Enti in rete L.482/99   

La tragedia della Galisia

La tragedia dla Galisia

Di Mauro Durbano

La tragedia della Galisia
italiano

Durante la seconda guerra mondiale, nel 1944, si verificò una tragedia ancora oggi viva nei ricordi degli abitanti della Valle Orco.

La salita al Colle Galisia, in alta valle Orco al confine fra Italia e Francia, per una corvée organizzata dai partigiani del Canavese nei primi giorni di novembre si trasforma in una trappola per quarantuno giovani, inghiottiti dalla neve e travolti dalla bufera.

La tragedia è avvenuta lungo la discesa attraverso le insidiosissime Gorges du Malpasset, in Val d’Isere, dopo che i ragazzi erano passati vicino al rifugio del Prariond, dove avrebbero potuto salvarsi, senza nemmeno vederlo.

Quarantun storie che si aggiungono a quelle dei tre superstiti, l’ultimo dei quali, l’inglese Alfred Southon, morto nel 1993. E a quelle di alcuni prigionieri slavi che si unirono al gruppo, partendo però in netto anticipo rispetto al resto della colonna. Particolare che getta un elemento di inquietudine sulla vicenda e che provocherà accesi dibattiti ai vertici dei comandi partigiani alla vigilia di quel terribile inverno di guerra. A distanza di più di 60 anni da quei giorni, sono ancora vive le polemiche, già scoppiate all’indomani della scoperta dei corpi lungo le Gorges du Malpasset, circa l’assurdità di aver fatto partire la colonna dall’Agnel in tarda mattinata.

occitan

En tla scounda gouera muondiial, en tlou 1944, ai rivet na tragedia que ancor anquì lè en tli ricort dla gens dla val dl’Orco.

Mountaar a lou Col dla Galisia, en tl’aouta Val dl’Orco a lou counfin tra Italie e Franse, per na corvée ourganzà da li partigian dlou Canves en tli primi gior ed Nouember, as trasfourma en na trappola per quarantoun giunò, mort en na tourmenta ed nai.

La tragedia a le capità en tla discesa dle tan insidiouse Gorges du Malpasset, en Val d’Isere, dopo que li giunò a s’eren pasà vizin al lou rifugio ed Prariond, en te que a l’arisan poudù salvase, sensa avelo viù.

Quarantoun storie que as giountan a cule dli trai soupersistiti, l’ultim di st’ichì, l’ingleis l’ingleis Alfred Southon, mort en tlou 1993. E a cule d’carque prigiouniè slavo ca s’ounì a lou grup, paternt però primà dlou rest ed la colonna. Particoular ca geta n’element sinistro en sla vicenda e ca l’a prouvoucà forti discoussioun a li vertici dli coumant partigian a la vilia ed coul teribil inver ed gouera. A distanse ed pì ed 60 an da coui gior lai, sont ancor vive le poulemique, già scouppiè a l’indouman dla scouperta dli corp lounch le Gorges du Malpasset, ensimma a l’assurdità d’aveir fat partir la colonna da l’Agnel en tla tarda matinà.