Nòvas d’Occitània    Nòvas d'Occitània 2016

invia mail   print document in pdf format Rss channel

Nòvas n.162 Decembre 2016

Laboratori di Lettura nella vacanze di Natale. A Vernante presso la Porta di Valle (ex Segheria) e al cinema. Dal 28 dicembre al 5 gennaio

Laboratòris de lectura dins las vacanças de Deneal. Al Vernant a la Pòrta de la Valada (ex Segueria) e ao cínema, dal 28 de decembre al 5 de jenoier.

Vernante - Porta di Valle (ex Segheria)

Laboratori di Lettura nella vacanze di Natale. A Vernante presso la Porta di Valle (ex Segheria) e al cinema. Dal 28 dicembre al 5 gennaio
italiano

A Vernante, la sede dell’Ex Segheria ospita una Porta di Valle che prevede anche uno spazio dedicato alla lingua e alla cultura occitana, curato dalla Chambra d’oc. Durante le vacanze di Natale tutti hanno un po’ più di tempo libero, voglia di guardarsi intorno e curiosare. Per questo, con il Comune di Vernante e la Pro Loco, abbiamo pensato di offrire come augurio natalizio e di buon anno nuovo delle lettura scelte, tratte da libri da noi editi.

Tre di queste letture si tengono presso la Porta di Valle, una presso il Cinema perchè è la presentazione in “prima” del libro di Daniele Dalmasso “Giacomo Dalmasso “Jaco Gròs” racconta. “Oggi, alla soglia de novant’anni, vorrei raccontarvi un po’ di storia della mia vita, perchè una persona che non ha provato e visto certi momenti non può neppure immaginare. Mi chiamo Giacomo Dalmasso e sono nato il 21 ottobre del 1915 al Tetto Cabilla, una delle molte borgate che costellano i piedi della Bisalta, situata a metà strada tra Vernante e Limone, ma ancora appartenente al Comune di Vernante. Quando nacqui mio padre era in guerra. Si trattava della Grande Guerra, quella del “15-“18, aveva combattuto in Trentino...”

Il nipote Daniele Dalmasso ha iniziato la raccolta di tesmonianze nel 2004. Racconta che fin da bambino era attratto dai racconti familiari delle vicende passate, racconti che collocavano in un tempo che aveva vissuto, con personaggi che per lo più non aveva neppure conosciuto, ma che per la suggestione e la forza del racconto prendevano forma reale nel suo immaginario. La serata sarà accompagnata da una prioezione di fotografie tratte dall’archivio di famiglia e di ritratti di Carlet.

Gli altri tre libri presentati sono sicuramente molto diversi tra di loro e danno un’idea di come la lingua occitana viene usata dalla Chambra d’oc come una lingua in cammino, una lingua che è stata ereditata dal trovatori e che può essere usata nella contemporaneità. Un saggio di questo è sicuramente rappresentato dalla pubblicazione del libro curato da Peyre Anghilante dedicato alla grande poetessa americana Emily Dickinson. Peyre Anghilante, dal 2003 è traduttore ufficiale della Chambra d’oc ed ha curato molte pubblicazioni, sia locali come “Avem Fach un sumi”, “Morres de Vermananha e Ges” che letterarie come “Còntes dal dedins - 16 Racònts clàssic de la literatura europea”, “Simone Weil: pensier filosòfics dediats a l’Occitània”.

Un libro che non può mancare di incuriosire è quello di Naoko Sano “Viaggio di una giapponese nelle valli Occitane in Italia”. Con testi originali in occitano e giapponese, il libro è stato scritto sulla base delle interviste realizzate nelle “Valli occitane” del Piemonte nel 2003-2004 per mostrare l’esistenza di “UNA lingua” che è ricca e complessa sia per la sua storia che per la sua condizione attuale. L’autrice parla bene l’occitano, che ha appreso all’Università di Montpéllier. Vive a Nagoya dove insegna presso l’Università.

Il libro “Morres de Vermenanha e Ges” presenta una ricca serie di testimonianze scritte e filmate con personaggi provenienti dall’area: Caterina Bottero da Limone, testimonianza alla Tana dell’Oro; Bruno Carletto, ideatore di murales di Pinocchio di Vernante; Silvio Peron, fine musicista, cultore tradizionale delle musiche della vallate, abita a Robilante; Michelangelo Fantino, tradizionale dicitore della parlata di San Magno a Roccavione; Emanuel Parracone, l’orso di paglia di segale a Valdieri.


Letture scelte tratte dal libro “Lo pavòt dins la nívola: 431 poesias d’Emily Dickinson” tradotto in occitano da Peyre Anghilante

Testi bilingue occitano, inglese

Porta di Valle (ex Segheria) – mercoledì 28 dicembre ore 16-18

Letture scelte tratte dal libro di Naoko Sano “Viaggio di una giapponese nelle valli occitane in Italia”

Testi bilingue occitano, italiano, inglese, giapponese

Porta di Valle (ex Segheria) – venerdì 30 dicembre ore 16-18

Presentazione del libro di Daniele Dalmasso “Giacomo Dalmasso “Jaco Gròs” racconta”

Testi bilingue occitano, italiano

Cinema di Vernante –Martedì 3 gennaio ore 21

Letture scelte con videoproiezioni tratte da libro “Morres de Vermenanha e Ges: testimoniancas da Limon, Vernant, Robilant, Rocavion, Roascha, Vaudier, Entraigas”

Testi bilingue occitano, italiano

Porta di Valle (ex Segheria) – giovedì 5 gennaio ore 16-18

Azione di promozione linguistica nell’ambito del progetto finanziato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri ai sensi della Legge 482/99, promossa dal Comune di Vernante, coordinata dalla Regione Piemonte, realizzata dalla Chambra d’oc.

occitan

Al Vernant, lo sèti de l’Ex Segueria òspita una Pòrta de la Valada que prevei decò un espaci dedicat a la lenga e a la cultura occitana, curat da la Chambra d’òc. Dins las vacanças de Deneal tuchi an un pauc de temp libre, vuelha de s’agachar a l’entorn e curiosar. Pr’aquò, abo la Comuna dal Vernant e la Pro Loco, avem pensat de semóner coma auguri de chalendas e de bòn an novèl de lecturas chausias tiraas da de libres qu’avem editat.

Tres daquestas lecturas se tenon a la Pòrta de la Valada, una al cínema, en estant qu’es la presentacion en premiera dal libre de Daniele Dalmasso “Giacomo Dalmasso “Jaco Gròs” racconta”. “Encuei, a la broa di novant’ans, voleriu vos contiar un pauc l’estòria de ma vita, perqué una persona que a pas provat e vist cèrti moments pòl pas nimanc imaginar. Me sòno Giacomo Dalmasso e siu naissut lo 21 d’otobre dal 1915 a L’Ibae, una des tantas ruaas ai pè de la Besimauda, a meitat chamin entre Lo Vernant e Limon, mas encara apartenent a la Comuna dal Vernant. Quora siu naissut mon paire era en guèrra. Se tractava de la Granda Guèrra, aquela dal ’15-’18, avia combatut en Trentin...”

Lo nebot Daniele Dalmasso ental 2004 a començat una culhia de testimonianças. Còntia que despuei qu’era mainat era atrach dai còntes familiars des estòrias passaas, de còntes plaçats dins un temp qu’el avia viscut, abo de personatges que per lo pus avia nimanc conoissut, mas que per la suggestion e la fòrça dal racònt prenion una forma reala dins son imaginari. La serada serè acompanhaa da una projeccion de fotografias sortias da l’arquivi de familha e da de retrachs de Carlet.

Lhi autri tres libres presentats son segurament ben diferents entre lor e donon un’idea de coma la lenga occitana ven adobraa da la Chambra d’òc coma una lenga en chamin, una lenga eretaa dai trobadors e que pòl èsser adobraa dins la contemporaneitat. Un’idea de d’aquò es segurament representat da la publicacion dal libre curat da Peyre Anghilante dedicat a la granda poetessa americana Emily Dickinson, Peyre Anghilante dal 2003 es un traductor oficial de la Chambra d’òc e a curat un baron de publicacions, sia localas coma “Avem Fach un sumi”, “Morres de Vermananha e Ges” que literàrias, coma “Còntes dal dedins - 16 Racònts clàssic de la literatura europea”, “Simone Weil: pensier filosòfics dediats a l’Occitània”.

Un libre que pòl pas mancar d’encuriosir es aquel de Naoko Sano “Viatge d’una japonesa dins las valadas occitanas d’Itàlia”. Abo de tèxtes originals en occitan e japonés, lo libre es estat escrich en se basant sus las entrevistas realizaas dins las Valadas Occitanas dal Piemont ental 2003-2004 per mostar l’esxistença de “UNA lenga” qu’es richa e complèxa per son estòria e per sa condicion actuala. L’autritz parla ben occitan, que a emprés a l’Universitat de Montpelhier. Viu a Nagoya ente mostra a l’Universitat.

Lo libre “Morres de Vermenanha e Ges” presenta una richa seria de testimonianças escrichas e filmaas abo de personatges provenients da la zòna: Caterina Bottero da Limon, testimoniança a la Tana dell’Oro; Bruno Carletto, ideator di murales de Pinocchio dal Vernant; Silvio Peron, fin musicaire, cultor tradicional de la música des valadas, ista a Robilant; Michelangelo Fantino, tradicional diseire de la parlada de Sant Manh a Rocavion; Emanuel Parracone, l’ors de palha de sèel a Valdieri.


Lecturas chausias sortias dal libre “Lo pavòt dins la nívola: 431 poesias d’Emily Dickinson” revirat en occitan da Peyre Anghilante

Tèxtes bilíngües occitan, anglés

Pòrta de la Valada (ex Segueria) – mèrcres 28 de desembre oras 16-18

Lecturas chausias sortias dal libre de Naoko Sano “Viatge d’una japonesa dins las valadas occitanas d’Itàlia”

Tèxtes bilíngües occitan, italian, anglés, japonés

Pòrta de la Valada (ex Segueria) – venres 30 de desembre oras 16-18

Presentacion dal libre de Daniele Dalmasso “Giacomo Dalmasso “Jaco Gròs” racconta”

Tèxtes bilíngües occitan, italian

Cínema dal Vernant –Mars 3 de jenoier oras 21

Lecturas chausias abo de video-projeccions tiraas dal libre “Morres de Vermenanha e Ges: testimoniancas da Limon, Vernant, Robilant, Rocavion, Roascha, Vaudier, Entraigas”

Tèxtesti bilíngües occitan, anglés

Pòrta de la Valada (ex Segueria) – jòus 5 de jenoier oras 16-18

Accion de promocion torística dins lo quadre dal projèct finançat da la Presidença dal Conselh di Ministres ai sens de la Lei 482/99, promogua da la Comuna dal Vernant, coordinaa da la Region Piemont, realizzaa da la Chambra d’òc.


Condividi