Enti in rete L.482/99   

Mario Fantino Griét: Poesias

Il cane e la luna d'estate

Il cane e la luna d'estate

Lo chan e la luna d'istat

Poesias de Mario Fantino "Griet"

Votz de Gianni Giraudo

italiano Il rio corre quasi fermo e un'ombra gli sorvola le rive. Un'aria tiepida fa muovere le alte punte dei roveri indorati. Un mare di grilli canta assieme... L'acqua chiara nel suo muoversi fa scherno alla luna. Un gregge di stelle dorme nel suo letto superiore... La pianura si abbandona al suo s...
occitan Lo riu al cor esquasi fèrm e n'ombra ilh sorvòla las rivas. N'ària tébla ilh fai bojar las autas puentas di rores endorats. Un mar de grilhs al chanta ensem... L'aiga ...
Lenta cadeva la pioggia

Lenta cadeva la pioggia

Plan ilh tombava la plueva

Poesias de Mario Fantino "Griet"

Votz de Gianni Giraudo

italiano Cadeva lenta, piano piano la pioggia sui tetti di ardesia, pigra gocciolava sul selciato già pulito... Picchiettava piano, raccogliendosi nel rio contento... Stanca e lenta si rovesciava sul mio ombrello. Una goccia ribelle mi entrava nel colletto raffreddandomi, per un attimo, ...
occitan Ilh tombava plan-plan la plueva dessús di cuvèrts  de lòsas, pelandrona ilh esticeava  dessús dal batut já polit. Ilh picava plan, en culhent-se ent...
Mezzanotte

Mezzanotte

Mesanueit

Poesias de Mario Fantino "Griet"

Votz de Gianni Giraudo

italiano Farfalle bianche volteggiano nell'aria, coprono i lampioni muti e cadono al suolo... È mezzanotte, dove sei madre mia? Il cielo ti ha presa per una nuova vita... Guardo l'universo  con occhi ormai stanchi: sono miriadi le stelle nel cielo, una sola ha luce per sempre, sei tu,...
occitan Farfalas blancas mulinen per ària, coaten lhi lampions muts e tomben a bas... l'es mesanueit, onda sues maire mia? Lo cèl al t'a presa per nòva vita... Buco l'univè...
Dove cantava il gallo

Dove cantava il gallo

Onda chantava lo gal

Poesias de Mario Fantino "Griet"

Votz de Gianni Giraudo

italiano C'era un tetto, due tetti, cinque tetti... C'erano cinque camini, neri nel tempo... C'erano uomini, donne, bambini... C'era un cortile con cataste di legna di pino al sole... C'era latte bianco e polenta scura... C'era del pane di segale, castagne e lenticchie... C'era acqua fresca di sorgent...
occitan Lhi era un cuvèrt, dui cuvèrts, cinc cuvèrts... Lhi era cinc fornèls, neirs ental temp... Lhi era d'òmis e de femnas e de pichòts... Lhi era na cort con l...
L'anima smarrita

L'anima smarrita

L'ànima esperdua

italiano Rammaricarmi non potrei se non ci fosse un altro giorno... Sarà, oppure no, più fecondo il mio domani? Questo mi aiuta a sperare oggi. Oggi, domani, prima, dopo ... ma quando?
occitan Rincressiós seriu nent se lhi fosse nent n'autre dí. Al serè, o pura no mai fecond lo me deman? Ço-aicí al m'ajua a esperar encuei. Encuei, deman, denant, d&og...
Il mese di marzo

Il mese di marzo

Lo mes de març

Poesias de Mario Fantino "Griet" 
Votz de Gianni Giraudo
italiano Quando nevica a novembre, quando nevica a gennaio, è una cosa normale, ma quando nevica a marzo mi prende il nervoso. I fiocchi di neve cadono larghi come la mano e bagnano le orecchie ed il naso.
occitan Quora la neva d' novembri, quora la neva d' geneir, l'es na còsa normal, ma quora la neva d' març mi chapo lo nervós. Lhi pataràs calen largs 'ma la man e banhen las...
Il cane e la luna d'estate

Il cane e la luna d'estate

Lo chan e la luna d'istat

Poesias de Mario Fantino "Griet"

Votz de Gianni Giraudo

italiano Il rio corre quasi fermo e un'ombra gli sorvola le rive. Un'aria tiepida fa muovere le alte punte dei roveri indorati. Un mare di grilli canta assieme... L'acqua chiara nel suo muoversi fa scherno alla luna. Un gregge di stelle dorme nel suo letto superiore... La pianura si abbandona al suo s...
occitan Lo riu al cor esquasi fèrm e n'ombra ilh sorvòla las rivas. N'ària tébla ilh fai bojar las autas puentas di rores endorats. Un mar de grilhs al chanta ensem... L'aiga ...
Lenta cadeva la pioggia

Lenta cadeva la pioggia

Plan ilh tombava la plueva

Poesias de Mario Fantino "Griet"

Votz de Gianni Giraudo

italiano Cadeva lenta, piano piano la pioggia sui tetti di ardesia, pigra gocciolava sul selciato già pulito... Picchiettava piano, raccogliendosi nel rio contento... Stanca e lenta si rovesciava sul mio ombrello. Una goccia ribelle mi entrava nel colletto raffreddandomi, per un attimo, ...
occitan Ilh tombava plan-plan la plueva dessús di cuvèrts  de lòsas, pelandrona ilh esticeava  dessús dal batut já polit. Ilh picava plan, en culhent-se ent...
Mezzanotte

Mezzanotte

Mesanueit

Poesias de Mario Fantino "Griet"

Votz de Gianni Giraudo

italiano Farfalle bianche volteggiano nell'aria, coprono i lampioni muti e cadono al suolo... È mezzanotte, dove sei madre mia? Il cielo ti ha presa per una nuova vita... Guardo l'universo  con occhi ormai stanchi: sono miriadi le stelle nel cielo, una sola ha luce per sempre, sei tu,...
occitan Farfalas blancas mulinen per ària, coaten lhi lampions muts e tomben a bas... l'es mesanueit, onda sues maire mia? Lo cèl al t'a presa per nòva vita... Buco l'univè...
Dove cantava il gallo

Dove cantava il gallo

Onda chantava lo gal

Poesias de Mario Fantino "Griet"

Votz de Gianni Giraudo

italiano C'era un tetto, due tetti, cinque tetti... C'erano cinque camini, neri nel tempo... C'erano uomini, donne, bambini... C'era un cortile con cataste di legna di pino al sole... C'era latte bianco e polenta scura... C'era del pane di segale, castagne e lenticchie... C'era acqua fresca di sorgent...
occitan Lhi era un cuvèrt, dui cuvèrts, cinc cuvèrts... Lhi era cinc fornèls, neirs ental temp... Lhi era d'òmis e de femnas e de pichòts... Lhi era na cort con l...
L'anima smarrita

L'anima smarrita

L'ànima esperdua

italiano Rammaricarmi non potrei se non ci fosse un altro giorno... Sarà, oppure no, più fecondo il mio domani? Questo mi aiuta a sperare oggi. Oggi, domani, prima, dopo ... ma quando?
occitan Rincressiós seriu nent se lhi fosse nent n'autre dí. Al serè, o pura no mai fecond lo me deman? Ço-aicí al m'ajua a esperar encuei. Encuei, deman, denant, d&og...
Il mese di marzo

Il mese di marzo

Lo mes de març

Poesias de Mario Fantino "Griet" 
Votz de Gianni Giraudo
italiano Quando nevica a novembre, quando nevica a gennaio, è una cosa normale, ma quando nevica a marzo mi prende il nervoso. I fiocchi di neve cadono larghi come la mano e bagnano le orecchie ed il naso.
occitan Quora la neva d' novembri, quora la neva d' geneir, l'es na còsa normal, ma quora la neva d' març mi chapo lo nervós. Lhi pataràs calen largs 'ma la man e banhen las...