Enti in rete L.482/99   

Zona F - Frazioni

Chiesa di Pradeboni

Gezia di Prediboun

FEDARTE: itinerari tra fede & arte

Chiesa di Pradeboni
italiano

Di pianta latina, ha tre altari, di cui il maggiore dedicato a San Maurizio e i laterali intitolati uno a S. Pietro e l’altro a S. Rocco e alla Madonna del Buon Consiglio. Per la distanza dal concentrico, la Chiesa di S. Maurizio divenne parrocchia autonoma con un proprio cimitero (metà 1800); fino ad allora, invece, le salme erano portate al cimitero del capoluogo lungo la cosiddetta via dei morti. Non si conosce la data di edificazione della Chiesa, ma pare che sia stata costruita con l’aiuto dei Padri Certosini che fornirono aiuti economici e i legnami necessari. Il parroco, cui è affidata la Chiesa Parrocchiale, è chiamato Vicario.

occitan

Fèta a crous latina, la gezia a l’a tre aoutar, quèl majoû dedicà a san mourisiou e qui da fianc dediquè un a san pé e l’aout a san roc e a la madona dël boun counsei. Vist qu’a l’era bin dalonh dal paìs, la gezia ët san mourisiou a l’é diventâ paroquia për so count coun ën samanteri tut so (metà 1800); fin a ënloura ënveche i mort a l’erou portè al samanteri dël paìs për la via chamâ di mort. Souma nhant bin coura qu’a l’é ëstèta fèta, ma ësmìa que i frè ët la chertouza a l’abou dèt ët sold e ët bosc për jutâ a fala. Ël parcou qu’ou ’s pia cura d’ësta gezia ou ’s chama vicari.