Enti in rete L.482/99   

Erbe e piante che curano. Erbario fitoterapico delle specie autoctone

Bardana (Arctium lappa)

La piënta ëd lë guinhë

a cura di Teresa Geninatti

Bardana (Arctium lappa)
italiano

La pianta: è un’erbacea biennale. Il suo habitat naturale è rappresentato dai prati incolti ma anche dalle aree antropizzate e dai boschi, in ogni caso il terreno che deve essere mediamente umido. In montagna queste piante si possono trovare fino a 1100 m s.l.m. Il fiore è caratteristico: come una mano si attacca a qualunque cosa gli passi vicino, ciò si verifica per permettere la dispersione dei suoi semi attraverso gli animali.

Proprietà: da sempre conosciuta come potente depurativo, deve le sue proprietà al fatto di essere un buon diuretico ed un valido stimolatore della funzionalità biliare ed epatica, oltre ad abbassare la glicemia e il colesterolo. Grazie alle sue proprietà antibiotiche, l 'uso esterno delle foglie è indicato in caso di affezioni cutanee come foruncoli, acne, herpes, ustioni, dermatosi seborroiche ecc.

Come si usa: si utilizza la radice: schiacciandola e impastandola con un po' d'acqua si ottiene una crema da applicare direttamente sulla pelle. Dalle le foglie fresche, che vanno raccolte il primo anno, si può ottenere il succo o farne decotti.

Curiosità: lo studio della caratteristica più nota dei suoi fiori ricurvi, cioè l’attaccarsi ai vestiti, sembra che abbia ispirato l'invenzione del sistema “apri e chiudi”, il velcro.

franco-provenzale

La piënta: è i ëst n’èrba biennal. Ès trëvët ënt li prà nhint coultivà, ma ëd co vizin al queu é ënt li bosc, ëndoua lou terenou i ëst bëstënsi umid. Ën mountnhi ‘sta piënta ou s’ peut trouase fin a 1100 metër. La fieu è i ëst carateristica: parei ‘me ‘na meun ès taquët a couelsiasi choza è li paset vizin, për përmetri la dispersioun ëd l’ëzmënt speche atravers ël bestië.

Prouprietà: da sempër è i ëst counheusua coume ën poutent depuratiou, è dëout ël souë prouprietà për via d’èstri ën boun diouretic, bouna a stimoulà ël fousioun ëd la bile é doou fidic, ën più è fait basì la glicemia é lou coulisterël. Grasië al souë prouprietà antibiotiquë, l’utilis estern ëd lë foië ou i ëst indicà për ël mëladì ëd la pel coume li bounhoun, ërz impurità ëd la pel, herpes, bruzature, dermatosi seborroiquë …

Coume ès drouvët: ès peut utilizà ël rèis: znhaquënlë é ëmpëstalë a to ën po’ d’aiva për fane ‘na poumada da butà diretamënt su la pel. Dal foië frësquë, cou vont pìië lou prum an, ès peut avè l’esensi o fane ëd decot.

Curiouzità: studiënt la carateristica d’ël souë fieu ëd tacase a li vistì, è zmiët qu’è i eu ispirà l’invesioun doou sistema “duerta é sera” doou velcro.