Nòvas d’Occitània    Nòvas d'Occitània 2015

invia mail   print document in pdf format Rss channel

Nòvas n.150 Novembre 2015

Suns Europe: aprirà il Festival un film basco candidato all’Oscar

Suns Europe: al vierç il festival un film basc candidàt al Oscar

Dal 25 al 28 novembre al Visionario di Udine

Suns Europe: aprirà il Festival un film basco candidato all’Oscar
italiano

La quarta edizione della Mostre dal Cine, festival del cinema europeo nelle lingue identitarie, si svolgerà al cinema Visionario di Udine dal 25 al 28 novembre 2015.

Il festival è organizzato dal Centro Espressioni Cinematografiche di Udine nel quadro di Suns Europe, manifestazione artistica e culturale europea nelle lingue identitarie realizzata in collaborazione con l’ARLeF – Agjenzie Regjonâl pe Lenghe Furlane e con il contributo della Regione Friuli Venezia Giulia, il Comune di Udine e la Provincia di Udine e in associazione con Informazione Friulana, Fondazione Teatro Nuovo “Giovanni da Udine”, Fondo Audiovisivo FVG, “Bottega Errante” Associazione Culturale, Associazione Culturale “Il Laboratorio”. Suns Europe vede l’approvazione di EFFE – Europe For Festivals Festivals For Europe e il patrocinio del Consiglio d’Europa.

La Mostre dal Cine, che si aprirà con il lungometraggio basco Loreak di Joan Garaño e Jose Mari Goenaga, multipremiato a livello internazionale e candidato all’Oscar come miglior film straniero, presenterà film provenienti dalla Catalogna, Paese Basco, Galizia, Occitania, Sardegna, Groenlandia, Galles e Friuli. Complessivamente tra cortometraggi e lungometraggi, film di finzione e documentari il festival presenta quest’anno 24 film.

Tra questi segnaliamo il documentario sardo Capo e croce di Marco Antonio Pani e Paolo Carboni, già vincitore al “CinemAmbiente” di Torino, come miglior documentario, e al “SiciliAmbiente Documentary Film Festival”, La Por del catalano Jordi Cadena, il groenlandese Sume di Inuk Silis Høegh, il galiziano A esmorga di Ignacio Vilar (film che ha recentemente vinto il premio per la miglior regia, per l’interpretazione e per la fotografia al Festival Cinespaña de Toulouse, Francia) e Y Syrcas del gallese Kevin Allen.

Anche in questa edizione verranno inseriti alcuni cortometraggi del progetto basco Kimuak, una iniziativa per la promozione e la diffusione del corto a cura della Cineteca Basca. I tre corti saranno Soroa di Asier Altuna, Zarautzen erosi zuen di Aitor Arregi e Hubert Le Blonen azken egaldia di Koldo Almandoz.

In lingua friulana verranno programmate tre puntate della serie +SkletXtremTV di Giorgio Cantoni assieme allo spot realizzato dallo stesso autore +FigoXFurlan e un episodio della seconda stagione di Felici ma Furlans intitolato Blasfemie.

In collaborazione con la Mòstra de Cinèma Occitan

Due film occitani saranno proiettati in collaborazione e in concomitanza con la Mòstra de Cinèma Occitan, festival itinerante nelle località occitane presenti in tre diversi stati. Eccezionalmente il festival toccherà anche Udine inserendosi nella Mostre dal Cine con La Barma di Fredo Valla e Aran ath limit di Nil Torremocha e Anna Geli.

Per le scuole

Venerdì 27 novembre, verrà organizzata una mattinata speciale per le scuole con la proiezione di tre corti friulani diretti da Giorgio Cantoni, il film di animazione basco Gernika di Angel Maria Sandinas e il film sardo I dadi cantastorie di Monica Dovarch e Fabio Dentella. Sarà presente la regista Monica Dovarch.

La Piçule Mostre

Per i più piccoli sabato 28 alle ore 15.00 verrà proposta una sezione speciale con il primo film di animazione tutto friulano intitolato Âf blu di Serena Di Blasio e Giulia Spanghero e sei episodi della serie Chê dai doi orsuts di Vàclav Chaloupek e Pavel Linhart, una serie prodotta dalla televisione ceca e doppiata in friulano.

In anteprima dal Babel Film Festival

Oltre alla collaborazione con la Mòstra de Cinèma Occitan, l’edizione di quest’anno proporrà in anteprima 4 film dal Babel Film Festival di Cagliari. I quattro titoli sono: Vòutz de lo sambuc di Paolo Ansaldi, Nodas. Launeddas in tempus de crisi di Umberto Cao e Andrea Mura, Il giorno che i pesci iniziarono a pescare di Giovanni Collu, La morte sull’albero di Renato Morelli. Il pubblico della Mostre sarà chiamato a votare il film preferito che verrà in seguito premiato al Babel di Cagliari.

Incontri con il pubblico

Nei pomeriggi del 26 – 27 e 28 alle ore 16.30 presso il bar del Visionario si svolgeranno gli incontri con il pubblico degli ospiti del festival.

Saranno presenti a questo riguardo il regista di A esmorga Ignacio Vilar, il regista occitano di La Barma Fredo Valla, i due registi sardi di Capo e Croce Marco Antonio Pani e Paolo Carboni, l’attrice basca del film Loreak, Itziar Ituño e l’attore dello stesso film Josean Bengoetxea, il regista catalano Jordi Cadena autore di La por, la rappresentante del progetto Kimuak Esther Cabero, l’attore protagonista di Y Syrcas Aneirin Hughes.

Uno stretto legame con il Concors par Tescj Cinematografics in Lenghe Furlane

Una sezione del Concors par Tescj Cinematografics in Lenghe Furlane che si svolge biennalmente in maniera alternata al festival è strettamente legata alla Mostre dal Cine. Infatti la sezione riguardante “articoli di critica” che prevede un primo premio di 400 euro, è aperta esclusivamente alle recensioni di film non friulani presentati alla Mostre dal Cine dell’anno precedente. I concorrenti che vogliano partecipare al Concors del 2016 con un pezzo di critica potranno quindi farlo con recensioni sui film presentati al festival di quest’anno.

Segnâi di lûs e catalogo della Mostre dal Cine

Oltre al catalogo della Mostre, con tutte le schede e le informazioni su film e autori redatto in forma trilingue (friulano, italiano, inglese), verrà pubblicato il n. 14 della rivista di cinema annuale tutta in friulano Segnâi di lûs. La rivista che esce ogni anno in occasione del festival e del Concors par Tescj Cinematografics, pubblicherà per l’occasione una serie di articoli e di interviste sui film, sulle cinematografie e sugli autori coinvolti nell’edizione di quest’anno. La rivista propone articoli sul film di apertura Loreak, su A esmorga con un’intervista al regista e un articolo sull’opera letteraria di Eduardo Blanco Amor da cui è tratto il film. Inoltre la rivista propone una analisi sul cinema groenlandese assieme ad una recensione sul documentario Sume di Inuk Silis Høegh e un articolo sul cinema di Jordi Cadena. Infine per quanto riguarda il cinema friulano, possiamo trovare un’intervista con Giorgio Cantoni e una recensione sul cartone animato Âf blu.

La Mostre dal Cine è organizzata in partenariato con il Babel Film Festival e la Mòstra de Cinèma Occitan e con la sponsorizzazione della Banca di Udine.

L’ingresso alle proiezioni e agli incontri è libero.

friulano

La cuarte edizion de Mostre dal Cine, festival dal cine european intes lenghis identitariis, si davuelzarà li dal cine Visionario di Udin dai 25 ai 28 di Novembar.

Il festival al è organizât dal Centro Espressioni Cinematografiche di Udin inte suaze di Suns Europe manifestazion artistiche e culturâl europeane intes lenghis identitariis metude adun in colaborazion cu la ARLeF – Agjenzie Regjonâl pe Lenghe Furlane e cul contribût de Regjon Friûl – Vignesie Julie, il Comun di Udin e la Provincie di Udin e in associazion cun Informazione Friulana, la Fondazion Teatro Nuovo “Giovanni da Udine”, cul Fondo Audiovisivo FVG, cun “Bottega Errante” Associazione Culturale, cu la Associazion Culturâl “Il Laboratorio”. Suns Europe al viôt la aprovazion di EFFE – Europe For Festivals Festivals For Europe e il patrocini dal Consei de Europe.


La Mostre dal Cine, che si vierzarà cul luncmetraç basc Loreak di Joan Garaño e Jose Mari Goenaga, pluripremiât a nivel internazionâl e candidât al Oscar tant che miôr film forest, e presenterà films che a vegnin de Catalogne, dal aîs Basc, de Galizie, de Ocitanie, de Sardegne, de Groenlande, dal Gales e dal Friûl. In dut, tra curtmetraçs e luncmetraçs, films di finzion e documentaris il festival al presente chest an 24 films.

Di chescj o segnalìn il documentari sart Capo e croce di Marco Antonio Pani e Paolo Carboni, che al à za vinçût al “CinemAmbiente” di Turin tant che miôr documentari, e al “SiciliAmbiente Documentary Film Festival”; La Por dal catalan Jordi Cadena, il groenlandês Sume di Inuk Silis Høegh, il galizian A esmorga di Ignacio Vilar (film che al à di resint vinçût il premi pe miôr regjie, pe interpretazion e pe fotografie al Festival Cinespaña di Tolose, France) e Y Syrcas dal galês Kevin Allen.

Ancje in cheste edizion a saran inserîts curtmetraçs dal progjet basc Kimuak, une iniziative pe promozion e pe difusion dal curt par cure de Cineteche Basche. I trê curts a saran Soroa di Asier Altuna, Zarautzen erosi zuen di Aitor Arregi e Hubert Le Blonen azken egaldia di Koldo Almandoz.

Des oparis par furlan il program al previôt trê pontadis de serie +SkletXtremTV di Giorgio Cantoni dutun cul spot pe promozion dal furlan metût adun dal stes autôr +FigoXFurlan e un episodi de seconde stagjon di Felici ma Furlans intitulât Blasfemie.

In colaborazion cu la Mòstra de Cinèma Occitan

Doi films ocitans a saran proietâts in colaborazion e adun cu La Mòstra de Cinèma Occitan, festival itinerant intes localitâts ocitanis presintis in trê stâts diferents. In maniere ecezionâl il festival al tocjarà ancje Udin che si insede te Mostre dal Cine cun La Barma di Fredo Valla e cun Aran ath limit di Nil Torremocha e Anna Geli.

Pes scuelis

Vinars ai 27 di Novembar e sarà organizade une matinade speciâl pes scuelis cu la proiezion di trê curts furlans metûts adun di Giorgio Cantoni, il film di animazion basc Gernika di Angel Maria Sandinas e il film sart I dadi cantastorie di Monica Dovarch e Fabio Dentella. E sarà presinte la regjiste Monica Dovarch.

La Piçule Mostre

Pai plui piçui, sabide ai 28 aes trê dopomisdì e sarà proponude une rassegne pai fruts cul prin film di animazion dut furlan intitulât Âf blu metût adun di Serena Di Blasio e Giulia Spanghero e sîs episodis de serie Chê dai doi orsuts di Vàclav Chaloupek e Pavel Linhart, une serie produsude de television ceche e dopleade par furlan.

In anteprime dal Babel Film Festival

Dongje de colaborazion cu la Mòstra de Cinèma Occitan, la edizion di chest an e propon in anteprime 4 films dal Babel Film Festival di Cagliari. I cuatri titui a son: Vòutz de lo sambuc di Paolo Ansaldi, Nodas. Launeddas in tempus de crisi di Umberto Cao e Andrea Mura, Il giorno che i pesci iniziarono a pescare di Giovanni Collu, La morte sull’albero di Renato Morelli. Il public de Mostre al sarà clamât a votâ il film favorît che dopo al sarà premiât al Babel di Casteddu/Cagliari.

Incuintris cul public

Ai 26 – 27 e 28 a tacâ des 4 e mieze dopomisdì li dal bar dal Visionario si davuelzaran i incuintris cul public dai ospits dal festival.

Ospits dal festival a son il regjist di A esmorga Ignacio Vilar, il regjist ocitan di La Barma Fredo Valla, i doi regjiscj sarts di Capo e Croce Marco Antonio Pani e Paolo Carboni, la atore basche protagoniste dal film Loreak, Itziar Ituño e l’atôr protagonist dal stes film Josean Bengoetxea, il regjist catalan Jordi Cadena autôr di La por, la rapresentate dal progjet Kimuak Esther Cabero, il protagonist di Y Syrcas Aneirin Hughes.

Un leam a strent cul Concors par Tescj Cinematografics in Lenghe Furlane

Une sezion dal Concors par Tescj Cinematografics in Lenghe Furlane che si fâs ogni doi agns in agns alternâts cul festival e je leade a strent cu la Mostre dal Cine. Di fat, la sezion dai “articui di critiche” che e previôt un prin premi di 400 euros, e je vierte dome pes recensions di films no furlans presentâts li de Mostre dal Cine dal an prime. I concurints che a vuelin partecipâ al Concors del 2016 cuntun articul di critiche a àn di fâlu cun recensions sui films presentâts li dal festival di chest an.

Segnâi di lûs e catalic de Mostre dal Cine

Dongje dal catalic de Mostre cun dutis lis schedis e lis informazions sui films e sui autôrs presentâts e scrit in trê lenghis (furlans, talian e inglês), al sarà publicât il numar 14 de riviste di cine anuâl dute par furlan Segnâi di lûs. La riviste, che e ven fûr une volte ad an in ocasion dal festival e dal Concors par Tescj Cinematografics, e publiche pe ocasion une serie di articui e di intervistis sui films, su lis cinematografiis e sui autôrs de edizion di chest an. La riviste e propon articui sul film di vierzidure Loreak, su A esmorga cuntune interviste cul regjist e un articul su la opare leterarie di Eduardo Blanco Amor di li che il film al è tirât fûr. Cun di plui, la riviste e propon une analisi sul cine groenlandês dutun cuntune recension sul documentari Sume di Inuk Silis Høegh e un articul sul cine di Jordi Cadena. Par finî par chel che al inten dal cine furlan, o podìn lei une interviste cun Giorgio Cantoni e une recension sul carton animât Âf blu.

La Mostre dal Cine e je organizade in partenariât cul Babel Film Festival e cu la Mòstra de Cinèma Occitan e cu la sponsorizazion de “Banca di Udine”.

La jentrade aes proiezions e ai incuintris e je libare.

consultait ancje il sît de Mostre dal Cine www.mostredalcine.org


Condividi