Enti in rete L.482/99   

Conosci le valli occitane?

In ogni paese si trovano delle festività particolari. Quali sono le più conosciute e significative?

Chasque país a sa fèsta. Qualas son las fèstas pus importantas que tiron mai de gent?

In ogni paese si trovano delle festività particolari. Quali sono le più conosciute e significative?
italiano Si tratta principalmente di feste patronali. Feste campestri si tengono d’estate presso le cappelle o presso le croci in cima ai monti, ad esempio sul Mombracco. Antica è la festa di san Chiaffredo presso il Santuario di Crisssolo. Nuove ma molto partecipate sono le ottobrate di Bagnolo, di Paesana e val Bronda, la festa della pietra a Barge, i mestieri di Sanfront, gli spaventapasseri di Castellar, le mele a Bagnolo.
Tradizionale è il rito carnevalesco del Bussolin conservato a Crissolo ma in passato praticato anche ad Ostana e a Rifreddo, che si rifà alla tradizione del girare per le case per fare la questua delle uova. Articolato come un autentico teatro di strada, si basa sul racconto di una storia d'amore musicata sulle note di un canto popolare. La storia è semplice: una bella ragazza si perde nel bosco e un contadino la nasconde nel cespuglio (boisson) di biancospino. Il Re si mette alla ricerca della ragazza e, dopo estenuanti trattative, riesce a scoprirne il nascondiglio. La ragazza inizialmente maledice di essere stata ritrovata ma cede a fronte delle promesse e alle ricchezze di chi la farà diventare regina.
occitan En tuchi lhi país las fèstas principalas son aquelas patronalas e l’istat lhi a ben de romeatges a las chapèlas e a las crotz si brics, coma per exemple sal Brac.
Na fèsta antica se fai per Sant Chafré al santuari de Criçòl. De fèstas novèlas, bo ben de partecipacion de gent, son las otobradas de Banhòl, Paisana e Val Bronda, e la fèsta de la peira de Barge, lhi mestiers a Sanfront, lhi chaçapassaròts a Castelar e lhi poms de Banhòl.
Un rite tradicional es lo Bussolin: lo Carnaval de Criçòl que d’un temp se fasìa decò a Ostana e Rifreid e que se semelha a la tradicion dal chantar lhi uous.
Lo Bussolin se debana coma un teatre per la via. Se basa sus na vielha cóntia d’amor, musicaa abo las nòtas de na melodia populara. L’istòria es simpla: na jòlia mendia ental bòsc tròba pus la via de casa, un païsan l’estrema dins un boisson; lo Rei part a la cerchar e après de tractativas fatigantas arriba a descuèrber ent’es estremaa. La filha, d’en premier, maleditz qui l’a trobaa, totun a la fin se rend a las promessas de richessa dal Rei que promet de ne’n far sa reina.