Nòvas d’Occitània    Nòvas d'Occitània 2013

invia mail   print document in pdf format Rss channel

Nòvas n.130 Desembre 2013

Minoranze linguistiche storiche in Italia: buone pratiche a confronto nella promozione linguistica e culturale

Zgodovinske jezikovne manjšine v Italiji: izmenjava dobrih praks pri jezikovni in kulturni promociji

Per la chambra d’oc partecipa Ines Cavalcanti

Minoranze linguistiche storiche in Italia: buone pratiche a confronto nella promozione linguistica e culturale
italiano

A Gorizia venerdì 6 dicembre 2013

Le minoranze linguistiche storiche si impegnano non solo per far sopravvivere la propria lingua e identità, ma anche per promuovere la diversità linguistica e culturale come valore fondante della cittadinanza e della solidarietà fra i popoli. Il convegno di studi intende stimolare il dibattito su forme, metodi e strumenti da utilizzare nella promozione di questa diversità, mediante un confronto di buone pratiche (iniziative, progetti, esperienze) che sono esempio di un’attività efficace, innovativa e replicabile. Esponenti di realtà accademiche italiane e internazionali, del mondo della ricerca e di alcune comunità linguistiche storiche presenti nella penisola italiana avranno modo di interagire e confrontarsi su una serie di esperienze sviluppate con successo nel campo della promozione linguistica e culturale, ciascuna traendo spunto da approcci e metodi diversi. Partendo dal presupposto che il dialogo, la circolazione delle idee e il coordinamento reciproco debbano necessariamente diventare un esercizio costante nei rapporti tra queste comunità, minoritarie soltanto dal punto di vista numerico ma non nella qualità sociale, il convegno intende favorire la creazione di reti, partnership e percorsi finalizzati al raggiungimento dei numerosi obiettivi comuni. Per la chambra d’oc partecipa Ines Cavalcanti con la relazione: iniziative pilota in web e animazi territoriali creative a forte impatto mediatico.

[SLOVENO] Gorica, petek, 6. december 2013

Zgodovinske jezikovne manjšine si ne prizadevajo le za preživetje svojega jezika in kulture, temveč tudi za promocijo jezikovne in kulturne raznolikosti kot temeljne vrednote državljanstva in solidarnosti med narodi. Študijski posvet je namenjen spodbujanju razprave o oblikah, prijemih in orodjih za promocijo raznolikosti prek izmenjave dobrih praks (pobud, projektov, izkušenj) kot primer učinkovitih, inovativnih in ponovljivih dejavnosti. Predstavniki italijanskih in mednarodnih akademskih krogov, raziskovalnih sredin in nekaterih zgodovinskih jezikovnih skupnosti z italijanskega polotoka se bodo soočili z vrsto uspešnih izkušenj s področja jezikovne in kulturne promocije, od katerih vsaka izhaja iz specifičnih pristopov in metod. Izhajajoč iz predpostavke, da morajo postati dialog, kroženje idej in skupna koordinacija stalna praksa v medsebojnih odnosih teh skupnosti, manjšinskih zgolj zaradi manjšega števila pripadnikov, bo posvet spodbujal tudi utrjevanje mrež in partnerstev, ki naj prispevajo k doseganju številnih skupnih ciljev.


Condividi