Enti in rete L.482/99   

Giacomo Bellone: Poesias

Occitania

Occitania

Occitània

di Giacomo Bellone
italianoPovera madrevecchia come una baitapiena di ortiche,gli occhi asciutticome un torrente senz'acqua,i seni vuoticome uno zaino senza pane.I seni vuotisenza latte per i tuoi figliche scendono in pianuraper un pezzo di companaticoe quelli che restanosi spezzano la schienaper un sacco di patate.Occitania,...
occitan Paura mairevelha ‘scó un chabòtplen d'ortias,lhi uelhs secs'scó un valon sens aiga,l'estòmi vuet'scó un zaino sensa pan.L'estòmi vuetsensa lach per lhi ...
Limone

Limone

Limon

di Giacomo bellone
italianoPassano dei mesiche nemmeno te ne accorgi,passi in fretta per le viuzze,senti le campane suonare,vedi le ferite del Monte Vecchioe vai avanti come sefosse sempre stato cosí.Un giorno, non sai perchéforse per un campo aratoo una bica stortao Dzoumariot seduto sulla pietradavanti alla ch...
occitan La lhi passa de mes
que manc te'n acòrzes,
passes en prèssa per las carreras,
sentes las clòcas sonar,
veies las ferias dal Mont Velh
e vas anans 'scó la fosse sempre estat...
I mostri con le bocche di ferro

I mostri con le bocche di ferro

Lhi mostros con lhi caçuls

di Giacomo Bellone
italianoÈ arrivato il Re,è arrivato il Ree facevano a gomitate per andare al Ponte Nuovoa vedere il mostro mai vistocon la bocca grossa grossache faceva lo scavoper il palazzo del Re birbone.A forza di togliere terrae di mettere cemento e mattoniè uscito fuori un bel palazzone.E il Re p...
occitan La lhi es arribat lo Re,la lhi es arribat lo Ree qui polia corria sal Pont Naua veire lo mostro mai vistcon lo caçul gròs gròsqu'al fasia la tampaper lo palaç dal Re bal&og...
Bambina

Bambina

Filhetta

di Giacomo Bellone
italianoAndrà via l'invernoun giorno o l'altro,allora ti condurrò a la "Véua".Mi accenderò la sigarettasotto il pino dei tre campanilie come ha fatto mio nonno,come ha fatto tuo nonnodarò sfogo a tutto quelloche si tiene sempre nascosto.Andremo a vedere se la fontana dei "...
occitan Al anarè via l'uvèrnun jorn o l'autrealora te menarai a la Véoa.Farai una fumaadessot al pin di tres cloquierse 'scó al a fach miu dant,'scó al a fach tiu dantdonara...
È di nuovo giorno

È di nuovo giorno

L'es torna jorn.

di Giacomo Bellone
italianoÈ di nuovo giorno.
L'alchemilla 
piena di rugiada.
I fringuelli si chiamano,
è di nuovo giorno.
Macchie gialle di maggiociondolo a bacío,
rosso di rododendri a solatio,
è di nuovo giorno.
Gli uomini si svegliano,
si sparano addosso,
fanno piangere le donne.
È di nu...
occitan L'es torna jorn.L'èrba d' l'estiça plena d'rosaa.Lhi fringüèls ilh se chamon,l'es torna jorn. Machas jaunas d'amborn a l'ubac, ros d'artesins a l'adrech,l'es torna jorn,lhi &...
Cos'è che luccica
?

Cos'è che luccica
?

Cò l'es qu'la lus?

di Giacomo Bellone
italianoCos'è che luccica
di tanto in tanto là,
come lucciole
la notte di San Giovanni
quando si giocava
tutti assieme a "guardie e ladri"
e ci si nascondeva
dietro i mucchi di fieno
nel grano ancora verde,
nell'erba ancora da tagliare.
Cos'è che luccica là?
È solo il filo...
occitan Cò l'es que la lus
da mincatant ailai,
'scó d' masuquetas
la nuech de Sant Jan
quora én juava tuts ensem a "van chirir"
e én s'estremava
darrer di gramiòls
ental gra...
Volare

Volare

Volar

di Giacomo bellone
italianoLa musica in un orecchio,
un cane abbaia nell'altro.
Un occhio nel pino innevato,
l'altro nella notte dietro il cimitero.
La sigaretta in una mano fa fumo,
la penna nell'altra per fare che cosa?
In gola un nodo,
sotto la camicia qualcosa che batte.
Di tanto in tanto, senza aprire la finestra
le orec...
occitan La música ent una aurelhaun chan japa ent l'autra.Un uelh ental pin enniveratl'autre ent la nuech darrer de l'òrt di mòrts.La cigarreta ent una man ilh fai fum,lo creion ent l'aut...
Magalì

Magalì

Magalì

di Giacomo Bellone
italianoOra che non sei più nel guscio,
ora che le piume nuove
ti portano dappertutto,
fai una svolazzata alla "Véua".
Riposati sul piancospino,
lo trovi subito,
è "fogliato" di bacche rosse.
Poi prendi lo slancio,
vola sul pisno spezzato dal fulmine,
è il "pino dei tre campanili...
occitan Aüra que sies pus ent la gruelha,aüra que las plumas novèlasilh te pòrton d'en pertot,fai un'esvolasseaa a la Véoa.Repause-te sal guespin,lo tròbes subit,al es fu...
Magalì 10 maggio '87

Magalì 10 maggio '87

Magalì 10 mach 1987

di Giacomo Bellone
italianociliegi nevicanonell'aria tiepida.i fiori di tarassaconon si difendono dalle api.Tutto canta,i merli, il torrente,il melo che ho innestato,tutto canta.Magalì, Magalì.Tu che non puoi più cantaresilenziosa vieni alla Büstsera,corri dappertutto,sotto il ciliegio vecchio,attorn...
occitan Las cirisieras ilh nevonent l'ària tebla.Las flors de las arlitsasilh se paron nint da las abelhas.Tot la chanta,lhi mèrlos, lo valon,lo pomier qu'ai entat,tot la chanta.Magalí, M...
Eclisse 9/01/1982

Eclisse 9/01/1982

Eclipsa 9/01/1982

di Giacomo bellone
italianoPian piano,
un boccone dopo l'altro,
la terra ha mangiato la luna.
L'ha ruminata un momento,
mentre Aline, assonnata,
mi stringeva la mano,
mi chiedeva perché.
Poi,
un boccone dopo l'altro,
ce l'ha di nuovo restituita.
Rotonda, intera.
Intera sulla neve gelata,
intera sull'albero di Natale,
d...
occitan Plan planun bocon après a l'autre,la tèrra ilh a manjat la luna.Ilh l'a rumiaa un moment,d'alora que Aline, mesa endurmia, me sarrava la man, me chamava 'scó mai. Après,un ...
Guaire

Guaire

Gasolar

di Giacomo Bellone
italianoNon ti sei mai alzato
con il cuore che canta,
come un cardellino in primavera
quando vuole accoppiarsi?
Con gli occhi che corrono
sull'arcobaleno dell'autunno
come uno scoiattolo sul suo castagno?
Con le corde
del violino che hai dentro
accordate con la tua gente,
accordate con il tuo paese?
Sei mai...
occitan A t'ses mai levat
con lo còr qu'al chanta
'scó un cardelin de prima
quora al vòl coblar-se?
Con lhi uelhs que ilh corron
se l'archibiu de l'auton
'scó un assiròl sal...
Ruminare

Ruminare

Rumiar

di Giacomo Bellone
italianoÈ notte,tu coli di nuovo
nel mio secchiello,
io ti aspetto
fino all'ultima goccia.
Acetosa, succosa
ti sgranocchio fino alla spiga
anche se fai allegare i denti.
Poi ti rumino,
ti rumino
e il boccone non so
se è di erba medica o di cresta di gallo,
ma ti rumino.
occitan L'es nuech,tu coles torna ental miu sigilin,mi t'aspetofins a la darrera estiça.Ceula, druiate grusso fins a la panabèle se la fai densilh.Après te rumio,te rumioe lo bocon sai ni...
Soldato di Saddam

Soldato di Saddam

Soldat de Saddam

di Giacomo Bellone
italianoI tuoi antenati sapevano leggere e scrivere.I miei picchettavano al pascolole pietre lisce di Fontanalba.Sotto al riparo di Betlemme e Medinaci hanno mesi l'uno contro l'altro.L'uno contro l'altro oggiper il riparo grasso del petrolio.Soldato di Saddam,tu inginocchiato davanti a Custer,io a guardare...
occitan Lhi tiei sabion léser e escríver.Lhi miei picateavon en pasturalas peiras suélias de Fontanalba.Dessot a la balma de Betlèm e Medinailh nos an butats un contra l'autre.L'un...
Occitania

Occitania

Occitània

di Giacomo Bellone
italianoPovera madrevecchia come una baitapiena di ortiche,gli occhi asciutticome un torrente senz'acqua,i seni vuoticome uno zaino senza pane.I seni vuotisenza latte per i tuoi figliche scendono in pianuraper un pezzo di companaticoe quelli che restanosi spezzano la schienaper un sacco di patate.Occitania,...
occitan Paura mairevelha ‘scó un chabòtplen d'ortias,lhi uelhs secs'scó un valon sens aiga,l'estòmi vuet'scó un zaino sensa pan.L'estòmi vuetsensa lach per lhi ...
Limone

Limone

Limon

di Giacomo bellone
italianoPassano dei mesiche nemmeno te ne accorgi,passi in fretta per le viuzze,senti le campane suonare,vedi le ferite del Monte Vecchioe vai avanti come sefosse sempre stato cosí.Un giorno, non sai perchéforse per un campo aratoo una bica stortao Dzoumariot seduto sulla pietradavanti alla ch...
occitan La lhi passa de mes
que manc te'n acòrzes,
passes en prèssa per las carreras,
sentes las clòcas sonar,
veies las ferias dal Mont Velh
e vas anans 'scó la fosse sempre estat...
I mostri con le bocche di ferro

I mostri con le bocche di ferro

Lhi mostros con lhi caçuls

di Giacomo Bellone
italianoÈ arrivato il Re,è arrivato il Ree facevano a gomitate per andare al Ponte Nuovoa vedere il mostro mai vistocon la bocca grossa grossache faceva lo scavoper il palazzo del Re birbone.A forza di togliere terrae di mettere cemento e mattoniè uscito fuori un bel palazzone.E il Re p...
occitan La lhi es arribat lo Re,la lhi es arribat lo Ree qui polia corria sal Pont Naua veire lo mostro mai vistcon lo caçul gròs gròsqu'al fasia la tampaper lo palaç dal Re bal&og...
Bambina

Bambina

Filhetta

di Giacomo Bellone
italianoAndrà via l'invernoun giorno o l'altro,allora ti condurrò a la "Véua".Mi accenderò la sigarettasotto il pino dei tre campanilie come ha fatto mio nonno,come ha fatto tuo nonnodarò sfogo a tutto quelloche si tiene sempre nascosto.Andremo a vedere se la fontana dei "...
occitan Al anarè via l'uvèrnun jorn o l'autrealora te menarai a la Véoa.Farai una fumaadessot al pin di tres cloquierse 'scó al a fach miu dant,'scó al a fach tiu dantdonara...
È di nuovo giorno

È di nuovo giorno

L'es torna jorn.

di Giacomo Bellone
italianoÈ di nuovo giorno.
L'alchemilla 
piena di rugiada.
I fringuelli si chiamano,
è di nuovo giorno.
Macchie gialle di maggiociondolo a bacío,
rosso di rododendri a solatio,
è di nuovo giorno.
Gli uomini si svegliano,
si sparano addosso,
fanno piangere le donne.
È di nu...
occitan L'es torna jorn.L'èrba d' l'estiça plena d'rosaa.Lhi fringüèls ilh se chamon,l'es torna jorn. Machas jaunas d'amborn a l'ubac, ros d'artesins a l'adrech,l'es torna jorn,lhi &...
Cos'è che luccica
?

Cos'è che luccica
?

Cò l'es qu'la lus?

di Giacomo Bellone
italianoCos'è che luccica
di tanto in tanto là,
come lucciole
la notte di San Giovanni
quando si giocava
tutti assieme a "guardie e ladri"
e ci si nascondeva
dietro i mucchi di fieno
nel grano ancora verde,
nell'erba ancora da tagliare.
Cos'è che luccica là?
È solo il filo...
occitan Cò l'es que la lus
da mincatant ailai,
'scó d' masuquetas
la nuech de Sant Jan
quora én juava tuts ensem a "van chirir"
e én s'estremava
darrer di gramiòls
ental gra...
Volare

Volare

Volar

di Giacomo bellone
italianoLa musica in un orecchio,
un cane abbaia nell'altro.
Un occhio nel pino innevato,
l'altro nella notte dietro il cimitero.
La sigaretta in una mano fa fumo,
la penna nell'altra per fare che cosa?
In gola un nodo,
sotto la camicia qualcosa che batte.
Di tanto in tanto, senza aprire la finestra
le orec...
occitan La música ent una aurelhaun chan japa ent l'autra.Un uelh ental pin enniveratl'autre ent la nuech darrer de l'òrt di mòrts.La cigarreta ent una man ilh fai fum,lo creion ent l'aut...
Magalì

Magalì

Magalì

di Giacomo Bellone
italianoOra che non sei più nel guscio,
ora che le piume nuove
ti portano dappertutto,
fai una svolazzata alla "Véua".
Riposati sul piancospino,
lo trovi subito,
è "fogliato" di bacche rosse.
Poi prendi lo slancio,
vola sul pisno spezzato dal fulmine,
è il "pino dei tre campanili...
occitan Aüra que sies pus ent la gruelha,aüra que las plumas novèlasilh te pòrton d'en pertot,fai un'esvolasseaa a la Véoa.Repause-te sal guespin,lo tròbes subit,al es fu...
Magalì 10 maggio '87

Magalì 10 maggio '87

Magalì 10 mach 1987

di Giacomo Bellone
italianociliegi nevicanonell'aria tiepida.i fiori di tarassaconon si difendono dalle api.Tutto canta,i merli, il torrente,il melo che ho innestato,tutto canta.Magalì, Magalì.Tu che non puoi più cantaresilenziosa vieni alla Büstsera,corri dappertutto,sotto il ciliegio vecchio,attorn...
occitan Las cirisieras ilh nevonent l'ària tebla.Las flors de las arlitsasilh se paron nint da las abelhas.Tot la chanta,lhi mèrlos, lo valon,lo pomier qu'ai entat,tot la chanta.Magalí, M...
Eclisse 9/01/1982

Eclisse 9/01/1982

Eclipsa 9/01/1982

di Giacomo bellone
italianoPian piano,
un boccone dopo l'altro,
la terra ha mangiato la luna.
L'ha ruminata un momento,
mentre Aline, assonnata,
mi stringeva la mano,
mi chiedeva perché.
Poi,
un boccone dopo l'altro,
ce l'ha di nuovo restituita.
Rotonda, intera.
Intera sulla neve gelata,
intera sull'albero di Natale,
d...
occitan Plan planun bocon après a l'autre,la tèrra ilh a manjat la luna.Ilh l'a rumiaa un moment,d'alora que Aline, mesa endurmia, me sarrava la man, me chamava 'scó mai. Après,un ...
Guaire

Guaire

Gasolar

di Giacomo Bellone
italianoNon ti sei mai alzato
con il cuore che canta,
come un cardellino in primavera
quando vuole accoppiarsi?
Con gli occhi che corrono
sull'arcobaleno dell'autunno
come uno scoiattolo sul suo castagno?
Con le corde
del violino che hai dentro
accordate con la tua gente,
accordate con il tuo paese?
Sei mai...
occitan A t'ses mai levat
con lo còr qu'al chanta
'scó un cardelin de prima
quora al vòl coblar-se?
Con lhi uelhs que ilh corron
se l'archibiu de l'auton
'scó un assiròl sal...
Ruminare

Ruminare

Rumiar

di Giacomo Bellone
italianoÈ notte,tu coli di nuovo
nel mio secchiello,
io ti aspetto
fino all'ultima goccia.
Acetosa, succosa
ti sgranocchio fino alla spiga
anche se fai allegare i denti.
Poi ti rumino,
ti rumino
e il boccone non so
se è di erba medica o di cresta di gallo,
ma ti rumino.
occitan L'es nuech,tu coles torna ental miu sigilin,mi t'aspetofins a la darrera estiça.Ceula, druiate grusso fins a la panabèle se la fai densilh.Après te rumio,te rumioe lo bocon sai ni...
Soldato di Saddam

Soldato di Saddam

Soldat de Saddam

di Giacomo Bellone
italianoI tuoi antenati sapevano leggere e scrivere.I miei picchettavano al pascolole pietre lisce di Fontanalba.Sotto al riparo di Betlemme e Medinaci hanno mesi l'uno contro l'altro.L'uno contro l'altro oggiper il riparo grasso del petrolio.Soldato di Saddam,tu inginocchiato davanti a Custer,io a guardare...
occitan Lhi tiei sabion léser e escríver.Lhi miei picateavon en pasturalas peiras suélias de Fontanalba.Dessot a la balma de Betlèm e Medinailh nos an butats un contra l'autre.L'un...