobre il gruppo corale Corou de Berra sarà in concerto a Roccabruna, nella chiesa Santa Maria Vergine Assunta, presso Borgata Centro alle ore 20.30. Ingresso gratuito.

Il Corou de Berra è un coro polifonico misto legato alla tradizione. Dopo oltre 30 anni di attività, centinaia di concerti, 13 CD e molte creazioni, il Corou de Berra è un riferimento nel canto polifonico. Il suo repertori, in continua evoluzione, come vuole una tradizione viva, passa dal canto tradizionale delle Alpi del Mediterraneo nella sua espressione più pura alle creazioni contemporanee più inaspettate.

Il gruppo nasce nel 1986 come grande coro popolare di una ventina di persone che rivisitava i canti tradizionali delle Alpi del Sud con molta convivialità e spontaneità. Con il passare del tempo, il Coro muta per divenire sestetto, quartetto, quintetto; insomma, un ensemble musicalmente esigente al servizio di un approccio artistico molto specializzato. 

Fedele al suo obiettivo artistico iniziale ed aperto a tutte le influenze musicali, il Corou si trova sempre dove non ci si aspetta: la musica del film Dogora (Patrice Leconte, Etienne Perruchon), con un'orchestra sinfonica e una grande corale, i primi passi nella polivocalità/percussioni con lo straordinario batterista jazz André Ceccarelli o il percussionista Carlo Rizzo, con il chitarrista rock Sebastien Chouard, con il "pazzesco" compositore Gilberto Richiero, con Francis Cabrel, Gian Maria Testa, Michel Montanaro, Michel Lonsdale... 

Il 30 novembre, presso l’auditorium “Acropolis” di Nizza, nella manifestazione “C’est pas classique” presenterà il suo ultimo lavoro discografico: uno Stabat Mater scritto dal compositore Pietro Raimondi nel 1875, il cui manoscritto è stato ritrovato nella biblioteca di Nizza.

Due artisti del Corou de Berra hanno una connessione con il territorio delle valli Occitane. Michel Bianco è originario di Roccabruna, dove viene sovente a ritemprarsi nella sua piccola casa vicino al fiume. Luca Pellegrino ha una collaborazione recente con il Corou de Berra e da noi non ha bisogno di grandi presentazioni; il suo lavoro in campo occitano e alla Fabbrica dei suoni è ampiamente conosciuto.

Dunque un bell’evento per Roccabruna e per tutti coloro che vorranno partecipare.

occitan

Lo 25 d’otobre lo grop coral Corou de Berra serè en concèrt a La Ròcha, dins la gleisa de Santa Maria, a la ruaa Centre a 20h30. Intrada gratuïta.


Lo Corou de Berra es un còr polifònic liat a la tradicion. Après passa 30 tans d’activitat, de centenas de concèrts, 13 CD e un baron de creacion, Corou de Berra es una referença ental chant polifònic. Son repertòri, en contínua evolucion, coma vòl una tradicion viva, passa dal chant tradicional d’las Alps de la Mediterrànea dins son expression mai pura a las creacions contemporàneas mai inatenduas.

Lo grop nais ental 1986 coma grand còr popular d’una vintena de personas que revisitava lhi chants tradicionals d’las Alps meridionalas abo ben de convivialitat e d’espontaneïtat. Abo lo passar dal temp, lo còr chambia en devenent un sextet, un quartet, un quintet; enfin, un ensem musicalament exigent al servici d’un apròch artístic ben especializat.

Fidèl a son objectiu inicial e dubèrt a totas las influenças musicalas, lo Corou de Berra se tròba sempre ente un l’atend pas: la música dal film Dogora (Patrice Leconte, Etienne Perruchon), abo un’orquèstra sinfònica e una granda corala, lhi premiers pas dins la polivocalitat/percussions abo l’extraordinari baterista jazz André Ceccarelli o lo percussionista Carlo Rizzo, abo lo guitarrista rock Sebastien Chouard, abo lo "fòl" compositor Gilberto Richiero, abo Francis Cabrel, Gian Maria Testa, Michel Montanaro, Michel Lonsdale... 

Lo 30 denovembre, a l’auditorium “Acropolis” de Niça, dins la manifestacion “C’est pas classique” presenterè son darrier trabalh discogràfic: un Stabat Mater escrich dal compositor Pietro Raimondi ental 1875, dont lo manuscrich es istat retrobat dins la bibliotèca de Niça.


Du artistas del Corou de Berra an una connexion abo lo territòri d’las Valadas Occitanas. Michel Bianco es originari de La Ròcha, ente ven sovent a se retemprar dins sa pichòta maison da pè al beal, Luca Pellegrino a una collaboracion recenta abo lo Corou de Berra e en cò nòstre a pas da manca de grandas presentacions non ha bisogno di grandi presentacions. Son trabalh ental champ occitan e a la Fabbrica dei suoni es aplament conoissut. Donca un bèl eveniment per la Ròcha e per tuchi aquilhi que volerèn participar.