Enti in rete L.482/99   

Sorgenti del turismo

1860-1920 La "scoperta" del Monviso e dell'alta Valle Po

1860-1920 La "scoperta" del Monviso e dell'alta Valle Po

1860-1920 La "descubèrta" dal Vìsol e de l'auta val Po

italianoSe, nel risalire l'Alta Valle Po, vi fermate poco dopo il cimitero delle Calcinere di Paesana, capirete tanti perché.
Alzate gli occhi e vi sembrerà di toccarlo con un dito.
Vi sarà chiaro, tornando indietro con il pensiero nei secoli, come mai il Monviso abbia avuto così...
occitan Se, en montant per l'Auta Val Pò, vos fermatz après lo cementièri de Stocinièras de Païsana, capirètz tantas còsas.
Auçatz lhi uelhs e la vos seme...
La montagna magica

La montagna magica

La montanha màgica

italianoLa nebbia impenetrabile e "un macigno di smisurata mole" a duecento metri dalla cima furono le cause che oggi non permettono di citare il nome di un italiano come protagonista della prima ascesa al Monviso.
Ben 27 anni prima del tentativo vincente di Mathews, tre saluzzesi (Domenico Ansaldi e due co...
occitan La nebla empenetrabla e "'n rochàs gròs, tròp gròs " a dosent mètres da la cima son istats las causas qu'encuei nos permeten pas de reconóisser lo nom de n'it...
L'incredulità popolare

L'incredulità popolare

La gent lhi creïa pas

italianoIl Monviso era molto temuto. Le testimonianze verbali e scritte lo riportano con certezza: quella vetta pareva esistere al di fuori del duro mondo che i pastori e i montanari della Valle Po dovevano quotidianamente affrontare.
Quella cima era lassù, ben al di sopra delle loro teste, e non ent...
occitan Lo Vísol fasia ben paor. Totas las testimonianças verbalas e escrichas lo dien: quela cima semelhava exíster al defòra dal mond dur que lhi bergiers e la gent de la Val P&o...
La prima guida

La prima guida

La prima guida

italianoIl primo della Valle Po che conquistò la vetta è stato Michele Re che fu, come lo definì Tommaso Simondi, "il primo dei nostri alpigiani che aveva lasciato sulla vetta del Monviso la sua incredulità!".
Michele era un trovatello. Fu abbandonato in fasce, da parenti ignoti,...
occitan Lo prim de la Val Pò qu'al a ganhat la cima al es istat Michele Re que coma al a dich Tommaso Simondi "lo prim di nosti qu'al a laissaa se la cima dal Vísol son incredulitat!".
Michele a...
Il primo rifugio

Il primo rifugio

Lo prim refugi

italianoLa rilettura della storia alpinistica del Monviso (con lo sviluppo turistico che ha scatenato) confrontata con la difficile sopravvivenza dei piccoli paesi dell'Alta Valle Po lascia, perlomeno, perplessi.
Oncino, ad esempio, non solo vanta l'estensione dei confini territoriali fin sulla cima (pur no...
occitan L'estòria alpinística dal Vísol (‘bo l'esvilup torístic que a entrainat), confrontaa ‘bo la difícila sobrevivença di pichòts país de...
Una realtà intatta

Una realtà intatta

Na realtat pas tochaa

italianoOstana rimase com'era. Nonostante la splendida posizione, posta a balconata sull'intera catena montuosa che circonda la Valle, il flusso turistico verso Crissolo e il Monviso non modificò l'economia agricolo-montana di questo piccolo centro.
La popolazione ostanese ebbe, negli anni di riferim...
occitan Ostana avia pas chambiat. Ben que aguesse na bèla posicion, a piancha sus l'entièra chaena de las montanhas que areonda la valada, lo flux torístic vèrs Criçò...
Da pastori a guide e albergatori

Da pastori a guide e albergatori

Da bergiers a guidas e aubergistas

italianoIl 1874 fu un anno fondamentale per il futuro di Crissolo: fu proprio in questo piccolo borgo montano, infatti, che in quell'anno si tenne il VII Congresso degli Alpinisti Italiani tra cui cominciavano a spiccare, oltre alla figura di Michele Re (18 volte sul Monviso), anche i nomi di Gontero Antoni...
occitan Lo 1874 al es estat n'an fondamental per l'avenir de Criçòl: l'es pròpi ente queste pichòt païsòt de montanha que, dedins de quel an, al s'es fach lo VII Congr&...
I ritrovamenti archeologici

I ritrovamenti archeologici

Lhi retrobaments arqueològics

italianoInsieme allo sviluppo turistico (che stimolava nuove costruzioni e scavi con una serie di inattesi ritrovamenti) anche l'archeologia, a partire dalla metà dell'Ottocento, ha attirato la curiosità degli studiosi ed ha permesso di fare un affascinante salto a ritroso nella storia della V...
occitan ‘Bo l'esvilup torístic (qu'al possava a chavar per de nòvas construccions descurbent de retrobaments pas prevists) decò l'arqueologia, da la meitat de l'Uech-cent, a tirat l...
Le nuove strade

Le nuove strade

Las vias novèlas

italianoNon si poteva immaginare sviluppo (e futuro turistico) senza pensare alle strade, eterno problema di comunicazione delle nostre montagne. Da questo presupposto nacque il Consorzio Stradale di Valle Po che negli anni che intercorsero tra il 1871 e il 1893 operò al compimento della strada provi...
occitan La se poïa pas imaginar n'esvilup (e n'avenir torístic) sensa pensar a las vias, etèrn problèma de comunicacion dedins de nostas Valadas. En partent da questas consideracions...
Il fenomeno carsico

Il fenomeno carsico

Lo fenòmene càrsic

italianoIl fenomeno carsico di maggiore rilevanza per la Valle Po è sicuramente la Grotta di Rio Martino che si apre a 1525 metri sulla destra orografica del Fiume Po, a mezz'ora di cammino da Crissolo. Nell'interno della grotta, a circa seicento metri dall'ingresso, le acque del Rio Martino precipit...
occitan Lo fenòmene càrsic pus emportant de la Val Pò es segurament la barma de Riu Martin que se duerp a 1525 mètres se la drecha orogràfica dal Pò, a mes'ora de cha...
Oltre al turismo

Oltre al turismo

Al delai dal torisme

italianoPaesana contava, a cavallo tra l'Ottocento e il Novecento, oltre ottomila abitanti e, seppure il flusso turistico in Valle Po stimolasse alcuni privati all'apertura di strutture di servizio (locande, alberghi) e contribuisse all'accoglienza dei primi villeggianti (per altro più facilmente att...
occitan Païsana contava, a caval tra l'Uech-cent e lo Nòu-cent, pus que uech mila abitants e, bèla se lo torisme en Val Pò donava d'idèas a de particolars per durbir de n&ogra...
Il traforo dei sogni

Il traforo dei sogni

La galeria di suenh

italianoIn un convegno tenutosi il 21 aprile 1917 presso il Municipio di Saluzzo, alla presenza dei rappresentanti politici ed amministrativi della Valle Po e della Valle Varaita, venne promossa la costruzione di una nuova "strada rotabile e di valico" tra l'Italia e la Francia attraverso una delle due vall...
occitan Dedins un convenh que s'es tengut lo 21 d'abril dal 1917 ent la Comuna de Saluces, a la presença di rapresentants polítics e administratius de la Val Pò e de la Val Varacha, a pre...
Gli interrogaivi

Gli interrogaivi

Las demandas

italianoMa il Traforo del Monviso avrebbe, davvero, portato sviluppo economico nelle nostre valli? I nostri nonni avevano effettivamente avuto un'intuizione così felice? Una strada di comunicazione internazionale avrebbe potuto bloccare l'esodo? Quale prezzo si sarebbe dovuto pagare in termini di imp...
occitan Mas lo pertuis dal Vísol avria, da bòn portat esvilup econòmic ent las nostas valadas? Lhi nosti reires avien efectivament agut n'intuicion tant bòna? Na via de comunicacio...