Nòvas d’Occitània    Nòvas d'Occitània 2012

invia mail   print document in pdf format Rss channel

Nòvas n.117 Octobre 2012

MASCHARIAS Il nuovo disco de La Ramà

MASCHARIAS Lo novèl disque de La Ramà

di Gianna Bianco

MASCHARIAS Il nuovo disco de La Ramà
italiano

È uscito! Sembra inverosimile ma è cosí! Dopo quattro anni di lavoro La Ramà ci dà un’altra emozione con la continuazione di L’Encharma.

Nel numero di agosto vi avevamo presentato il commento-introduzione di Michela Zucca al concero di presentazione di Mascharias, a Caraglio, ed ora entriamo nel vivo della questione.

Come ci dice Michela: “Ogni popolo, per definire la propria identità, elabora dei miti di fondazione. Storie che trasmettono la memoria collettiva e i modelli di comportamento davanti ai grandi avvenimenti della vita: la morte, il rapporto con la natura, il conflitto, il potere, le regole…. Racconti tramandati a voce in forma di canzoni, in rima, con la musica, perché così era più facile ricordarli. Racconti cantati sulle piazze, nelle feste e sui mercati…”.

Mascharias, dunque, è il secondo passaggio, dopo l’Encharma, di una di queste storie, di questi miti.

Come ci ricorda SimoneLombardo, l’opera è divisa in tre momenti che riproducono la vita dell’uomo.

Il primo, l’infanzia (L’Encharma), dove è presente una forma di allegria, di curiosità per le novità; poi viene l’adolescenza (Mascharias), una forma di oscurità, più profonda, più aggressiva, dove il sole e la luce sono poco presenti.

Dopo questo verrà l’ultimo periodo, la maturità, dove si trova l’equilibrio tra l’infanzia e l’adolescenza, e sarà il prossimo disco.

Ma restiamo su Mascharias, questo momento combattuto e combattivodi un periodo della vita complicato che vuole scoprire tutto, ma vede tutto nero, dove il ritmo è ora frenetico, ora quasi fermo.

Musicalmente viene resa bene la frenesia con questi ritmi incalzanti, battenti, ritmi di stile africano che ci riportano alla terra, al rapporto del nostro corpo con la sua origine.

E proprio il ritmo, legato alla leggenda, alla storia, ci permette di raggiungere i nostri antenati, le nostre radici, ci dà l’emozione di entrare nella nostra cultura, di ascoltare con orecchie differenti. come ci dice Lombardo, “la leggenda è il solo modo per avvicinarsi alla filosofia della nostra gente, delle nostre montagne ma è anche la maniera per fare un salto di qualità a livello musicale”.

La musica è composta soprattutto per strumenti a fiato, a corde, a percussione e per la voce, non molto adatta all’organetto.

Mascharias non è adatta per danzare, Mascharias, è per ascoltare, per pensare, per rivivere. Lombardo, quando parla di questo, sottolinea “Il mio desiderio era quello di creare dei pezzi che ti portassero in un’altra dimensione, che ti permettessero,ascoltandoli, di crearti un film”.

La voce di Erica ben si sposa con il suono dei flauti e delle percussioni.

Nel disco sono presenti molti strumenti, tanti amici che hanno voluto dare un picccolo contributo a questa opera, per dirci: “Siamo tutti qui, tutti insieme per riscoprire il nostro mondo”.

Ed è con questo obiettivo che vi invitiamo ad ascoltare Mascharias, a considerare questo gruppo di giovani come i padri di una nuova epoca musicale occitana, e ancora vi invitiamo ad accompagnarli nell’avventura di costruire

l’ultimo disco, quello della maturità!

occitan

Es sortit! Semelha inverosímil mas es parelh! Après quatre ans de trabalh la Ramà nos dona n’autra emocion embe la continuacion de L’Encharma.

Ental numre d’avost vos avíem presentat lo coment-introduccion que Michela Zucca a tengut a Caralh al concèrt de presentacion al públic de Mascharias e aüra intrem dins lo viu de la question.

Coma nos ditz Michela « Chasque pòple, per definir son identitat, elàbora de mites de fondacion. Estòrias que transmeton la memòria collectiva e lhi modèls de comportament que chal aver derant lhi grands aveniments de la vita: la mòrt, lo rapòrt embe la natura, lo conflicte, lo poder, las règlas… De racònts passats a vòutz en forma de chançons, en rima, embe la música per las mielh navisar. Racònts chantats sus las plaças, dins las fèstas e sus lhi marchats...”.

Mascharias donc es lo second passatge, après l’Encharma, d’una d’aquestas estòrias, d’aquesti mites. Coma nos navisa Simone Lombardo, l’òbra es partatjaa en tres moments que reproduchon la vita de l’òme.

Lo premier, l’enfància (L’encharma), ente lhi a na forma d’alegrìa, de curiositat per la novèla conoissença; après ven l’adolescença (Mascharias), na forma d’oscuritat, mai fonza, mai agressiva, ente se ve gaire lo solelh, la lutz.

Après aquò venerè lo derrier moment, la maturitat, ente se tròba l’equilibre entre l’enfància e l’adolescença, e serè lo disque futur.

Mas restem sus Mascharias, aqueste moment combatut e combatiu d’un periòde de la vita complicat que tot vòl descurbir mas tot ve nier, ente lo ritme es aüra frenétic aüra esquasi ferm.

Musicalament ven rendua ben la frenesia embe aquesti ritmes enchauçants, batents, ritmes d’estil african que nos repòrton a la tèrra, al rapòrt de nòstre còrp embe son orígina.

E pròpi lo ritme, liat a la legenda, a l’istòria, nos permet de rejónher nòstri reires, nòstras raïtz, nos dona l’emocion d’intrar dins nòstra cultura, d’escotar abo aurelhas diferentas. Coma nos ditz Lombardo, “La legenda es la soleta maniera per s’avesinar a la filosofia de nòstra gent, de nòstras montanhas mas es decò la maniera per far un saut de qualitat a livèl musical”.

La música es escricha sobretot per instruments a flat, a còrda, a percussion e per la vòutz, e pas tròp per l’armòni:

Mascharias es pas adapta per dançar, Mascharias es per escotar, per pensar, per reviure. Lombardo quora parla d’aquò solinha”Mon desideri era aquel de crear de tòcs que te portessen dins n’autra dimension, que te permetessen, dal temp qu’auvisses, de crear-te un film.

La vòutz d’Erica ben se maria ambe lo sòn des flutes e des percussions.

Dins lo disque son presents ben d’instruments, tanti amís qu’an volgut donar un pichòt contribut an aquesta òbra, per nos dir “Sem tuchi aicí, tuchi ensem per redescurbir nòstre monde”.

E al es ambe aqueste objectiu que vos envitem a escotar Mascharias, a considerar aqueste grop de joves coma lhi paires de na novèla epòca musicala occitana, que vos envitem a lhi compahnar dins l’aventura de construir lo derrier disque, aquel de la maturitat!


Condividi