Nòvas d’Occitània    Nòvas d'Occitània 2017

invia mail   print document in pdf format Rss channel

Nòvas n.166 Abril 2017

21 Video da condividere per il Premio Ostana Scritture in Lingua Madre

21 video en convivència dal Premi Ostana Escrituras en Lenga Maire 2016

di Andrea Fantino

21 Video da condividere per il Premio Ostana Scritture in Lingua Madre
italiano

 Lingue che si mischiano, che si incontrano, che giocano tra loro e creano lo “spirito del Premio Ostana” (nell’Edizione 2016)

Da qualche tempo ad Ostana si parla di Spirito. No, non preoccupatevi, non ci sono fantasmi che ululano nella notte tra le borgate, nessuno spettro sferraglia portandosi dietro pesanti catene. E non stiamo chiamando in causa lo Spirito Santo dei cristiani. Eppure uno Spirito c'è. La prima volta che l'ho sentito nominare è stato durante la scuola di Cinema, nel 2013. A chiamarlo in causa era un compagno di corso. In una mail ricordava lo “Spirito di Ostana”: in quel caso era il desiderio di incontrarsi e condividere quel che si pensa, fino in fondo, per ragionare tutti insieme sulle storie dei nostri documentari.

Qualche giorno fa lo Spirito è tornato. Non è così diverso, ma va distinto. E' comparso nei commenti al video che ho realizzato per raccontare il Premio Ostana 2016: “nel tuo video esce bene lo Spirito del Premio Ostana”. Sono i commenti che ho ricevuto con più piacere, anche perchè spesso provenivano da persone che avevano partecipato al Premio dello scorso anno, verso le quali sentivo una grande responsabilità: rappresentare al meglio quelle giornate.

Ma che cos'è lo Spirito del Premio Ostana? Perchè alcuni ne sono posseduti (è proprio il caso di dirlo) e non ne perdono un'edizione? Qual è l'alchimia di quelle giornate? Proviamo a immaginare. Immaginiamo che sotto il Monviso, in una piccola borgata, si ritrovino persone provenienti dai quattro angoli del mondo. Immaginiamo che ognuna di loro parli e scriva una lingua “altra” dalla nostra. Immaginiamo ancora che ognuno di loro sia un artista. Chi uno scrittore, chi un poeta, chi un regista, chi un musicista. Sentiamo i loro racconti, e immaginiamoli, ognuno nel loro paese a difendere la propria lingua, la loro lingua “tagliata” che intendono difendere e promuovere... Ecco, avete immaginato questo gruppo? Bene. Ora, poneteli uno vicino all'altro, per giorni, lasciate che ognuno di loro esprima la sua visione del mondo, l'amore per la sua lingua, la volontà di vivere in un mondo più giusto, dove ci sia spazio per ogni individuo, per tutte le culture, per ciascuna diversità. Non so cosa stiate immaginando. Ma posso aiutarvi: esce fuori un sogno. Un piccolo mondo tranquillo, dove si ragiona e si discute con la stessa passione in pubblico così come con il vicino di tavola, a pranzo. Ora posso dirlo, manca un ingrediente: io che scrivo, voi che leggete, e non solo. Perchè questa piccola comunità temporanea di fronte al Monviso si ritrova per condividere il proprio lavoro, i propri progetti, le proprie ambizioni. Il vero “Spirito del Premio Ostana” però non nasce solo grazie all'incontro tra questi scrittori, non sono sufficienti. Lo Spirito di Ostana ha bisogno di noi, noi che andiamo ad incontrarli, per conoscerli e unire i nostri pensieri ai loro. Se qualcuno poi verrà posseduto dallo Spirito, non preoccupatevi. Non fa male, anzi! Ve lo posso assicurare, perchè rientro in uno di quei casi e vi giuro che non ho avuto bisogno di esorcismi o medium di alcun tipo. Sarà per questa possessione in corso che alcuni hanno visto lo Spirito del Premio Ostana nel video che ho fatto. Ma vi rivelo una verità quasi banale. Com'è possibile far rientrare lo Spirito in un video di 8 minuti? E' difficilissimo. E quando ho finito di montarlo mi sono detto: qua devo fare qualcos'altro. Ho 19 ore e 38 minuti di girato. In quegli 8 minuti si esprimono solo pensieri-flash, sono battute rapide, piccoli estratti da conferenze e momenti conviviali che meritano di essere conosciuti se non nella loro completezza almeno in una loro piccola parte. Ho così deciso di montare e condividere altri video, perchè non si può lasciare nell'oblio le restanti 19 ore e passa. Insomma, ho voglia che anche voi possiate assaggiare quello Spirito, in modo che ne siate contagiati e veniate a trovarci su ad Ostana nell’edizione del 2017 dall’1 al 4 giugno.

Con la Chambra d’oc abbiamo deciso di pubblicare prima del Premio Ostana 2017 i 21 video che ho realizzato, attraverso i canali youtube e facebook . Ce n'è per tutti i gusti. Almeno un video per ogni premiato, in cui emerge il lavoro che ha fatto con la sua lingua madre. Tanti video della convivéncia che si viene a creare attraverso brindisi canti e danze, il più delle volte spontanei, tra una conferenza e l'altra, o durante un aperitivo. Lingue che si mischiano, che si incontrano, che giocano tra loro. Qualche discorso qua e là, ripreso durante le conferenze o nei momenti di pausa. Alcuni video invece sono più elaborati e vanno dritti nel cuore della letteratura e della poesia degli autori.

Dato che li condivideremo sui social networks e in particolare su Facebook chiedo a tutti gli amici che hanno partecipato alla scorsa edizione (e non solo, ovviamente!) di condividere i video, per rivivere insieme quei momenti e diffondere il più possibile lo Spirito del Premio, sicuri che si presenterà anche quest'anno tra Sant'Antonio e La Villa. Ricordatevi il vostro ruolo, non mancate! Sappiate che in ogni caso lo Spirito verrà a cercarvi a casa, la notte, mentre dormite. In forma di sogno.


Ecco l'elenco dei video, verranno pubblicati a cadenza di due o tre giorni fino alla prima giornata del Premio Ostana 2017 (i video già pubblicati sono visibili su YouTube sul canale Chambra d'oc)

PRIMA PARTE

  1. Kola Toboson http://www.youtube.com/watch?v=o6oXYqOndGA&t=7s

  2. Maria Clara Sharupi Jua

  3. Tsead Bruinja

  4. Canti CAP 1 http://www.youtube.com/watch?v=tD331GFpu-A&t=2s

  5. Momenti CAP 1

  6. Renato Morelli

  7. Canti CAP 2

  8. Joan Ganhaire

  9. Danze CAP 1

  10. Lurdes Auzmendi

  11. Canti CAP 3

  12. Benjamin Assiè

  13. Rocco De Santis

SECONDA PARTE

  1. Lola Shoneyin

  2. Canti CAP 4

  3. Salvatore Tommasi

  4. Danze CAP 2

  5. Momenti CAP 2

  6. Canti CAP 5

  7. Canti CAP 6

  8. La Premiazione

occitan

Lengas que se mèsclon, que s’encòntron, que juon entre elas e creon lo “esperit dal Prèmi Ostana” ( dins l’edicion 2016)

Da qualque temp a Ostana se parla de “esperit”. No, sagrinatz-vos pas, lhi a pas de fantasmas que ulon dins la nuech al metz des ruaas, degun espèctre ferralha en se menant après de lordas chaenas. E istem pas chamant en causa l’Esperit Sant di cristian. E pura lhi a un esperit. Lo premier bòt que l’ai auvit nomenar es estat durant l’escòla de Cínema, ental 2013. A chamar-lo en causa era un companh de cors. Dins una mail rementava lo “Esperit d’Ostana”: dins aquel cas era l’envea de s’encontrar e partatjar çò que un pensa dins lo fons, per rasonar tuchi ensem sus las teorias di nòstris documentaris.

Fai qualque jorn l’Esperit es tornat. Es pas tan diferent, mas vai distinguit. Es pareissut enti coments al video que ai realizat per contar lo Prèmi Ostana 2016: “dins ton video sòrt ben l’Esperit dal prèmi Ostana”. Son lhi coments que ai recebut abo mai de plaser, bèla perqué sovent arribavon da de personas que avion parcecipat al Prèmi de l’an passat, vèrs las qualas sentiu una granda responsabilitat: representar al mielh aquelas jornaas.

Mas çò qu’es l’esperit dal Prèmi Ostana? Perqué d’uns ne’n son posseduts (es pròpi lo cas de lo dir) e ne’n pèrdon pas un’edicion? Quala es l’alquima d’aquelas jornaas? Provem a imaginar. Imaginem que dessot lo Vísol, dins una pichòta ruaa, se retròbe de monde provenient dai quatre caire dal mond. Imaginem que chascun d’ilhs sie un artista. Qui un escriveire, qui un poèta, qui un regista, qui un musicaire. Sentem lors racònts e imaginem-lhi chascun dins son país a defénder lor lenga, lor lenga “talhaa”, que vòlon de defénder e promòure... vaquí, avetz imaginat aqueste grop? Aüra butatz-lhi un da cant a l’autre per de jorns, laissatz que chascun d’ilhs exprime sa vision dal mond, l’amor per sa lenga, la volontat de viure dins un mond pus just ente lhi aie d’espaci per l’individu, per totas las culturas, per chasque diversitat. Sai pas çò que istatz imaginant, mas puei vos ajuar: salh defòra un sumi. Un pichòt mond tranquille, ente se rasona e se discut abo la mesma passion en públic tant coma abo lo vesin de taula, a disnar. Aüra lo puei dir, manca un ingredient: mi qu’escrivo, vosautri que lesetz, e pas masque. Perqué aquesta pichòta comunitat temporànea derant lo Vísol se retròba per partatjar son trabalh, si projècts, sas ambicions. Lo ver “esperit dal Prèmi Ostana”, totun, nais pas masque gràcias a l’encòntre entre aquesti escriveires, son pas sufisent. Aquel esperit a besonnh de nosautri, nos que anem a lhi encontrar per lhi conóisser e unir nòstri pensiers ai lors. Se qualqu’un puei venerè possedut, avetz pas crenta. Fai pas mal, al contrari! Vos lo puei assegurar, perqué fau part d’un d’aquilhi cas e vos juro que ai pas agut da maca d’exorcismes o de medium de deguna sòrta. Serè per aqueste encharmament en devenir que d’uns an vist l’esperit dal Prèmi Ostana dins video que ai fach. Mas vos revelo una veritat esquasi banala. Coma es possible far mai intrar l’esperit dins un video de 8 minutas? Es sobredifícil. E quora ai finit de lo montar me siu dich: aicí me chal far qualquaren d’autre, ai 19 oras e 38 minutas de virat. Dins aquelas 8 minutas un exprim ren que de pensiers fugaç, son de batuas lèstas, de pichòts extrachs de conferenças e de moments convivials que mériton d’èsser conoissuts, se ren dins lor completessa, almenc en pichòta part. Coma aquò ai decidat de montar e de partatjar d’autri video perqué un pòl pas laissar dins l’obliu las restantas 19 oras e passa. En soma, ai vuelha que decò vos poletz tastar aquel esperit, parelh que ne’n restatz contatjats e venetz a nos trobar amont a Ostana dins l’edicion dal 2017 da l al 4 de junh.

Abo la Chambra d’òc avem decidat de publicar derant lo Prèmi ostana 2017 lhi 21 video que ai realizat, sus lhi canali youtube e facebook. N’i a per tuchi lhi gusts. Almenc un video per chasque premiat, ente emèrg lo trabalh que a fach abo sa lenga maire. Tanti video de la convivéncia que ven se crear a travèrs de brindes, de chants e de danças, lo mai di bòts espontàneus, entre una conferença e l’autra, o durant un aperitiu. De lengas que se mèsclon, que s’encòntron, que juon entre elas. Qualque discors aicí e ailai, représ durant las conferenças o enti moments de pausa. Qualqui video, ensita, son pus elaboratz e van drechs al còr de la literatura e de la poesia di autors.

Dal moment que lhi partatjarèm sus lhi social networks e en particular sus Facebook, demando a tuchi lhi amís que an partecipat a l’edicion passaa (e ren masque, clarament) de partatjar lhi video per reviure ensem aquilhi moments e difónder lo mai possible aquel esperit, segurs que se presentarè decò aquest an entre Sant Antòni e La Vila. Sovenetz-vos vòstre ròtle, mancatz pas! Sabetz qu’en tot cas l’esperit dal Prèmi venerè vos cerchar a maison, de nuech, mentre que durmetz. En forma de sumi.

Aicí dessot l'elenco dei video que venaren publicat chasque dui o tres jorns. Aquilhi dejà publicat son sus lo canal youTube de la Chambra d'Oc

PREMIERA PARTIA


  1. Kola Toboson http://www.youtube.com/watch?v=o6oXYqOndGA&t=7s

  2. Maria Clara Sharupi Jua

  3. Tsead Bruinja

  4. Canti CAP 1.

  5. Momenti CAP 1 http://www.youtube.com/watch?v=tD331GFpu-A&t=2s

  6. Renato Morelli

  7. Canti CAP 2

  8. Joan Ganhaire

  9. Danze CAP 1

  10. Lurdes Auzmendi

  11. Canti CAP 3

  12. Benjamin Assiè

  13. Rocco De Santis


SECONDA PARTIA


  1. Lola Shoneyin

  2. Canti CAP 4

  3. Salvatore Tommasi

  4. Danze CAP 2

  5. Momenti CAP 2

  6. Canti CAP 5

  7. Canti CAP 6

  8. La Premiacion


Condividi