Enti in rete L.482/99   

Mario Fantino Griét: Poesias

Mezzanotte

Mesanueit

Poesias de Mario Fantino "Griet"

Votz de Gianni Giraudo

Mezzanotte
italiano
Farfalle bianche volteggiano nell'aria,
coprono i lampioni muti
e cadono al suolo...
È mezzanotte,
dove sei madre mia?
Il cielo ti ha presa
per una nuova vita...
Guardo l'universo 
con occhi ormai stanchi:
sono miriadi le stelle nel cielo,
una sola ha luce per sempre,
sei tu, madre, che rischiari il mio cammino stanco,
che vedi il mio domani oggi.
È mezzanotte, le farfalle svolazzano per aria,
coprono i lampioni muti e cadono al suolo...
ed io mi perdo nella tua luce... madre.
occitan
Farfalas blancas mulinen per ària,
coaten lhi lampions muts
e tomben a bas...
l'es mesanueit,
onda sues maire mia?
Lo cèl al t'a presa
per nòva vita...
Buco l'univèrs
con uelhs já bèli estancs:
son milions las estèlas en cèl,
una soleta ilh a de luchi per sempre,
sues ti, maire, que fas char a lo me chamin estanc,
que veies lo me deman, encuei.
L'es mesanueit, las farfalas mulinen per ària,
coaten lhi lampions muts e tomben a bas...
e mi me’n perdo ent la toa luchi... maire.

Mezzanotte

Mesanueit

Poesias de Mario Fantino "Griet"

Votz de Gianni Giraudo

Mezzanotte
italiano
Farfalle bianche volteggiano nell'aria,
coprono i lampioni muti
e cadono al suolo...
È mezzanotte,
dove sei madre mia?
Il cielo ti ha presa
per una nuova vita...
Guardo l'universo 
con occhi ormai stanchi:
sono miriadi le stelle nel cielo,
una sola ha luce per sempre,
sei tu, madre, che rischiari il mio cammino stanco,
che vedi il mio domani oggi.
È mezzanotte, le farfalle svolazzano per aria,
coprono i lampioni muti e cadono al suolo...
ed io mi perdo nella tua luce... madre.
occitan
Farfalas blancas mulinen per ària,
coaten lhi lampions muts
e tomben a bas...
l'es mesanueit,
onda sues maire mia?
Lo cèl al t'a presa
per nòva vita...
Buco l'univèrs
con uelhs já bèli estancs:
son milions las estèlas en cèl,
una soleta ilh a de luchi per sempre,
sues ti, maire, que fas char a lo me chamin estanc,
que veies lo me deman, encuei.
L'es mesanueit, las farfalas mulinen per ària,
coaten lhi lampions muts e tomben a bas...
e mi me’n perdo ent la toa luchi... maire.