Nòvas d’Occitània    Nòvas d'Occitània 2014

invia mail   print document in pdf format Rss channel

Nòvas n.132 Febrier 2014

La Convenzione delle Alpi ad Ostana 17-18 febbraio 2014

La Convencion des Alps a Ostana 17-18 de febrier 2014

workshop aperto a tutti lunedì 17

La Convenzione delle Alpi ad Ostana 17-18 febbraio 2014
italiano

Meeting del Gruppo di Esperti per la redazione della 5^ Relazione dello stato delle Alpi dedicata ai cambiamenti climatici.

I sette stati che compongono la macroregione alpina saranno riuniti a Ostana nei giorni 17 e 18 febbraio 2014, per discutere di andamenti demografici e relative implicazioni sociali.

Alla base dell’incontro l’Alleanza delle Alpi, rete che dal 1997 riunisce i comuni impegnati nello sviluppo sostenibile dello spazio alpino.

Gli aderenti, individuando nella convenzione delle Alpi la premessa e il filo conduttore del proprio sviluppo, agiscono in sinergia e si alimentano in reciproco confronto, come si deduce già dalle premesse dell’accordo iniziale: “Per non dover reinventare la ruota ogni volta, la Rete di comuni offre la possibilità di uno scambio di esperienze e di informazioni, superando le barriere linguistiche e culturali tramite pubblicazioni ed eventi in quattro lingue: tedesco, francese, italiano e sloveno”.

Sulla stessa linea è organizzato l’incontro di Ostana, voluto dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare che ha sottoscritto con 21 enti territoriali (Regioni, Province, ISTAT, Autorità di Bacino, ANCI, UNCEM, centri di ricerca, ong, fondazioni, ecc.) un protocollo di intesa che ha reso tutti questi enti parte attiva di un tavolo di lavoro tecnico che coordina la gestione del biennio di Presidenza italiana, attraverso la definizione di priorità tematiche e obiettivi da perseguire, oltre che l’organizzazione degli eventi in programma su tutto il territorio alpino.

Il biennio di Presidenza si concluderà con la 13^ Conferenza delle Alpi (Conferenza dei Ministri dei Paesi Alpini), che si terrà a Torino il 21 novembre 2014 a seguito del 57° Comitato Permanente della Convenzione delle Alpi (Conferenza dei Capi Delegazione, che si svolgerà sempre a Torino il 19 e 20 novembre p.v.).

Gli eventi di Ostana sono quindi un workshop pubblico sul tema dei cambiamenti demografici e il 3° meeting del gruppo di lavoro alpino che si occupa dei cambiamenti demografici e delle forze che li muovono (denominato Gruppo di Esperti ad hoc per l'elaborazione della V Relazione sullo Stato delle Alpi sui cambiamenti demografici). Gruppo di lavoro, presieduto dall'Italia attraverso ISTAT, che ha lo scopo di redigere la pubblicazione periodica più significativa della Convenzione delle Alpi: la Relazione sullo Stato delle Alpi.

I lavori prenderanno il via lunedì 17 febbraio alle ore 14 con il saluto delle autorità e la presentazione degli esperti intervenuti guidata da Saverio Gazzelloni, presidente del gruppo di esperti costituito ad hoc per la V relazione sullo stato delle Alpi.

Seguirà l’esposizione dei risultati dei principali progetti in materia da parte del Gruppo di Lavoro Demografia e occupazione della Convenzione delle Alpi: DIAMONT, CAPACities, COMUNIS, DEMOCHANGE, PADIMA, PUSEMOR, OPEN-ALPS.

E quindi, solo per dare un assaggio del programma, uno sguardo alla gestione dei servizi nelle aree di spopolamento con i report del progetto ADAPT2DC, con particolare attenzione alla rete ospedaliera, oggetto del progetto ALIAS (Alpine Hospitals Networking for Improved Access to Telemedicine Service).

Il lunedì le relazioni e le discussioni saranno in lingua inglese, con traduzione in occitano e in italiano e viceversa”. E’ questo un primo risultato del lavoro fatto in questi anni dall’Amministrazione di Ostana che, lottando contro i localismi, sta creando con altri comuni una rete che contrasti il degrado del territorio attraverso nuovi e innovativi processi agricoli. Così il Sindaco Giacomo Lombardo presenta il prossimo evento in calendario a Ostana, comune che da anni si batte contro l’abbandono della montagna, lanciando una ambiziosa sfida di neoruralismo fatta di nuovi insediamenti, tanto di famiglie con bambini, quanto di nuove attività produttive.

Il workshop di lunedì 17 sarà aperto agli interventi del pubblico, mentre nella giornata di martedì si potrà soltanto assistere al tavolo di confronto tra esperti.

occitan

Rescontre dal Grop d’Expèrts per la redaccion de la 5^ Relacion sus la situacion des Alps dediaa ai chambiaments climatics.

Lhi sèt estats que compauson la granda region alpina s’acampon a Ostana dins lhi jorns 17 e 18 de febrier 2014 per se confrontar sus l’andament demografic e sas implicacions socialas.

A possar aqueste rescontre es l’Aliança des Alps naissua dins lo 1997 e que abarona una ret de comunas per un desvilup sostenible de l’espaci alpin.

Lhi aderents veon dins la convencion des Alps la rason e lo fil conductor dal pròpri desvilup e se bòujon en acòrdi e s’alimenton dins un confront mutual, coma ben se pòl veire da las proposicions inicialas de l’acòrdi “Per pas dever tuchi lhi bòt tacar dal començament, la Ret de comunas dona la possibilitat d’un eschambi d’experienças e d’informacions, en sobrant las barrieras linguísticas e culturalas abo de publicacions e d’events en quatres lengas: tedesc, frances, italian e esloven”.

Sus la mesma linha es organizat lo rescontre d’Ostana, volgut dal Ministeri de l’Ambient e de la Tutèla del Territòri e de la Mar que a soscrich abo 21 ents territorials (Regions, Províncias, ISTAT, Autoritat de Bacin, ANCI, UNCEM, centres de recèrcha, ong, fondacions, ecc) un protocòl d’acòrdi que a fach en maniera que totas aquestas entitats son part activa d’un taul de trabalh tècnic que coordina la gestion dal bienni de Presidença italiana, a travèrs la definicion de prioritats temàticas e objectius da perseguir, e en mai organizar events programats sus tot lo territòri alpin.

Lo bienni de Presidença finís abo la tèrça Conferença des Alps (Conferença di Ministres di País Alpin), que se tenerè a Turin lo 21 de novembre 2014 après lo 57eme Comitat Permanent de la Convencion des Alps (Conferença di Caps Delegacion, que se tenerè totjorn a Turin lo 19 e 20 de novembre).

Lhi events d’Ostana son donc una jornada de trabalh públic sal tema di chambiaments demogràfics e lo tèrç rescontre dal grop de trabalh alpin que s’ocupa di chambiaments demogràfics e de las fòrças que lhi bòujon (sonat Grop d’Experts a hoc per l’elaboracion de la V Relacion sus l’Estat des Alps sus lhi chambiaments demogràfics). Grop de trabalh, presiedut da l’Itàlia a travèrs l’ISTAT, encharjat de parear la publicacion periòdica mai sinhificativa de la Convencion des Alps: la Relacion sus l’estat des Alps.

Lhi trabalhs prencipiarèn lo luns 17 de febrier a 2 bòt abo lo salut des autoritats e la presentacion di experts presents guidats da Saverio Gazzelloni, president dal grop d’experts constituït exprès per la V relacion sus l’estat des Alps.

Après lhi aurè l’exposicion di resultats di prencipals projècts en matèria da part dal Grop de Trabalh Demografia e ocupacion de la Convencion des alps. DIAMONT, CAPACities, COMUNIS, DEMOCHANGE, PADIMA, PUSEMOR, OPEN-ALPS.

Es donc, masque per donar un bocon dal programa, un esgard a la gestion di servicis dins lhi airals d’espoplament abo lhi resultats dal projèct ADAPT2DC, abo particular atencion a la ret ospitaliera, objèct dal projèct ALIAS (Alpine Hospital Networking fro Improved Access to Telemedicine Service).

Lo luns las relacions e las discussions se tenerèn en lenga anglesa, abo traduccion en occitan e en italian e al contrari”. Es aqueste un premier resultat dal trabalh fach dins aquesti ans da l’Administracion d’Ostana que, luchant còntra lhi localismes, es en chamin de crear abo autras comunas una ret que contraste lo degrad dal territòri a travèrs de novèlas e innovativas iniciativas en agricoltura. Parelh lo Conse Jaco Lombard presenta aqueste event en calendari a Ostana, comuna que dempuei d’ans batalha còntra l’abandon de la montanha, abo una coratjosa desfida per lo neoruralisme apilat sus de novèls insediaments per de familhas abo mainats e de novèlas activitats productivas.

La jornada de trabalh públic dal luns 17 serè dubèrt pròpi da la gent presenta, dal temp que la jornada dal mars 18 serè reservaa al confront entre expèrts.


Condividi