Enti in rete L.482/99   

BARBÒIRAS – barbòeros

BARBÒIRAS – barbòeros

Acceglio, 24-25 febbraio 2017

BARBÒIRAS – barbòeros
italiano

A 26 anni dall’ultima edizione del Carnevale alpino di Villaro, l’Associazione Espaci Occitan in collaborazione con il Comune di Acceglio e l’Unione Valle Maira organizza per le giornate del 24 e 25 febbraio una riscoperta ed un approfondimento di questa antica festa occitana d’inverno che è documentata fin dai primi anni del Novecento.

Il nome Barbòiras, con il quale si caratterizzava il carnevale del Vilar (borgata Villaro), è dovuto alle maschere dotate di lunghe barbe che indossavano alcuni protagonisti della festa. Si tratta di un rito pagano ricco di simboli legati alla rinascita e alla fertilità.

Il programma inizierà Venerdì 24 febbraio con lhi manhins, personaggi giocosi e scherzosi tipici del Carnevale alpino, che gireranno per le borgate di Acceglio fino ai festeggiamenti serali che si terranno nel ristorante Il Portichetto di Borgo Villa con cena e musica dalle ore 20.

Nella giornata di sabato 25 febbraio due appuntamenti culturali, ad ingresso gratuito, ricorderanno questa antica manifestazione:

alle ore 15, presso il Municipio in Borgo Villa, il Professor Piercarlo Grimaldi, antropologo e accademico italiano, Rettore dell’Università di Pollenzo, dal 1993 Direttore della collana “Documenti e ricerche di etnologia europea” e studioso di tradizioni popolari, terrà una conferenza dal titolo Feste e rinascite alpine: il Carnevale di Villaro di Acceglio. In questa occasione verrà proiettato il documentario sul Carnevale del Villar Cambio della guardia per il Carnevale, realizzato nel 1989 dallo stesso Grimaldi con Ambrogio Artoni e Gianluigi Bravo.

Alle ore 17, nel cuore di Borgata Villaro, all’interno di un antico e tipico edifico alpino non ancora ristrutturato, sarà presentata la mostra Las barbòiras del Vilar – Personaggi, storia e tradizioni dell’antico Carnevale del Villaro di Acceglio, realizzata da Espaci Occitan con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Torino. Le opere, create dagli artisti Piero e Sara Benedetto, illustrano i principali personaggi che componevano la grande Compagnia del carnevale accegliese e sono realizzate con materiali di recupero rielaborati artisticamente e adattati a contenere la raffigurazione delle tradizionali Barbòiras. Insieme alla mostra saranno esposte le fotografie originali dell’ultima edizione del Carnevale alpino che risale al 1991.

Grande spettacolo alle ore 21.30 nella Sala polivalente O’Bacco in loc. Frere con il concerto GRAN BAL DUB di Sergio Berardo e Madaski. Lo storico leader dei Lou Dalfin e il fondatore degli Africa Unite, uno dei più grandi esponenti della musica elettronica nella sua versione dub, avvalendosi della partecipazione di altri due giovani suonatori emergenti della musica occitana, Chiara Cesano (violino) e Roberto Avena (fisarmonica) coniugheranno, alla luce di una comune propensione al ballo e al movimento, le note della ghironda e degli altri strumenti d'Oc a suggestioni e ritmi elettronici e techno. La serata sarà aperta dal giovanissimo gruppo Lou Pitakass. Ingresso 5 €.

Le strutture ricettive Le Marmotte, Il Portichetto, Hotel Londra, Il Ciarbonet, Il Mistral e la Locanda di Chialvetta proporranno una serata gastronomica su prenotazione al prezzo fisso di 20 € bevande escluse.

L’iniziativa rientra tra le attività di promozione territoriale realizzata con il finanziamento della Regione Piemonte.

Per informazioni: Espaci Occitan di Dronero, tel 0171 904075, segreteria@espaci-occitan.org, Facebook @museooccitano

occitan

A 26 anni dall’ultima edizione del Carnevale alpino di Villaro, l’Associazione Espaci Occitan in collaborazione con il Comune di Acceglio e l’Unione Valle Maira organizza per le giornate del 24 e 25 febbraio una riscoperta ed un approfondimento di questa antica festa occitana d’inverno che è documentata fin dai primi anni del Novecento.

Il nome Barbòiras, con il quale si caratterizzava il carnevale del Vilar (borgata Villaro), è dovuto alle maschere dotate di lunghe barbe che indossavano alcuni protagonisti della festa. Si tratta di un rito pagano ricco di simboli legati alla rinascita e alla fertilità.

Il programma inizierà Venerdì 24 febbraio con lhi manhins, personaggi giocosi e scherzosi tipici del Carnevale alpino, che gireranno per le borgate di Acceglio fino ai festeggiamenti serali che si terranno nel ristorante Il Portichetto di Borgo Villa con cena e musica dalle ore 20.

Nella giornata di sabato 25 febbraio due appuntamenti culturali, ad ingresso gratuito, ricorderanno questa antica manifestazione:

alle ore 15, presso il Municipio in Borgo Villa, il Professor Piercarlo Grimaldi, antropologo e accademico italiano, Rettore dell’Università di Pollenzo, dal 1993 Direttore della collana “Documenti e ricerche di etnologia europea” e studioso di tradizioni popolari, terrà una conferenza dal titolo Feste e rinascite alpine: il Carnevale di Villaro di Acceglio. In questa occasione verrà proiettato il documentario sul Carnevale del Villar Cambio della guardia per il Carnevale, realizzato nel 1989 dallo stesso Grimaldi con Ambrogio Artoni e Gianluigi Bravo.

Alle ore 17, nel cuore di Borgata Villaro, all’interno di un antico e tipico edifico alpino non ancora ristrutturato, sarà presentata la mostra Las barbòiras del Vilar – Personaggi, storia e tradizioni dell’antico Carnevale del Villaro di Acceglio, realizzata da Espaci Occitan con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Torino. Le opere, create dagli artisti Piero e Sara Benedetto, illustrano i principali personaggi che componevano la grande Compagnia del carnevale accegliese e sono realizzate con materiali di recupero rielaborati artisticamente e adattati a contenere la raffigurazione delle tradizionali Barbòiras. Insieme alla mostra saranno esposte le fotografie originali dell’ultima edizione del Carnevale alpino che risale al 1991.

Grande spettacolo alle ore 21.30 nella Sala polivalente O’Bacco in loc. Frere con il concerto GRAN BAL DUB di Sergio Berardo e Madaski. Lo storico leader dei Lou Dalfin e il fondatore degli Africa Unite, uno dei più grandi esponenti della musica elettronica nella sua versione dub, avvalendosi della partecipazione di altri due giovani suonatori emergenti della musica occitana, Chiara Cesano (violino) e Roberto Avena (fisarmonica) coniugheranno, alla luce di una comune propensione al ballo e al movimento, le note della ghironda e degli altri strumenti d'Oc a suggestioni e ritmi elettronici e techno. La serata sarà aperta dal giovanissimo gruppo Lou Pitakass. Ingresso 5 €.

Le strutture ricettive Le Marmotte, Il Portichetto, Hotel Londra, Il Ciarbonet, Il Mistral e la Locanda di Chialvetta proporranno una serata gastronomica su prenotazione al prezzo fisso di 20 € bevande escluse.

L’iniziativa rientra tra le attività di promozione territoriale realizzata con il finanziamento della Regione Piemonte.

Per informazioni: Espaci Occitan di Dronero, tel 0171 904075, segreteria@espaci-occitan.org, Facebook @museooccitano

A 16 ans da la darrièra edicion del Carlevar alpin del Vilar, l’Associacion Espaci Occitan en collaboracion abo la Comuna d’Acelh e l’Union Val Maira propon per lo 24 e 25 de febrier d’anar mai a descurbir e aprofondir lo sens d’aquesta antica festa occitana d’uvern, documentaa despuèi lo principi del Nòu Cents.

Lo nom Barbòiras, que caracterizava lo Carlevar d’la ruaa dal Vilar, arsòna lhi masquerons abo de lònjas barbas, portats da de personatges d’la festa. Es un rit pagan rich de simbols liats a la renaissença e a la fertilitat.

Lo programa començarè Venre 24 de febrier abo lhi manhins, personatges alegres e arbricholuts tipics del Carlevar alpin, que virarèn per las vias des ruaas d’Acelh fins a la festa d’la sera, que se passarè al ristorant Il Portichetto l’La Vila abo sina e musica despuei 20 oras.

Sabato 25 de febrier dui apontaments culturals, a intrada libra, navisarèn aquesta antica manifestacion:

a 15 oras, en cò d’la Comuna a La Vila, lo Professor Piercarlo Grimaldi, antropòlog e academic italian, Rector de l’Universitat de Pollenzo, despuei lo 1993 Director d’la colana “Documenti e ricerche di etnologia europea” e estudiós de tradiccions popolaras, tenarè una conferença dal titol Feste e rinascite alpine: il Carnevale di Villaro di Acceglio. En aquesta ocasion serè proiectat lo documentari sal Carlevar del Vilar Cambio della guardia per il Carnevale, realizat ental 1989 da Grimaldi abo Ambrogio Artoni e Gianluigi Bravo.

A 17 oras, al Vilar, dedins un antica e tipica meira alpina pas enca’ restructuraa, serè presentaa la mòstra Las barbòiras del Vilar – Personatges, istòria e tradiccions de l’antic Carlevar del Vilar d’Acelh, realizaa da Espaci Occitan abo lo contribut d’la Fondacion Cassa di Risparmio de Turin. Las òbras, creaas da lhi artistas Piero e Sara Benedetto, son dediaas ai principals personatges que fasion part d’la granda Companhia del Carlevar d’Acelh e son realizaas abo materials recuperats en manièra artistica per aculhir las tradiccionalas Barbòiras. Serèn decò en exposiccion las fotografias originalas de la darriera ediccion del Carlevar alpin, ental 1991.

Grand espectacle a 21.30 oras en la Sala polivalenta O’Bacco a Frere abo lo concert GRAN BAL DUB de Sergio Berardo e Madaski. L’istòric creator di Lou Dalfin e lo fondator de lhi Africa Unite, un di pus grands exponents d’la musica electrònica en version dub, abo dui joves sonaires de musica occitana, Chiara Cesano (violon) e Roberto Avena (armòni) butarèn ensemp, per la comuna vuelha de balar e botjar-se, la viola e lhi instruments strumenti d'Oc e lhi sòns electrònics e techno. La serada serè duberta dal jove grop Lou Pitakass. Intrada 5 €.

Lhi òstes Le Marmotte, Il Portichetto, Hotel Londra, Il Ciarbonet, Il Mistral e la Locanda di Chialvetta proponarèn una serada gastronòmica sus prenotacion a 20 € (sensa lo beure).

La propòsta fai part des activitats de promoccion del territòri realizaa embè lo financiament de la Region Piemont.

Per informacions: Espaci Occitan di Dronero, tel 0171 904075, segreteria@espaci-occitan.org, Facebook @museooccitano