LU LU' E LU LIUN

Lu lù e lu liun a fësian lu ciümin aňseňch Cambrada! u dit lu liun, da vejrutén i siňtu parlë dl'om; i vuriù cugnéjsslu, savéj sëňche u vale e batajéme avej liù.

I l'aňcuňtrërën 'd sigü u rispuňdë lu lù. Poi i tlu mutru.

Déjchì ‘n poch a passë dapé dl'ur 'n méjnà. A lèt sél ichì n'om? u ciamë lu liun. No u rispuňde lu lù, a sarat n'om ma pi tart! A pré dňn poch aňcuňtru 'n viej tut bassulà. Stu vir a lèt n'om? u ciamë lu liun.

No u rispuňdë lu lù, a jére in vir n'om. ‘N poch pi logn a véju 'n suldà armà chë u vënt vérs lur.

Stu vir a lét n'om pa véj cambrada lù? u
ciamë lu liun. A lét propi véj u rispuňdë lu lù, së t'volë batajétë avéj luì fatë dzut!

Lu liun u corë cuňtra lu suldà chë u pië la mira véi lu füsì e u sparë 'n culp.

La bétia i tornë aňderé ampréssa vérs lu lù e u dit: cambrada, t'ià vit? u jat scraciamë clu müsu urà i sèj tut sèjnus!

I'arcugnejssu propi chë l'om u jët pi danus ‘d me... L'èjsëňlu püra passè!

Riflèssiun:

Suvan crèjrë d'èjssë trop sigü, a të portë ‘d dann e a la ruvina.

IL LUPO E IL LEONE

Il lupo e il leone facevano strada insieme. Compare, disse il leone, da gran tempo sento parlare dell' uomo; vorrei conoscerlo, sapere ciò che vale e battermi con lui.

Lo incontreremo certamente, rispose il lupo, e te lo mostrerò.

Di li a poco passò vicino a loro un giovanetto. E' quello un uomo? domandò il leone. No ri­sponde il lupo, lo sarà più tardi.

Dopo un poco incontrarono un vecchio tutto curvo. Questa volta è un uomo? domandò il leone. No risponde il lupo, lo è stato.

Cento passi più lontano scorsero un soldato ar­mato che veniva verso di loro.Oh ecco un uomo, non è vero compare lupo?, proprio vero rispon­de il lupo, se ti vuoi battere con lui fatti avanti. Il leone corse verso il soldato, il quale prese il suo fucile, mirò e fece fuoco.

L'animale tornò subito verso il lupo dicendo: compare, egli non ha fatto altro che sputarmi in faccia e io sono tutto insanguinato.

Riconosco che è più pericoloso di me
lasciamolo passare.

Riflessione:

Spesso il credersi troppo sicuri di sé è causa di danno e di rovina.