Enti in rete L.482/99   

Biodiversitat en Val Vermenanha e Ges

Biodiversità in Val Vermenagna e Val Gesso - Il frassino

Biodiversitat en Val Vermenanha e Ges - Lo fraisse

a cura di Chambra d'Oc, video intervista a fondo pagina

italiano

IL FRASSINO

I primi sci di legno”

Il frassino, nome scientifico “Fraxinus excelsior”, è un albero che può raggiungere dimensioni notevoli. La corteccia nelle piante più giovani è liscia, poi diventa ruvida man mano che la pianta assume dimensioni più importanti. La fogliazione è tardiva e segue la fioritura, mentre è fra le prime piante a perdere le foglie in autunno.

I frutti sono delle samare appiattite con un ala terminale, che quando giungono a maturazione si disperdono col vento. Le foglie sono composte impari-pennate, il legno chiaro, elastico, duro e con bella venatura è uno dei migliori prodotti dei nostri boschi. Robusto, ma al tempo stesso leggero, da noi era utilizzato per realizzare i manici degli attrezzi da lavoro: pale, picconi, martelli, rastrelli, tridenti, ma anche per fare le ruote dei “carus” o dei “cartun” molto usati in questa valle di passaggi, inoltre è stato utilizzato per anni per fare racchette da neve ed ottimi sci di legno.

Mio nonno si era costruito un paio di sci tagliando uno dei tanti frassini dietro casa e li ha usati per molti anni, dopo che aveva imparato a sciare al corso sciatori nel corpo degli alpini qualche anno prima dello scoppio della guerra.

Il frassino è anche un ottimo combustibile.

occitan

LO FRAISSE

Lhi prims esquí de bòsc”



Lo fraisse, nòm scientífic “Fraxinus excelsior”, es n'àrbol que pòl arribar a dimensions notables. La pelalha de las plantas mai joves es suélia, puei deven grotolua man a man que la planta pilha dimensions mai emportantas. La fuelhacion es tardiva e seguitz la floria, mentre es una de las primas plantas a pèrder las fuelhas d'auton.

Lhi fruits son de las samaras esbinhaas con n'ala terminala, que quora arribon a maürar se desperdon con lo vent. Las fuelhas son compausaas “impari-pennate”, lo bòsc clar, elàstic, dur e con na bèla venatura es un di mielh produchs di nòstri bòscs. Robust, mas a lo mesme temp legier, da nosautri era adobrat per far lhi manis di otís da trabalh: palas, pics, martèls, rastèls, trents, mas decò per far las roas di carroç o di carreton tan adobrats dins aquestas valadas de passatges, puei encara es estat adobrat per d'ans per far de chastras e de bòn esquí de bòsc.

Me pairsier s'era bastit un parelh d'equí talhant un di tanti fraisses darreire dal teit e lhi a adobrats per un baron d'ans, après que avia emparat a esquiar al cors esquiator ental còrp di alpins qualque an denant l'esclòp de la guèrra.

Lo fraisse es decò bòn da brasur.


Biodiversità in Val Vermenagna e Val Gesso - Il frassino

Biodiversitat en Val Vermenanha e Ges - Lo fraisse

a cura di Chambra d'Oc, video intervista a fondo pagina

italiano

IL FRASSINO

I primi sci di legno”

Il frassino, nome scientifico “Fraxinus excelsior”, è un albero che può raggiungere dimensioni notevoli. La corteccia nelle piante più giovani è liscia, poi diventa ruvida man mano che la pianta assume dimensioni più importanti. La fogliazione è tardiva e segue la fioritura, mentre è fra le prime piante a perdere le foglie in autunno.

I frutti sono delle samare appiattite con un ala terminale, che quando giungono a maturazione si disperdono col vento. Le foglie sono composte impari-pennate, il legno chiaro, elastico, duro e con bella venatura è uno dei migliori prodotti dei nostri boschi. Robusto, ma al tempo stesso leggero, da noi era utilizzato per realizzare i manici degli attrezzi da lavoro: pale, picconi, martelli, rastrelli, tridenti, ma anche per fare le ruote dei “carus” o dei “cartun” molto usati in questa valle di passaggi, inoltre è stato utilizzato per anni per fare racchette da neve ed ottimi sci di legno.

Mio nonno si era costruito un paio di sci tagliando uno dei tanti frassini dietro casa e li ha usati per molti anni, dopo che aveva imparato a sciare al corso sciatori nel corpo degli alpini qualche anno prima dello scoppio della guerra.

Il frassino è anche un ottimo combustibile.

occitan

LO FRAISSE

Lhi prims esquí de bòsc”



Lo fraisse, nòm scientífic “Fraxinus excelsior”, es n'àrbol que pòl arribar a dimensions notables. La pelalha de las plantas mai joves es suélia, puei deven grotolua man a man que la planta pilha dimensions mai emportantas. La fuelhacion es tardiva e seguitz la floria, mentre es una de las primas plantas a pèrder las fuelhas d'auton.

Lhi fruits son de las samaras esbinhaas con n'ala terminala, que quora arribon a maürar se desperdon con lo vent. Las fuelhas son compausaas “impari-pennate”, lo bòsc clar, elàstic, dur e con na bèla venatura es un di mielh produchs di nòstri bòscs. Robust, mas a lo mesme temp legier, da nosautri era adobrat per far lhi manis di otís da trabalh: palas, pics, martèls, rastèls, trents, mas decò per far las roas di carroç o di carreton tan adobrats dins aquestas valadas de passatges, puei encara es estat adobrat per d'ans per far de chastras e de bòn esquí de bòsc.

Me pairsier s'era bastit un parelh d'equí talhant un di tanti fraisses darreire dal teit e lhi a adobrats per un baron d'ans, après que avia emparat a esquiar al cors esquiator ental còrp di alpins qualque an denant l'esclòp de la guèrra.

Lo fraisse es decò bòn da brasur.