Nòvas d’Occitània    Nòvas d'Occitània 2014

invia mail   print document in pdf format Rss channel

Nòvas n.139 Novembre 2014

Sportelli linguistici Comunità Montana Alpi del Mare, valli di Lanzo, Provincia di Torino e Chantar l’uvèrn

Esportèls linguístic Comunitat Montana Alps de la Mar, valadas de Lans, Província de Turin e Chantar l’Uvèrn

Spettacoli, giochi, conferenze, internet, lingua

Sportelli linguistici Comunità Montana Alpi del Mare, valli di Lanzo, Provincia di Torino e Chantar l’uvèrn
italiano

Un dicembre ricchissimo di appuntamenti. Consultate il calendario delle proposte

Quest’anno per il periodo di dicembre una fitta rete di proposte percorre sia le valli Occitane che Francoprovenzali e ce n’è davvero per tutti i gusti. Preponderanti sono sempre gli appuntamenti con I Blu l’Azard con le nuove creazioni dedicate una al Natale, denominata appunto Chantar l’uvèrn e l’altra ad un ballo cantato denominat Dançar a la chantarèla, ma non mancano nuove proposte dedicate in specifico al Natale. Nel programma di appuntamenti proposti dallo Sportello linguistico occitano della Comunità Montana Alpi del Mare Rosella Pellerino per l’Associazione Espaci Occitan presenterà le conferenze: Il Natale negli affreschi delle chiese alpine occitane, Mille anni di musica occitana, Il Natale occitano, in diversi paesi della Comunità Montana. Anche il Memory d’oc prodotto dalla Chambra d’oc per la Comunità Montana Valli del Monviso sarà presente in alcune proposte, si proseguirà così un lavoro in rete che valorizza il lavoro eseguito per la Comunità Montana delle Valli del Monviso all’interno della quale nell’estate trascorsa sono stati effettuati otto interventi rivolti a ragazzi di tutte le età. Per le valli di Lanzo e la Provincia di Torino le proposte sono numerose e variegate. Renato Sibille è presente in numerosi appuntamenti con il suo apprezatissimo libro “Ësse coun meitre”, che arricchito dalla proposta in web di ascolto dal vivo dei testi attraverso la voce di parlanti locali in lingua occitana fa delle sue serate una preziosità.

Ma sorprendente è la qualità delle proposte dei francoprovenzali che costituiscono oggi un gruppo di lavoro di alta qualità: Matteo Ghiotto, Francesca Bussolotti, Durbano Mauro, Marzia Rey, Flavio Giacchero, Gigi Ubaudi, Daniela Bodoira, Marco Rey, Teresa Geninatti sono oggi i rappresentti attivi che lavorano a favore della rinascita della lingua e della cultura francoprovenzale. Un importante ciclo di incontri denominato “Il francoprovenzale si presenta” si terrà in sei Comuni del territorio: Giaglione, Gravere, Mompantero, Mattie, San Giorio, Chianocco. In tali occasioni verranno presentate le testimonianze audio e video raccolte e si chiederà al territorio la collaborazione per una raccolta di parole e per video-interviste in francoprovenzale utili per il lavoro riguardante il dizionario informatizzato e enciclopedico. Va sottolineato inoltre l’importante lavoro di animazione nelle scuole che sta conducendo Teresa Geninatti, del quale parleremo più estesamente in un prossimo futuro non lontano. Già durante l’estate aveva messo in piedi una serie di proposte rivolte al mondo dei ragazzi, ora sta proseguendo con un fitto e capillare lavoro nelle scuole delle valli di Lanzo che è molto apprezzato da insegnanti e genitori. Anche per merito del suo lavoro la Chambra d’oc sta programmando una sezione del sito dedicata in specifico all’animazione nelle scuole. Sempre di più si userà l’informatica per l’insegnamento e forse la proposta dell’uso delle lingue minoritarie diventerà più facile da attuare se vengono forniti agli insegnanti sussidi scolastici di facile uso.

Vi invitiamo a consultare i calendario completo delle iniziative dei vari enti.

occitan

Un desembre borrat d’apontament. Contultat lo calendari des propòstas

Aquest an per lo periòde de desembre una malhum sarrat de propòstas percor sia las valadas occitanas que francoprovençalas e n’i a da bòn per tuchi lhi gusts. Preponderantats son totjorn lhi apontaments embe lhi blu L’Azard e embe las nòvas craccions liaas una al Natal, sonaa justament Chantar l’Uvèrn, e l’autra a un bal chantat sonat “Dançar a la chantarèla, mas mancon pas de nòvas propòstas liaas tipicament al Natal. Dedins lo programa d’apontaments propausat da l’esportèl linguístic de la Comunitat Montana Alps de la Mar Rosella Pellerino per l’associacion Espaci occitan presentarè las conferença: Lo Deneal des pinturas a fresc des gleisas alinas occitana, Mila ans de muúsica occitana, Lo Deneal occitan, aquò en divèrs país de la Comunitat Montana. Decò lo memory d’òc produch da la Chambra d’òc per la Comunitat montana Valadas dal Vísol serè presente, coma aquò se vai contuniar un trabalh de ret que valoriza lo trabalh fach per la Comunitat Montana Valadas dal Vísol dins la quala, l’istat passat, son estats efectuats uech intervents adreçats ai filh de tuchi lhi atge. Per las valadas de Lans e la Província de turin lo programa es ric e variat. Renato Sibille es present dins un baron d’apontament embe son libre ben apreciat “Ësse coun meitre”, enrichit us web da l’escotadal viu di tèxts a travèrs la vòutz di parlants locals en lenga occitana fai de sas seradas una preciositat.

Mas sorprenenta es la qualitat des propòstas di francoprovençals, que constituïsson encuei un grop de trabalh d’auta qualitat: Matteo Ghiotto, Francesca Bussolotti, Durbano Mauro, Marzia Rey, Flavio Giacchero, Gigi Ubaudi, Daniela Bodoira, Marco Rey, Teresa Geninatti son encuei lhi representants actius que trabalhon en favor dal reviscolament de la lenga e de la cultura francoprovençala. Un important cicle d’enòntres sonat “Lo francoprovençal se presenta” se desbanarè en sieis comunas dal territòri: Jalhon, Gravieras, Montpantier, Màtie, Sant Jòri, Chanòc. En aquelas ocasion venerèn presentaas las testimonianças audio e video reculhias e se demandarè al territòri la collaboracion per un recuelh de paraulas e per de video-entrevistas en francoprovençal útilas per lo trabalh que regarda lo diccionari informatizat e enciclopédic. Vai remarcat en mai d’aquò l’important trabalh d’animacion dedins las escolas qu’es en tren de menar Teresa Geninatti, dont parlarèm de mai d’aicí a gaire de temp. Já durant l’istat avia butat en pè una seria de propòstas adreçaas al mond di joves, aüra ista contuniant embe un trabalh sarrat e capillar dins las escòlas des valadas de Lans qu’es ben apreciat da lhi ensenhants e lhi genitors. Decò per mérit de son trabalh la Chambra d’òc es darreire a programar una seccion dal site dedicaa expressament a l’animacion dedins las escòlas. Sempre mai s’adobrarè l’informàtica per l’ensenhament e benlèu una propòsta de l’usatge des lengas minoritàrias pus de bèl realizar se venon fornits a lhi ensenhants de subsidis escolàstics d’usatge facil.

Vos envidem a consultar lhi calendaris complets des iniciativas di divèrs organismes.


Condividi