italiano

Accostandoci allo studio della lingua. considerando alcuni costrutti e vocaboli, pare chiara la deri­vazione dell'Oncinese dal Provenzale. Basti pensare alla forma negativa in pa Es. venestir pa? al sostan­tivo meisun = casa; alla numerazione.

Essendo la lingua di Oncino, come del resto tutte le parlate, soggetta ad inflessioni dialettali che va­riano da luogo a luogo, noi prenderemo in conside­razione la parlata dalla Villa ai Paschè, certi che nes­suno considererà ciò campanilismo.

Questo nostro interessamento all'Oncinese. af­finché non diventi “lingua morta”, va inteso come primo tentativo di tradurre per iscritto una lingua che finora è stata sempre esclusivamente parlata. Tuttavia, è nostro scopo esporre il problema a persone competenti con la speranza di addivenire a qualcosa di concreto e tangibile.

Passiamo ora alla lingua vera e propria con l'e­lenco dei suoni:

â = a stretta (aspirata)

ë = e muta

ê = e stretta

ô = o stretta

th = th con pr. di the end (inglese)

ü = stretta (di gola)

û = u stretta

u = u italiana

z = z pizzicata

Es. ân = uno

Es. vësse = notizie

Es. fënestro = finestra

Es. avê = avere, sulêgl' = sole

Es. ôiro = adesso

Es. mathá = ammazzare

Es. tü = tu, neisegü= nato

Es. tüz = tutti, ûni = uniti

Es. zurn = giorno, burza = borgata

Es. zabbro = capra, zeino = catena

Es. zal = gallo, zalino = gallina

Le parole terminanti in a si leggono accentate.

Per quanto riguarda gli articoli non ci sono diversità dalla lingua italiana.

Articoli determinativi.

masch.: lu, (mun = mattone)

femm.: la (zabbro = capra)

masch. plurale: li, gli (om = uomini)

Articoli indeterminativi.

ân (can = cane)

ûno (figlio = ragazza)

n' (om = uomo)

femm. plur.: lei (vazze = mucche)

Pronomi dimostrativi:

questo = chêst opp. coithi

quello = chél opp. acó

questa = chësto

quelle= chëllo. achëllo

Pronomi indefiniti:

qualcuno = carcün

ognuno = ,ciaschedün. ognün

altri = auti

nessuno = degün

Avverbi di luogo:

lí= ací opp. ci (particella es. acoci = quello li)

la=ilai opp. lai (particella es. colai = quello lá)

su = amun

giù = aval

sopra = dë subbro

sotto = dë sut

qui = ithi

dentro = dë din

fuori = dë foro

Pronomi possessivi:

maschile singolare:

mio = mia o mun (senza l'artico )

tuo = tiu

suo = siu

nostro = noste, nostre

vostro = voste, vostre

loro = lur

femminile singolare:

mia = mio

tua = tuo

sua = suo

nostra = nosto, nostro

vostra = vosto, vostro

loro = lur

maschile plurale:

miei = mie

tuoi = tie

suoi = sie

nostri = nosti, nostri

vostri = vosti, vostri

loro = lur

femminile plurale:

mie = mie

tue = tue

sue = sue

nostre = noste, nostre

vostre = voste, vostre

loro = lur

Pronomi personali:

io = mi

tu = tü

egli = êl

ella = igl'

noialtri = nusiauti

voialtri = vusiauti

noi = nu

vot = vu

essi = i dav. a cons., igl' dav. a vocale, lur generico

esse = lur